Fognini e la paura del palo: “Quel giorno è andata così”

Fognini, una mossa azzardata e tutto improvvisamente è cambiato: il racconto e le paure del tennista sanremese.

Non ci sono mai stati così tanti rappresentanti azzurri in gara allo Us Open. Per molti di loro sarà la prima volta al Flushing Meadows, mentre per altri sarà un graditissimo ritorno. Fabio Fognini quel cemento lo ha calcato più e più volte e ne conosce ogni angolo, ogni sfaccettatura.

Fognini
©️LaPresse

Il suo nome compariva nella lista degli invitati al matrimonio dell’anno, quello che è stato celebrato a Venezia sabato scorso tra Federica Pellegrini e Matteo Giunta. Ma il tennista ligure, per ovvie ragioni, si è visto costretto a disertare l’appuntamento in quanto impegnato nella Grande Mela.

Sono due favole che si assomigliano tanto, quella della Divina e quella del sanremese. Sono simili perché sono nate entrambe nel solco dello sport: la campionessa di nuoto ha scelto il suo allenatore, mentre Fognini ha voluto al suo fianco, come compagna di vita, la leggendaria Flavia Pennetta.

Fognini e Flavia, una favola per nulla convenzionale

Fognini
Fognini e Pennetta (Instagram)

Ma com’è nato l’amore tra i due tennisti? Cosa ha fatto sì che scoccasse la scintilla e che ci fosse un così bello lieto fine? La scintilla sarebbe scoccata, come aveva raccontato l’ex campionessa Slam a Verissimo, in un momento non proprio semplice: quando, cioè, erano già entrambi fidanzati.

“A un certo punto, non saprei dire quando, il suo sguardo è cambiato. Ci cercavamo tanto – rivelò la Pennetta nel salotto di Silvia Toffanin – ma eravamo tutti e due fidanzati. Sono stata io a fare la prima mossa”.

“Eravamo molto amici – raccontò ancora a Canale 5 – Fabio era troppo rispettoso nei miei confronti, forse aveva paura di prendere un palo per questo non prendeva mai l’iniziativa. Poi un giorno gli ho chiesto di avvicinarsi e improvvisamente l’ho baciato. È iniziata così la nostra storia. Ci siamo sposati ad Ostuni, è stato tutto molto veloce, vorrei risposarmi con lui per rivivere quei momenti bellissimi”.