Formazioni ufficiali Fiorentina-Cremonese e Lazio-Bologna: il pronostico marcatori

Fiorentina-Cremonese e Lazio-Bologna: il pronostico marcatori sulla doppia sfida di Serie A. Le ultime dritte su ammoniti e possibili tiratori.

Sta per alzarsi il sipario sulle stagioni di Fiorentina e Lazio, che rispettivamente contro Cremonese e Bologna sono alla ricerca dei primi punti del loro campionato. Sia i Viola sia i biancocelesti hanno colto al balzo l’occasione di migliorare i rispettivi organici con acquisti mirati: staremo a vedere in che modo Italiano e Sarri saranno riusciti a plasmare il tutto. Attesa e curiosità dunque. Ecco le scelte di formazione:

Luka Jovic ©LaPresse

FIORENTINA (4-3-3): Gollini, Benassi, Milenkovic, M.Quarta, Biraghi, Amrabat, Bonaventura, Maleh, Kouamé, Jovic, Sottil.

CREMONESE:(3-4-1-2): Radu; Bianchetti, Vasquez, Chiriches; Ghiglione, Escalante, Pickel, Sernicola; Zanimacchia; Okereke, Dessers.

LAZIO (4-3-3): Maximiano; Lazzari, Patric, Romagnoli, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Basic; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni.

BOLOGNA (3-4-2-1): Skorupski; Soumaoro, Medel, Lykogiannis; De Silvestri, Dominguez, Schouten, Cambiaso; Soriano, Sansone, Arnautovic.

Pronostico marcatori di Fiorentina-Cremonese e Lazio-Bologna

Nella sfida dell’Olimpico, occhio all’accoppiata Immobile-Zaccagni, che dovrebbero trovare spazi invitanti nella non sempre perfetta felsinea, e siglare almeno una rete ciascuno. Al “Franchi”, invece, fari puntati su Jovic: contro la neo-promossa Cremonese, l’ex attaccante del Real dovrebbe trovare terreno fertile per una “zampata” delle sue.

Fiorentina-Cremonese e Lazio-Bologna: probabili ammoniti e tiratori

Milinkovic Savic – che Sarri ha definito non al top della condizione nella conferenza stampa prepartita – ha tutte le carte in regola per scoccare almeno due conclusioni nello specchio della porta difesa da Skorupski. L’opzione Soriano, in questo senso, non può essere trascurato, con Medel possibile ammonito. In Fiorentina-Cremonese, ci si aspettano almeno due conclusioni nello specchio della porta avversario da parte di Giacomo Bonaventura, che con i suoi inserimenti  dovrebbe mettere in apprensione la retroguardia lombarda.