Fantacalcio 2022-2023: i consigli sui centrocampisti

Fantacalcio 2022-2023, costruire un buon centrocampo è come al solito impresa ardua: ecco tutti i nomi da tenere in considerazione. 

Per molti fantallenatori si tratta del vero reparto-chiave, forse ancora più importante e decisivo dell’attacco. Il centrocampo, anche in ambito fantacalcistico, è l’architrave sui cui si regge la squadra. Sbagliando scelte si rischia molto spesso di mandare a monte i propri progetti di vittoria. Se si fanno le cose per bene, infatti, da questo reparto possono arrivare quei bonus che, sommati a quelli che in linea di massima ci si aspetta dagli attaccanti, creano quel mix vincente che ci permette di dominare le nostre rispettive leghe.

Fantacalcio
Lorenzo Pellegrini ©️Ansafoto

Proprio per questo non è affatto semplice mettere su un centrocampo che sia in grado di trascinare verso il successo a suon di gol e assist. Non è facile perché solitamente è il momento dell’asta in cui si tende ad essere meno larghi di manica al fine di conservare più crediti possibili per gli attaccanti. E svenarsi per un centrocampista top può significare doversi poi “accontentare” per il cosiddetto centravanti dei sogni, quello sui cui abbiamo in mente di puntare da mesi. Ecco perché è fondamentale saper “comprare” senza spendere in maniera eccessiva, facendo quadrare i conti. Magari scovando quei giocatori in procinto di esplodere ma che non hanno lo stesso appeal dei vari Milinkovic-Savic e Pellegrini.

Fantacalcio 2022-23: Milinkovic-Savic e Pellegrini, numeri da attaccanti

Inter-Verona
Hakan Calhanoglu ©️LaPresse

Per la crème de la crème del centrocampo anche quest’anno bisognerà guardare verso la Capitale. I sopracitati Milinkovic-Savic e Pellegrini, infatti, ancora una volta non hanno tradito le attese dimostrando di essere dei veri e propri attaccanti aggiunti in ottica fantacalcistica. Il laziale è addirittura finito in doppia cifra sia coi gol che con gli assist, mentre il romanista l’ha appena sfiorata. Il loro prezzo, va da sé, sarà inaccessibile anche stavolta: per averli dovrete essere disposti ad un enorme sacrificio.

Un gradino sotto altri due top del ruolo come Paul Pogba e Federico Chiesa. Rappresentano entrambi la grande speranza di una Juventus che vuole tornare a dominare, ma inevitabilmente costeranno di meno per via dei problemi fisici. Il francese, appena tornato in Italia, si è subito lesionato il menisco e tornerà solo a metà settembre (con l’incognita Mondiale all’orizzonte). L’azzurro, invece, rischia di tornare a disposizione di Massimiliano Allegri solamente da gennaio in poi dopo il brutto infortunio patito lo scorso inverno. La lista dei giocatori da non farsi scappare, però, è ancora lunga.

Altri centrocampisti che sono potenzialmente in grado di regalare bonus a caterva sono Zaniolo della Roma – sebbene lo scorso anno ha deluso dal punto di vista realizzativo – Calhanoglu e Barella dell’Inter, Pasalic dell’Atalanta e Barak del Verona. Certezze sulle quali potrete contare ad occhi chiusi. Più discontinui ma non per questo meno appetibili i laziali Felipe Anderson e Zaccagni. Due che nelle trame offensive di Maurizio Sarri non possono che esaltarsi. Non bisogna dimenticarsi, poi, di un centrocampista “totale” e dal gol facile come l’atalantino Malinovskyi, implacabile sui calci piazzati. O dell’ivoriano del Sassuolo Traoré, protagonista di una sontuosa seconda parte di stagione.

Fantacalcio 2022-23: Kvaratskhelia e Strefezza, scommesse intriganti

Napoli-Perugia
Kvicha Kvaratskhelia (Ssc Napoli Instagram)

Nel Napoli non ci sono più Mertens e Insigne ma sembrano avere le valigie in mano anche Fabian Ruiz e Zielinski: lo spagnolo è seguito da vicino dal Psg e vi consigliamo di puntarci solo ed esclusivamente a calciomercato chiuso. La scommessa partenopea che vale qualche credito in più è il georgiano Kvaratskhelia, apparso già un fattore nelle prime uscite della squadra di Spalletti. Stesso discorso per il belga De Ketelaere, nuovo gioiellino del Milan che promette grandi cose, e per il neoromanista Wijnaldum. Se l’olandese dovesse tornare quello che era al Liverpool allora farà le fortune della vostra fantasquadra e di quella di Mourinho, ma molto dipenderà dai compiti che gli affiderà il tecnico portoghese.

Dopo l’exploit dello scorso anno non pagherete di certo a prezzo di saldo Bajrami dell’Empoli, mentre Tonali e Brozovic, nonostante non abbiano il vizio del gol, garantiscono tante buone prestazioni e dunque voti positivi. E le sorprese? Nomi che intrigano sono Orsolini e Frattesi ma attenzione a Strefezza, Ederson e Sabiri. Oppure al franco-algerino del Milan Adli, che nel precampionato ha giocato con una certa continuità.