Djokovic-Sinner, Wimbledon: orario, diretta tv, streaming, pronostici

Djokovic-Sinner è un match valido per i quarti di finale di Wimbledon: notizie, analisi, orario, pronostici, diretta tv e streaming.

Neanche una settimana fa si ragionava sulle possibilità di Jannik Sinner di approdare al secondo turno di Wimbledon. E sarebbe stato già un risultato degno di nota, alla luce del complicato rapporto dell’altoatesino con i prati. Pochi giorni prima, infatti, aveva abbandonato immediatamente il torneo di Eastbourne, rimandando l’appuntamento con la sua prima vittoria sull’erba nel circuito. Sette giorni dopo, invece, il prossimo numero uno d’Italia vede scrivere il suo nome tra i primi otto dello Slam londinese, il più giovane italiano di sempre ad approdare ai quarti di finale: prima di lui ce l’avevano fatta solo in cinque, compreso quel Matteo Berrettini che lo scorso anno raggiunse la finalissima.

Djokovic-Sinner
Jannik Sinner ©️Ansafoto

Un’impresa che nessuno riteneva possibile, forse neppure lo stesso Jannik. Che nelle ultime due partite, prima contro John Isner e poi contro Carlos Alcaraz, ha giocato da veterano dell’erba, quasi come se alla sua sconfinata intelligenza tennistica fossero bastati pochi colpi per abituarsi a quella che è la superficie più peculiare e particolare del circuito.

Un’altra mission impossible per Jannik

Straordinario in risposta sia con il bombardiere statunitense che con l’incandescente spagnolo, Sinner non ha mai concesso un break, né all’uno né all’altro. La vittoria (6-1, 6-4, 6-7, 6-3) nello scontro tra i due possibili giocatori del futuro, solamente il terzo atto di una rivalità che si preannuncia scoppiettante, ha inevitabilmente un enorme valore simbolico. L’azzurro ha dominato in maniera netta i primi due set, subendo il ritorno dello spagnolo nel terzo ma placando i suoi bollenti spiriti con una tenuta mentale da fare invidia ai più grandi. Avrebbe potuto chiuderla prima, ma nel tie break del terzo parziale ha indugiato troppo, sprecando ben due match point. Tuttavia, non ha commesso l’errore di disunirsi, affrontando il quarto set con la stessa determinazione dei primi due.

Nei quarti di finale, raggiunti in sei degli ultimi dieci tornei a cui ha preso parte, adesso lo attende Novak Djokovic, il vincitore delle ultime tre edizioni di Wimbledon e che su questi campi non perde addirittura dal 2017. Un’altra mission impossible per Sinner, il cui livello di difficoltà è decisamente più alto rispetto al quarto con Alcaraz.

L’unico precedente è sulla terra rossa

Djokovic-Sinner
Novak Djokovic ©️Ansafoto

Nole, dopo un primo turno balbettante contro il sudcoreano Kwon, è stato impeccabile contro Kokkinakis e Kecmanovic nel secondo e nel terzo turno, per poi tornare a concedere qualcosa contro il debuttante van Rijthoven negli ottavi. Non c’è alcun dubbio che resti lui il favorito numero uno per la vittoria dello Slam londinese, che potrebbe essere l’unico del 2022 visto che è quasi certo che non potrà giocare gli US Open per la questione del vaccino. Djokovic in ogni caso sa che contro Sinner non sarà una passeggiata. Ha sempre riconosciuto le qualità dell’altoatesino, elogiandolo davanti ai giornalisti.

In conferenza ha ammesso che rivede in lui alcune delle sue caratteristiche e che dovrà impegnarsi molto per batterlo. I due si allenano spesso insieme ma questo sarà il loro secondo incontro nel circuito. Nella primavera del 2021 si affrontarono sulla terra rossa di Montecarlo ma fu un match senza storia, dominato dal serbo con un netto 6-4 6-2.

Dove vedere Djokovic-Sinner in diretta tv e streaming

Il match valido per i quarti di finale di Wimbledon tra Novak Djokovic e Jannik Sinner sarà trasmesso martedì 5 luglio in esclusiva per gli abbonati Sky. La piattaforma satellitare quest’anno dedica ben nove canali allo Slam su erba, tra cui Sky Sport Uno (canale 201) e Sky Sport Tennis (canale 205). Disponibile anche la diretta streaming su Sky Go, il servizio per dispositivi mobili a disposizione degli abbonati, e su NOW, la piattaforma live e on demand di Sky. L’incontro dovrebbe iniziare non prima delle 14:30.

Djokovic-Sinner: il pronostico

Da una parte una leggenda come Djokovic, che da qualche anno è il padrone di Londra e non perde a Wimbledon da ben 25 partite. In questo torneo nessuno è stato capace di metterlo seriamente in difficoltà. Sempre in controllo, facendo leva sulle alte percentuali di punti costruiti con la prima di servizio e soprattutto con le sue grandi doti da ribattitore. Dall’altra, però, non ci sarà uno sprovveduto. Attenzione infatti a Sinner. L’azzurro si presenta a questa sfida con l’entusiasmo di chi ha appena battuto un futuro campione del tennis come Carlos Alcaraz e si dimostrerà un degno avversario del serbo, nonostante la poca esperienza sui prati. Djokovic è favorito ma ci sono buone possibilità che l’azzurro vinca almeno un set, in un match da almeno trentasei game complessivi. Non è da escludere che nel primo set si arrivi al tie break.