Berrettini ruba la scena a Sinner: ha vinto anche lui

Berrettini come Sinner, anche lui ha “sconfitto” un nemico molto tosto. L’annuncio ufficiale del tennista romano.

Si è rifatto vivo dopo quasi una settimana di assenza nel gran giorno di Jannik Sinner. Poco dopo la vittoria sull’iberico Carlos Alcaraz che ha permesso al suo amico e collega azzurro di accedere ai quarti di finale del “suo” torneo del cuore: Wimbledon. Lo stesso che il Covid ha voluto portargli via.

Berrettini
Instagram

Ma il suo sorriso e le parole che ha dedicato ai fan sembrano suggerire che anche questa è passata. Che anche stavolta Matteo Berrettini sarà in grado di voltare pagina e di lasciarsi alle spalle l’ennesima fatalità. Ha le spalle sufficientemente larghe, d’altra parte, e sa ormai bene come accusare il colpo.

Malgrado non lo abbia detto apertamente, pare che il romano si sia finalmente negativizzato. L’isolamento a Londra è finito e si appresta quindi a tornare in campo dopo uno stop che, seppur breve, è stato lungo abbastanza da negargli il sogno di bissare il successo a Wimbledon.

Berrettini lo ha sconfitto: l’annuncio su Instagram

Berrettini
©️LaPresse

“In forma, sano e di nuovo ad allenarmi. Grazie per tutti i bei messaggi della scorsa settimana. Significa molto per me”. È con queste parole, unite a una foto in cui sorride e replica il segno della vittoria con le dita, che Berrettini ha annunciato il suo “ritorno” e, tra le righe, anche il fatto di essere guarito dal Covid.

Aveva scoperto di essere positivo lo scorso martedì, a poche ore dall’esordio all’All England Club. I sintomi si erano tuttavia manifestati già nel weekend, al punto da averlo indotto a disdire gli allenamenti e dare forfait alla conferenza stampa che avrebbe dovuto svolgersi nella giornata di domenica.

Per rivederlo in campo ci vorranno due settimane appena. Matteo parteciperà all’Atp 250 di Gstaad che prenderà il via il prossimo 18 luglio. Lì tra le Alpi svizzere potrà andare a caccia di ciò che più gli serve in questo momento: punti. Ma anche lustro, prestigio. E ricominciare, che sarebbe pure ora dopo tutti questi imprevisti, la sua cavalcata verso le Finals.