Invasione di campo al Roland Garros: donna incatenata e scritta eloquente

In occasione delle semifinali del Roland Garros, nella sfida tra Ruud e Cilic, l’invasione di campo che non ti aspetti: cosa è successo.

Il Roland Garros sta per vivere le sue battute conclusive, ma le sorprese sulla terra rossa parigina non mancano mai. L’ultima – clamorosa – si è materializzata nel corso della seconda semifinale del tabellone maschile, che vede opporsi Ruud e Marin Cilic.

©LaPresse

In occasione del sesto gioco del terzo set – che il norvegese era in procinto di portare a casa piuttosto agevolmente – una donna ha invaso il campo ed ha avuto tutto il tempo per incatenarsi alla rete. Le telecamere l’hanno inquadrata nel momento in cui esibiva una maglietta che arrecava una scritta alquanto sibillina: “Ci restano soltanto 1028 giorni”.

Semifinali Roland Garros, l’invasione di campo che non ti aspetti

©LaPresse

Alizee – questo il nome dell’attivista – fa parte di un’organizzazione a difesa dell’ambiente, Derniere Renovation. Per qualche istante, la sua sortita ha destato non poche preoccupazioni, dal momento che si è praticamente appiccicata al palo che sostiene la rete, con il viso rivolto in maniera ostentatamente provocatorio all’indirizzo delle telecamere. Il match – dopo essere stato interrotto per qualche minuto – è proseguito regolarmente.

Il vincente della semifinale tra Ruud e Cilic se la vedrà in finale con uno stoico Rafa Nadal, che ha avuto la meglio di Zverev, infortunatosi nel finale, al termine di una battaglia a dir poco epica.