Gratta e Vinci, la fortuna non basta: attenzione alla truffa

Gratta e Vinci, così come raccontato da Milano Today spunta una nuova truffa che potrebbe coinvolgere tutti. Attenzione e occhi aperti

Intanto sono partite le indagini che ovviamente avranno il compito di fare chiarezza sull’accaduto. Ma attenzione, perché potrebbe succedere a tutti una cosa del genere e poi le vie legali, come si sa, non sono sempre veloci. E bisognerà attendere. Bene, la notizia è questa: il cliente vince 100mila euro al Gratta e Vinci e il tabaccaio gli sottrae la schedina. Sì, è già successo, a Napoli. E si è ripetuta, questa volta a Milano.

Gratta e Vinci
©️Ansafoto

Il fatto è successo lo scorso giugno, quando un cliente abituale della tabaccheria si è reso conto di aver vinto una somma importante con il grattino, la bellezza come detto di 100mila euro. Il gestore del bar tabaccheria ha pensato però di prendere il fortunato biglietto a Enzo, cinese conosciuto in questo modo, di 46 anni: per sistemare la situazione avrebbe provato a liquidare il fortunato vincitore con 7800euro in contanti. Un decimo della vincita.

Gratta e Vinci, attenzione alla nuova truffa

Superenalotto

Ovviamente, e com’è giusto in questi casi, Enzo ha sporto immediatamente denuncia alle autorità competenti e adesso il gestore del locale milanese è indagato per truffa aggravata. La sua compagna, anche lei protagonista nella vicenda, invece dovrà rispondere del reato di ricettazione.

Il pubblico ministero Cristian Barilli, titolare dell’indagine, ha notificato il rinvio a giudizio dei due, mentre nello scorso marzo era anche riuscito ad ottenere il sequestro preventivo di beni per un valore complessivo di 80mila euro. Insomma, una mezza follia, senza dubbio, perché nel momento in cui ti rendi conto di sottrare qualcosa che non è tuo, sotto gli occhi di quello che era il vincitore, è normale che vai incontro a una denuncia. Nessuno te la toglie quella. E poi le spese legali e tutto il resto. La scelta è stata tutt’altro che azzeccata.