Formazioni ufficiali Liverpool-Benfica: pronostico marcatori, ammoniti e tiratori

Liverpool-Benfica, le formazioni ufficiali: pronostico marcatori, ammoniti e tiratori della sfida dell’Anfield Road.

Vietato abbassare la guardia per il Liverpool di Jurgen Klopp che, reduce dallo spettacolare 2-2 maturato sul campo del City, che ha permesso a Salah e compagni di non perdere terreno dalla vetta – intende archiviare la “pratica” Benfica davanti al proprio pubblico, forte del 3-1 dell’andata che ha orientato in modo quasi sicuramente decisivo il discorso qualificazione. Diamo uno sguardo alle scelte dei due allenatori:

Calciomercato Juventus
Salah ©️LaPresse

LIVERPOOL: Alisson, Gomez, Matip, Konate, Tsimikas, Henderson, Milner, Keita, Diaz, Jota, Firmino.
BENFICA: Vlachodimos, Gilberto, Otamendi, Vertonghen, Grimaldo, Weigl, Taarabt, Ramos, Goncalves, Everton, Nunez.

Liverpool-Benfica, il pronostico marcatori

La sensazione è che ci siano tutti i presupposti per assistere ad una gara animata sin dalle prime battute. Il Benfica proverà molto presumibilmente ad approcciare la gara in maniera forte, decisa: un atteggiamento attendista e rinunciatario rappresenterebbe un duplice scacco. Tenendo il baricentro un po’ più alto, però, gli uomini di Klopp potrebbero sfruttare la loro bravura a verticalizzare rapidamente la manovra: in quest’ottica, Diaz dovrebbe trovare il terreno adatto ad esprimere tutte le sue qualità.

Probabili ammoniti e tiratori di Liverpool-Benfica

Il suo ruolo è sulla carta quello di mezzala, ma Naby Keita si arroga sempre più spesso compiti in fase di inserimento che irretiscono la linea difensiva avversaria; e così, ci sono serie chances che l’ex Lipsia – che vive uno stato di forma importante, probabilmente il più scintillante da quando è sbarcato all’ombra dell’Anfield Road – vada alla conclusione in almeno due circostanze. Dinanzi alla velocità del temibile tridente Reds, Otamendi potrebbe incappare in una giornata no: il rischio che l’argentino finisca sul taccuino del direttore di gara non può essere trascurato.