Berrettini dà voce ai suoi pensieri | Il post che ufficializza l’addio ad Ajla

Berrettini rompe il silenzio sulla rottura con Ajla Tomljanovic con un post affidato ad Instagram: ecco cosa ha condiviso il campione.

Si è chiuso in un silenzio che può voler dire solo una cosa. Che ciò che più fa male in questo momento non è l’eliminazione dal Masters 1000 di Indian Wells. Ci si può sempre riprovare il prossimo anno, d’altro canto. Mentre alle pene d’amore, a quelle no: a volte non c’è rimedio.

Berrettini
©️LaPresse

Che Berrettini stia “soffrendo” è stato chiaro più o meno a tutti. Anche quando è sceso in campo, anche quando ha vinto, è stato evidente che non fosse il solito Matteo. Non quel ragazzo semplice e sempre sorridente che ha conquistato tutti col suo accento romanesco e con la sua genuinità.

È parso cupo, triste, malinconico. E il perché è presto detto: la rottura con la tennista Ajla Tomljanovic deve averlo impensierito non poco. Tanto più che, se fino a qualche giorno fa era solo presunta, ora sembra praticamente ufficiale. Il che potrebbe voler dire solo una cosa: che non c’è più nulla da fare.

Berrettini e quella canzone che non lascia spazio a dubbi

Berrettini
Instagram

Una mezza conferma è arrivata proprio da lui. Il campione romano, che a quest’ora dovrebbe trovarsi già in Florida per partecipare al Miami Open, ha condiviso su Instagram una canzone che parrebbe fugare ogni dubbio. Non fosse altro per i versi del testo, che fotografano alla perfezione la fine di un amore.

Il brano in questione è “Liberi” di Fabri Fibra, che canta in coppia con Francesca Michielin. E sono proprio le prime parole di questa canzone ad aver insinuato nei suoi fan il dubbio: che sia, questo, un post che ufficializza la fine della storia d’amore con la sua Ajla Tomljanovic?

“Nel mio telefono sono pieno di foto di noi che stiamo insieme, sì ma non le posto. Forse perché non servono commenti, forse perché sento di tenerli per me quei momenti”. Dicono questo i versi iniziali del brano condiviso da Berrettini sui social e che, a leggerne bene le parole, sembrerebbero indirizzato proprio a lei.