Formazioni ufficiali Juventus-Villarreal | Pronostico marcatori, ammoniti e tiratori

Juventus-Villarreal, le formazioni ufficiali: pronostico marcatori, ammoniti e tiratori della sfida dell’Allianz Stadium.

Dopo il pareggio dell’andata, la Juventus di Max Allegri è obbligata a vincere la sfida contro il Villarreal per strappare il pass per i quarti di finale di Champions League. Per l’occasione, il tecnico livornese recupera Dybala e Chiellini, che partiranno dalla panchina: in attacco spazio a Morata e Vlahovic, con Arthur in cabina di regia e Locatelli mezzala. Ecco i quali saranno i ventidue che partiranno dall’inizio:

Juventus-Villarreal
Dusan Vlahovic ©️Ansafoto

JUVENTUS (4-4-2) Szczesny, Danilo, Rugani, De Ligt, De Sciglio, Cuadrado, Locatelli, Arthur, Rabiot, Vlahovic, Morata.

VILLARREAL (4-4-2): Rulli, Aurier, Albiol, Torres, Estupinan, Pino, Parejo, Capoue, Trigueros, Lo Celso, Danjuma.

Pronostico marcatori Juventus-Villarreal

Dopo il goal lampo dell’andata, Dusan Vlahovic ha tutta l’intenzione di ripetersi anche al ritorno: Allegri lo ha centellinato contro la Samp, gettandolo nella mischia solo quando è scoccata l’ora di gioco. Il serbo avrà il peso dell’attacco sulle sue spalle, ma ha dimostrato di sapersi esaltare nelle occasioni importanti: il fattore DV7 potrebbe nuovamente creare non pochi grattacapi al Sottomarino Giallo.

Juventus-Villarreal, pronostico ammoniti e tiratori

Si prospetta una gara molto equilibrata, nella quale la Juventus dovrà avere la pazienza di adattarsi ai ritmi “soporiferi” che verosimilmente imporranno gli ospiti, salvo poi infiammarsi con rapide fiammate. Chi più del “Panita” Juan Cuadrado è in grado di ribaltare velocemente il fronte? Il colombiano, al quale Allegri ha attribuito più compiti in fase offensiva, dovrebbe inquadrare lo specchio della porta in almeno una circostanza. Possibile cartellino giallo per Rabiot: il Villarreal è una squadra di palleggiatori, e il francese spesso arriva fuori tempo, calcolando male il tempo dell’intervento, soprattutto quando lascia sguarnita la propria zolla di competenza.