Berrettini stenta a crederci: il video rivela per chi batte il suo cuore

Berrettini, il campione romano non crede ai suoi occhi: ecco cosa lo ha lasciato senza fiato e qual è stata la sua reazione.

Matteo Berrettini è uno sportivo a tutto tondo. Il tennis è la sua passione, ma si interessa in egual misura a molte altre discipline. Il fatto che da piccolo abbia praticato anche judo e nuoto, prima che il fratello Jacopo scoprisse il suo rovescio, dimostra ampiamente che lo sport ce l’ha proprio nelle vene.

Berrettini
©️LaPresse

Gli piace praticarlo ma anche, com’è giusto che sia, guardarlo. Sul fronte calcistico il suo cuore è viola: il romano tifa infatti per la Fiorentina, mandando avanti una tradizione “familiare” che non avrebbe mai osato interrompere. E, ovviamente, sostiene la Nazionale italiana.

Ma Berrettini ha anche un debole per il basket e, in particolar modo, per l’Nba. Al solo sentire il nome di LeBron James si emoziona come un bambino di fronte al suo idolo. Provate ad immaginare come si sia sentito ieri sera, quindi, quando il campione che venera ha infilato la bellezza di 56 punti in un match destinato a passare agli annali.

King James fa sognare Berrettini

Berrettini
Instagram

E la cosa più bella è che Matteo si trovava proprio lì, a pochi metri da lui. Le storie che ha postato su Instagram ci rivelano infatti che il tennista romano si è concesso, tra un allenamento e l’altro, una capatina alla Crypto.com Arena, per godersi dal vivo il duello tra i Los Angeles Lakers e i Golden State Warriors.

Svegliatemi” scrive il numero 7 del mondo – tornerà al sesto posto domani, come vi avevamo annunciato qui – condividendo un breve video di uno dei tanti punti infilati ieri da King James e lasciando trasparire, in questo modo, tutta la sua comprensibilissima emozione.

Una serata indimenticabile, dunque, per il campione italiano, che a quanto pare è già volato alla volta della California per poter prendere parte al Masters 1000 che avrà inizio il 10 marzo a Indian Wells. La sua presenza nella città degli angeli è un’ulteriore conferma, dunque, del fatto che ci sarà.