Formazioni ufficiali Barcellona-Napoli | Pronostico marcatori ed ammoniti

Barcellona-Napoli, formazioni ufficiali: pronostico marcatori, ammoniti e tiratori. Le dritte sulla gara del Camp Nou.

Un match d’altri tempi al Camp Nou, il cui il Napoli vuole ribadire con forza la dimensione europea ormai raggiunta dalla compagine di Spalletti.

Napoli-Inter
Osimhen festeggiato dopo il gol al Venezia ©️LaPresse

Un Barcellona rigenerato dalla cura Xavi sfiderà Osimhen e compagni, reduci dal pareggio contro l’Inter che ha ribadito le ambizioni scudetto dei campani. Proprio il nigeriano era in dubbio, ma alla fine Spalletti ha deciso di schierarlo dal primo minuto, come punto di riferimento alle cui spalle agiranno Elmas, Zielinski ed Insigne.

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Mingueza, Piqué, Eric Garcia, Jordi Alba; Nico Gonzalez, De Jong, Pedri; Traoré, Aubameyang, Ferran Torres

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Rrahmani, Juan Jesus; Fabian Ruiz, Anguissa; Elmas, Zielinski, Insigne; Osimhen

Barcellona-Napoli, pronostico marcatori: Aubameyang e Osimhen pericoli pubblici

A guidare i rispettivi attacchi ci sono Aubameyang ed Osimhen, imprescindibili per le manovre offensive, punti di riferimento di assoluta importanza. E proprio il gabonese e il nigeriano potrebbero andare a segno: si prospetta una gara da almeno tre goal complessivi, e tutto lascia presagire che saranno i due bomber a mettere il proprio sigillo. Aubameyang ed Osimhen sugli scudi, ma occhio a possibili sorprese: Insigne è pur sempre rigorista…

Barcellona-Napoli, pronostico ammoniti e tiratori

Per quanto riguarda i tiratori, occhio a Fabian Ruiz: lo spagnolo non è nuovo a sberle dal limite dell’area di rigore, e potrebbe trovare la porta in almeno due circostanze. Discorso diverso per Rrahmani, che dovrebbe finire sul taccuino degli arbitri: il rischio giallo è concreto. Discorso analogo per Piqué, apparso non al top della forma: lento e prevedibile, lo spagnolo potrebbe fare molta fatica a tenere a bada gli attacchi Azzurri, soprattutto se Insigne e compagni saranno bravi a far muovere il pallone molto velocemente.