Ibrahimovic, smacco clamoroso | Il 2021 finisce nel peggiore dei modi

Ibrahimovic
Ibrahimovic ©️LaPresse

Ibrahimovic, scacco clamoroso: il 2021 finisce nel peggiore dei modi per il centravanti del Milan. Ecco quello che è successo in Patria

Uno smacco clamoroso. Soprattutto dopo che l’anno corso, Ibrahimovic, era riuscito a prendersi di nuovo il pallone d’oro svedese, il Guldollen. Beffato, Ibra. Una cosa che difficilmente gli andrà giù, conoscendolo. Ma intanto è così, e non ne può far nulla. Anche perché, c’è da dirlo, è stato comunque fermo per infortunio per molto tempo. E allora, forse, è anche giusto così.

Il pallone d’oro svedese l’attaccante del Milan lo ha vinto 12 volte. Dieci volte di fila dal 2007 al 2016. L’ultimo se l’è preso lo scorso anno come detto sfilandolo a Lindelof, il difensore del Manchester United, dopo quattro anni di assenza. Quest’anno sembrava potesse arrivare il tredicesimo della sua carriera. Ma niente, non è stato così.

LEGGI ANCHE: Donnarumma, altra beffa: la classifica che fa godere i tifosi del Milan

Ibrahimovic, il premio se lo prendono in Germania

Lipsia-PSG
Emil Forsberg ©️Getty Images

E a chi è andato il pallone d’oro svedese? A Emil Forsberg del Lipsia, un premio meritato per il centrocampista, uno dei più forti in Europa in questo momento. Nove reti e 6 assist lo scorso anno. E in questa stagione ha già timbrato il cartellino per sei volte. Trent’anni, è una bandiera della squadra allenata da Tedesco, il tecnico di origine italiane che ha preso da poco tempo in mano le redini della panchina dell’ex squadra di Nagelsmann.

In ogni caso, poco male (forse), per Ibra: nessuno ne ha vinti più di lui, ovviamente. E tutti gli altri sono dietro anni luce e mai onestamente lo potranno raggiungere. Insomma, dopo il centravanti del Milan con 12 vittorie, ci sono con due successi per Lindelof, Ljungberg, Tomas Brolin, Patrik Andersson, l’ex Fiorentina Glenn Hysén, Hellström e Larsson. Se restiamo in ottica “Italia” un titolo anche per Glenn Stromberg dell’Atalanta.