Calciomercato Inter, colpaccio in Serie A | Affare da 70 milioni

calciomercato inter
Inzaghi ©️LaPresse

Calciomercato Inter, colpaccio in Serie A: affare da 70 milioni di euro e concorrenza spietata anche al Real Madrid che è sul calciatore

L’Inter tenta il colpo grosso. Per cercare non solo di continuare a vincere in Italia ma anche per tentare l’assalto all’Europa. E la notizia che arriva dalla Spagna è importante, e svela come la società nerazzurra faccia davvero sul serio per i prossimi anni. Non solo insomma il rinnovo di Simone Inzaghi sul piatto – ma anche quello di Brozovic – ma soprattutto un nuovo affare sempre nella massima serie italiana. Difficile, certamente. Ma non impossibile.

Secondo le informazioni riportate da Diariogol infatti, Marotta vorrebbe fare concorrenza al Real Madrid – e anche alla Juventus – per il centrocampista della Lazio Milinkovic-Savic. Dopo anni passati nella Capitale, il serbo sembra essere arrivato al quel crocevia importante della propria carriera. E cioè quello di decidere cosa fare da grande. E la sensazione è che il ciclo con la Lazio sia davvero finito.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus e Milan, richiesta monstre | Salta tutto

Calciomercato Inter, colpaccio Milinkovic-Savic

Lazio-Spezia
Sergej Milinkovic-Savic ©️Getty Imagesprimo pi

La prima idea dei nerazzurri, sempre secondo le fonti spagnole, parla di un possibile inserimento di qualche cartellino nella trattativa. Ma Lotito, si sa, difficilmente potrebbe cedere a una cosa del genere. E allora, una parte importante del prossimo budget di mercato dei nerazzurri dovrebbe comunque andare verso il centrocampista. La base d’asta è di 70 milioni di euro. E che difficilmente verrà abbassata.

In ogni caso, sullo sfondo, rimane anche la Juventus interessata al calciatore. La società bianconera più di una volta nel corso delle ultime finestre di mercato ci ha provato. Ma mai è riuscita a strappare il centrocampista a Lotito. La cifra, comunque, è assai importante e non tutti se lo potrebbero permettere. Sarà comunque guerra aperta sul mercato.