Fantacalcio, cinque consigli utili alla luce del primo turno di Serie A

Fantacalcio
Florenzi ©️Getty Images

Fantacalcio, cinque consigli utili dopo la prima giornata della massima serie. I possibili affari e le certezze per le prossime settimane

Prima giornata in archivio. Un turno di Serie A che ha dato delle indicazioni importanti anche per il Fantacalcio. E allora ecco i primi consigli dopo i primi novanta minuti che hanno regalato sicuramente delle sorprese. Soprattutto sotto l’aspetto tattico. Perché è lì che si decidono le Fanta Leghe: andando a prendere quei calciatori che potrebbero essere schierati in ruoli diversi da quelli portati nella lista. Un esempio?

Florenzi è stato provato da esterno alto da Pioli. E allora ecco che potrebbe trovarsi spesso nell’area avversaria più che nella propria. Le qualità tecniche del calciatore non si discutono. E poi è uno a cui piace segnare. Potrebbe essere davvero un colpo importante in ottica futura. Un rischio calcolato.

LEGGI ANCHE: Bremer-Bayern Monaco, Coppa di Germania: probabili formazioni, pronostici

Fantacalcio, ecco gli altri consigli

Udinese-Torino
Pereyra ©️Getty Images

Un’altra indicazione importante arriva sicuramente dall’Udinese: con Pereyra, che non solo è diventato rigorista dopo la cessione di De Paul, ma che Gotti potrebbe anche decidere di schierare come seconda punta durante la stagione, proprio a ridosso dell’uomo più avanzato. E siccome è un centrocampista, nella lista del fantacalcio, e non costa nemmeno tanto, allora potrebbe essere un altro colpo importante.

Poi c’è Szczesny: ha fatto male, malissimo. I suoi errori sono costati la vittoria alla Juve proprio sul campo dei friulani. Ma difficilmente il polacco commetterà altre papere così grossolane durante la stagione. Possibilità che parta non ce ne sono. Si rifarà senza dubbio. La sorpresa, vera, potrebbe essere davvero lui.

La lista dei rigoristi è sempre teorica, finché non si calciano. Ecco che allora conviene appuntarsi quelli che si sono presentati dal dischetto nella prima giornata. Insigne ne ha tirati due pur sbagliando il prima e così non ci sono dubbi su chi è il rigorista del Napoli. Nella Salernitana ha tirato Bonazzoli, al Cagliari Joao Pedro (si sapeva), al Verona Zaccagni e alla Lazio Immobile (vabbé…).

Infine la questione Napoli: Osimhen è stato squalificato per due giornate e allora salterà anche la Juventus a meno di ricorso. Sarà interessante capire chi sceglierà Spalletti per giocare al suo posto. Due turni di squalifica sono niente rispetto a un intero campionato: se gli altri partecipanti all’asta si faranno condizionare da questo rosso, conviene premere sull’acceleratore e prenderlo.