Calciomercato Inter, dopo l’addio a Lukaku pronto il doppio colpo

Calciomercato Inter
Lukaku ©️Getty Images

Calciomercato Inter, dopo l’addio a Lukaku i nerazzurri pronti al doppio colpo: uno in chiusura, l’altro si avvicina

Il passaggio di Romelu Lukaku al Chelsea dovrebbe essere ufficiale in queste ore. Saranno 115 i milioni di euro che la società nerazzurra incasserà dalla cessione dell’attaccante. E Inzaghi aspetta adesso un sostituto all’altezza del belga, che vada ad affiancare Lautaro Martinez lì davanti: per l’argentino, nonostante le voci di ieri che lo volevano vicino al Tottenham, l’Inter dovrebbe respingere ogni assalto.

Un affare comunque è praticamente in chiusura: come raccontato nei giorni scorsi, sarà Edin Dzeko il centravanti nerazzurro nella prossima stagione. L’Inter, per chiudere l’operazione, dovrebbe versare 1,8 milioni di euro nelle casse della società giallorossa. Lo stipendio si aggirerà intorno ai 5 milioni. Ma non sarà l’unico innesto. Perché i nerazzurri cercheranno di regalare a Simone Inzaghi un altro calciatore per completare il reparto. E se Marotta continua a sfogliare la margherita, arrivano degli indizi su chi potrebbe essere.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Milan, arriva il sì dell’esterno | Colpo dalla Roma

LEGGI ANCHE: I pronostici di calcio di lunedì 9 agosto | C’è la Coppa di Germania

Calciomercato Inter, non si molla la pista Zapata

Colombia-Venezuela
Duvan Zapata ©️Getty Images

Rimane aperta la pista che porta a Duvan Zapata dell’Atalanta spiega Barzaghi di Sportmediaset. I bergamaschi non lo considerano incedibile, come nessun’altro nella rosa, e allora davanti ad una buona offerta il colombiano potrebbe prendere la via di Milano. Ovviamente, Marotta, non perde di vista nemmeno Correa – pallino d’Inzaghi – né tantomeno Scamacca, che potrebbe essere un’operazione last minute qualora quelle cercate dovessero complicarsi.

La cosa certa, ad oggi, è che Dzeko è davvero vicino al trasferimento. Inzaghi ripartirà dall’ex giallorosso che sembrava davvero potesse rimanere nella Capitale. Ma l’ingaggio di 7,5 milioni di euro pesa eccome sulle casse giallorosse, e allora Pinto è sempre più convinto di privarsene.