Giappone-Spagna, Giochi Olimpici: pronostici, formazioni, streaming

Takefusa Kubo (Getty Images)

Giappone-Spagna è la seconda semifinale del torneo di calcio dei Giochi Olimpici: pronostici, analisi, probabili formazioni e streaming.

GIAPPONE – SPAGNA | martedì ore 13:00

Il Saitama Stadium 2002 sarà il teatro della seconda semifinale del torneo di calcio dei Giochi Olimpici, che metterà di fronte i padroni di casa e una selezione ricchissima di talento, molto attesa sin dalla vigilia della manifestazione. Ripercorriamo il cammino delle due squadre nei turni precedenti e analizziamo i possibili sviluppi del match.

Il percorso della Spagna

La Spagna ha vinto il gruppo C. Non è partita benissimo: si è inizialmente fatta bloccare sullo 0-0 dall’Egitto. Schierata con una solida difesa a cinque, la formazione guidata in panchina da Shawky Gharib ha saputo tener testa ai propri avversari. Nella seconda giornata della fase a gironi, invece, le Furie Rosse hanno battuto per 1-0 l’Australia, grazie a un gol realizzato da Mikel Oyarzabal. Poi, ecco il pareggio per 1-1 contro l’Argentina: dopo il vantaggio firmato da Mikel Merino, la nazionale spagnola è stata raggiunta da una rete di Tomas Belmonte, ma ha festeggiato passaggio del turno e primato nel girone. Nel quarto di finale contro la Costa d’Avorio, le Furie Rosse hanno rischiato tantissimo. Dani Olmo ha risposto a Eric Bailly, mentre Rafa Mir – entrato in campo da pochi secondi – ha replicato a Max Gradel, che al 91′ sembrava ormai aver dato la qualificazione agli ivoriani. Nei tempi supplementari, il 2-2 dei regolamentari si è trasformato in un 5-2 per la Spagna, che ha colpito con un calcio di rigore di Oyarzabal, nonché con altre due reti di Mir, protagonista di una prestazione clamorosa.

Il cammino del Giappone

La nazionale giapponese ha vinto il gruppo A ed è stata l’unica squadra capace di chiudere la fase a gironi a punteggio pieno. Ha esordito con una vittoria per 1-0 sul Sudafrica: la sfida è stata risolta da Takefusa Kubo. La seconda affermazione si è materializzata ai danni del Messico, superato per 2-1: il solito Kubo ha sbloccato il risultato per il Giappone, prima che Ritsu Doan raddoppiasse presto su calcio di rigore e la selezione allenata da Jaime Lozano – in inferiorità numerica dal 23′ della ripresa per l’espulsione di Johan Vasquez – si limitasse a dimezzare lo svantaggio nel finale con Roberto Alvarado. Poi, nella terza giornata, ecco il nettissimo successo per 4-0 sulla Francia: uno scatenato Kubo si è messo ancora una volta in mostra e ha aperto le marcature, mentre successivamente Hiroki Sakai, Koji Miyoshi e Daizen Maeda hanno arrotondato il risultato contro una squadra palesemente in difficoltà, peraltro rimasta in inferiorità numerica al 27′ della ripresa, quando Randal Kolo Muani è stato espulso. Il quarto di finale contro la Nuova Zelanda è stato decisamente più combattuto: dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari, rimasto tale anche al termine dei supplementari, l’epilogo dal dischetto ha premiato il Giappone.

Leggi anche: WhatsApp, per giocare a calcio in chat con i tuoi amici devi solo fare questo

I possibili sviluppi del match

Dani Olmo (Getty Images)

Alla vigilia di questi Giochi Olimpici, la Spagna era considerata la principale favorita per la conquista della medaglia d’oro. Nel corso del torneo, a dire il vero, non ha sinora brillato moltissimo: nonostante i problemi, comunque, ha raggiunto le semifinali e continua a essere temibile. Del resto, la squadra allenata da Luis De La Fuente vanta sei elementi che hanno fatto parte della spedizione delle Furie Rosse in occasione dei recenti Campionati Europei: oltre a Oyarzabal, ci sono Unai Simon, Pau Torres ed Eric Garcia, nonché i fortissimi Pedri e Olmo, due calciatori avviati verso grandi carriere.

Il Giappone è atteso da un match complicato, ma potrebbe quantomeno impensierire inizialmente i propri avversari, approfittando di eventuali loro nuove difficoltà. A lungo andare, però, i padroni di casa rischieranno di non riuscire più a trovare le necessarie contromisure di fronte a una selezione fortissima, in cui gli elementi capaci di fare la differenza in qualsiasi momento non mancano.

Come vedere Giappone-Spagna in streaming

Giappone-Spagna si può vedere in diretta streaming su Discovery+, che ha un costo di 7,99 euro al mese ed è visibile in streaming su smart tv, pc, tablet, cellulari. Possibile anche un abbonamento annuo da 29,99 euro. Discovery+ è disponibile anche sulla piattaforma TIMVision. Gratuitamente per chi è già cliente di Fastweb. Acquistabile, a prezzo pieno, per chi è già cliente di Amazon Prime. L’abbonamento si può disdire allo scadere del mese, altrimenti si rinnova automaticamente per i 30 giorni successivi. Giappone-Spagna si può vedere anche su DAZN, dove Eurosport trasmette live il meglio dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Giappone-Spagna: il pronostico

Il primo tempo potrebbe terminare in parità, mentre la ripresa sarà verosimilmente favorevole alla Spagna.

Le probabili formazioni di Giappone-Spagna

GIAPPONE (4-2-3-1): Tani; Sakai, Yoshida, Itakura, Hatate; Tanaka, Endo; Doan, Kubo, Mitoma; Ueda.
SPAGNA (4-3-3): Simon; Gil, Garcia, Torres, Cucurella; Merino, Zubimendi, Pedri; Olmo, Mir, Oyarzabal.

POSSIBILE RISULTATO: 0-1