Basket olimpico: cosa serve all’Italia per passare il girone

Basket olimpico
Meo Sacchetti ©️Getty Images

Basket olimpico, la qualificazione degli azzurri di Meo Sacchetti passa dall’ultima partita del girone con la Nigeria: ecco tutte le combinazioni. 

Impresa solo sfiorata quella dell’Italbasket contro l’Australia nella seconda giornata della fase a gironi del torneo di basket olimpico maschile. Gli azzurri di Meo Sacchetti hanno tenuto testa fino agli ultimi minuti del quarto quarto ad una selezione che, secondo le previsioni della vigilia, nutre molte chance di andare a podio. E non era affatto scontato. La sconfitta (86-83) subita contro i Boomers, figlia di una pessima prestazione a rimbalzo, non cancella l’ottimo avvio di Danilo Gallinari e compagni. Che, in ogni caso, restano in piena corsa per la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta.

Sabato mattina (inizio previsto per le 06:40 italiane) l’Italia si gioca il passaggio al turno successivo contro la Nigeria. Partita fondamentale, che potrebbe aprire diversi scenari. Cosa deve succedere affinché gli azzurri passino il girone? Prima di addentrarci nei calcoli, è opportuno dare un’occhiata alla classifica: al momento sono primi gli australiani con 4 punti, seguono ruota Italia e Germania con 3, chiudono i nigeriani all’ultimo posto con soli 2 punti.

Basket olimpico
Ricci e Gallinari ©️Getty Images

Basket olimpico, la sconfitta coi nigeriani complicherebbe tutto

Va da sé che, in caso di vittoria dell’Italia sulla Nigeria, la qualificazione sarebbe praticamente certa, a prescindere dal risultato di Australia-Germania. Se, com’è probabile, in questo match dovessero spuntarla Patty Mills e compagni, gli azzurri chiuderebbero come secondi. Arriverebbe un clamoroso primo posto, invece, se la Germania vincesse con uno scarto uguale o inferiore ai 17 punti. Attualmente, infatti, la differenza canestri dice: Italia +7, Australia +3 e Germania -10.

Al contrario, tutto dovrebbe più complicato se dovesse andare male con i nigeriani. In caso di successo tedesco, l’Italia sarebbe sicura di finire quarta e dunque saluterebbe Tokyo (si qualificano le prime due di ogni gruppo e le due migliori terze). Avremmo qualche possibilità in più nel caso vincesse l’Australia: a quel punto ben tre squadre si troverebbero a quota 4 punti.

E bisognerà tenere di nuovo conto della differenza canestri: Italia +10, Germania -3, Nigeria -7. Sarà secondo posto se gli uomini di coach Sacchetti perderanno con non più di 9 punti di scarto, terzo se dovessero essere tra i 10 e i 13. Con una vittoria da 14 o più punti di scarto da parte della Nigeria, infine, l’Italia sarebbe fuori.