Calendari Serie A: criteri compilazione e come seguirli gratis in streaming

Calendari Serie A
Domani verrà svelato il calendario della Serie A ©️Getty Images

Calendari Serie A, ecco quali sono i criteri di compilazione e come seguire in streaming l’evento. Sale l’attesa per la nuova stagione

Cresce l’attesa per la nuova stagione della Serie A che verrà svelata domani con la compilazione dei calendari. In queste ore sono stati resi noti i criteri della compilazione e soprattutto c’è una grossa  novità per guardare l’evento, che attira, da sempre, la curiosità dei tifosi.

Oltre che su Dazn infatti, che trasmetterà in diretta sui propri canali tutta la Serie A il prossimo anno, la compilazione dei calendari, in programma domani alle 18,30, potrà essere seguita direttamente sul canale Youtube della Lega. Una scelta che fa sicuramente piacere a chi, ancora, non ha deciso di abbonarsi alla piattaforma streaming per seguire il massimo campionato.

Calendari Serie A, ecco tutti i criteri

Calciomercato Napoli
Luciano Spalletti, è tornato ad allenare in A. ©Getty Images

Sono diversi i paletti che sono stati comunicati nelle scorse ore. Sia per i derby (né alla prima e né all’ultima giornata), sia per quanto riguarda i turni in mezzo alla settimana. Eccoli tutti, comunque.

A) non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone; B) nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l’altra in trasferta; C) è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di Società:

CESENA – SPEZIA*; EMPOLI – FIORENTINA; GENOA – SAMPDORIA; INTER – MILAN; JUVENTUS – TORINO; LAZIO – ROMA; NAPOLI – SALERNITANA; SPAL – VENEZIA*

* nei casi di Spezia e Venezia l’alternanza sarà temporanea. Si stima che lo Spezia potrebbe rientrare nel proprio impianto già da settembre 2021, mentre per il Venezia le tempistiche potrebbero essere più lunghe e al momento non calendarizzabili. D) in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza. E) una partita non avrà il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri 8 incontri.

2. Nella costruzione degli abbinamenti delle Società al fine di determinare i singoli incontri si sono seguiti i seguenti criteri:

a) nei quattro turni infrasettimanali feriali (5ª, 10ª, 15ª e 19ª giornata di andata) le gare tra Atalanta, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli e Roma non sono possibili, così come i derby di Genova, Milano, Roma, Torino e quelli toscano e campano;

b) tutti i derby non possono essere programmati alla prima e all’ultima giornata e comunque devono svolgersi in giornate differenti;

c) salvo quanto indicato al punto a) che precede, tutte le Società possono incontrarsi anche alla prima o all’ultima giornata;

d) non vi può essere alcun incontro ripetuto (stessa partita alla stessa giornata, con lo stesso ordine casa/trasferta) rispetto al Calendario 2020/2021;

e) nella prima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nella prima giornata dei Campionati 2019/2020 o 2020/2021;

f) nell’ultima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nell’ultima giornata dei Campionati 2019/2020 o 2020/2021;

g) le Società partecipanti alla UEFA Champions League (Atalanta, Inter, Juventus, Milan) non incontrano le Società partecipanti alla UEFA Europa League (Lazio e Napoli) e le Società partecipanti alla UEFA Conference League (Roma) nelle giornate successive ad un turno di UEFA Europa League/UEFA Conference League (4ª,7ª,9ª,12ª,14ª e 17ª giornate di andata e 7ª,8ª,10ª,11ª,13ª,14ª,16ª e 17ª giornate di ritorno).