Italia-Galles e Ucraina-Austria: perché si parla di biscotti anche a Euro 2020

Euro 2020
(Getty Images)

Italia-Galles e Ucraina-Austria: perché si parla ancora una volta di biscotti. La Gazzetta dello Sport di oggi dedica la prima pagina a questo argomento.

Era inevitabile, con la nuova formula degli Europei, che si tornasse a parlare di biscotti. Oltre alle prime due classificate per ciascun girone si qualificano alla fase a eliminazione diretta anche ben quattro migliori terze. E così alla terza giornata dei gruppi, con scenari già abbastanza delineati, alcune nazionali potrebbero cadere nella tentazione di fare dei calcoli.

Italia-Galles, perché agli azzurri converrebbe perdere

Turchia-Italia
La festa azzurra (getty)

La nazionale di Roberto Mancini ha iniziato l’avventura a Euro 2020 alla grande, con due vittorie roboanti per 3-0 contro Turchia e Svizzera. Il primo posto non è però ancora sicuro: una sconfitta contro il Galles farebbe finire gli azzurri secondi. Non sarebbe un dramma, dando uno sguardo al tabellone, ma è un discorso che lascia il tempo che trova. Una sconfitta creerebbe polemiche e potrebbe aumentare le paure e i dubbi, e così meglio andare ad affrontare avversari sulla carta più forti ma con piena convinzione nei propri mezzi.

Restando al primo posto, l’Italia andrebbe a giocare gli ottavi di finale a Londra, il 26 giugno, contro una tra Ucraina e Austria. Poi nei quarti ci spetterebbe il Belgio o chissà la terza del girone di Portogallo e Germania. E poi in un’eventuale semifinale, la Francia se arriva prima nel suo gruppo.

Col secondo posto gli azzurri andrebbero nell’altra parte del tabellone. Le prospettive sarebbero ben diverse. Il 27 ad Amsterdam l’Italia sfiderebbe la seconda del gruppo B (Russia o Danimarca o Finlandia). Nei quarti a Baku, poi, l’Olanda o una terza classificata. Uno scenario decisamente più facile. Ma se l’obiettivo è vincere Euro 2020, prima o poi le avversarie fortissime arrivano.

Ucraina-Austria, perché il pareggio potrebbe accontentarle

Ucraina-Macedonia del Nord
L’esultanza dei giocatori ucraini (Getty Images)

Le quote dai bookmaker già danno come probabile un “biscotto” tra Ucraina e Austria. Il motivo è semplice da capire. Con un pareggio tutte e due le nazionali avrebbero quasi certamente l’accesso alla fase a eliminazione diretta, l’Ucraina come seconda del suo girone e l’Austria come una delle quattro migliori terze. Con quattro punti infatti l’ingresso nella classifica delle migliori terze sarebbe pressoché certo. Non ancora sicuro però, e anche per questo motivo c’è da credere che le due nazionali daranno il massimo per vincere, com’è giusto che sia.