Calciomercato Fiorentina, 80 milioni e un sacrificato per la pesca grossa dal Napoli

Calciomercato Fiorentina
Rocco Commisso (Getty Images)

Calciomercato Fiorentina, il presidente Commisso vuole regalare a Gattuso una rosa competitiva. Ma prima bisognerà cedere: possibile sacrificio in vista?

Ottanta milioni per soddisfare le richieste del nuovo tecnico, Gennaro Gattuso. Questo, all’incirca, il budget che la Fiorentina avrebbe a disposizione per il prossimo mercato, secondo Repubblica-Firenze. Ecco la mossa di Rocco Commisso che i tifosi viola attendevano con trepidazione dopo l’ufficialità dell’accordo con l’ex tecnico del Napoli, reso noto a poche ore dalla fine del campionato. Il patron italoamericano avverte la necessità di un serio progetto di rilancio che possa cancellare due annate non in linea con la storia della Viola. Costretta a barcamenarsi nei bassifondi della classifica e a sudarsi la salvezza nelle ultime giornate.

Cinquanta milioni arriverebbero dalle cessioni, trenta invece verrebbero messi sul piatto dallo stesso Commisso per rivoluzionare una rosa con buone individualità, ma piena di lacune. L’obiettivo è costruire una squadra competitiva, che torni ad abitare la parte sinistra della classifica e lotti di nuovo per l’Europa. Una sfida che stimola molto Gattuso.

E che è alla base della sua scelta di accettare le lusinghe di Firenze. Nel frattempo, l’allenatore calabrese avrebbe già dato la sua approvazione a quello che stanno pianificando dirigenza e proprietà.

Napoli-Fiorentina
Gaetano Castrovilli (Getty Images)

Leggi anche: Calciomercato Lazio e Bologna, il futuro di Mihajlovic: scelto il sostituto

Calciomercato Fiorentina, scambio in vista per Castrovilli?

Una delle cessioni eccellenti potrebbe essere quella del portiere Dragowski. All’estero ha diversi estimatori e la Fiorentina davanti ad un’offerta di 15 milioni di euro lo lascerebbe partire. Tra l’altro la costruzione dal basso di Gattuso esige un estremo difensore dai piedi buoni, categoria in cui non rientra il polacco. Destinati a salutare quasi certamente, invece, i difensori Milenkovic e Pezzella. Il serbo ha già espresso da tempo la volontà di proseguire la carriera altrove, mentre il capitano è reduce da una stagione sottotono sente che il suo ciclo in Toscana sia ormai giunto al termine.

Non sembra più incedibile, infine, il gioiellino Castrovilli. Non è una novità il fatto che piaccia al Napoli e che lo scorso anno ci sia stato più di un sondaggio da parte della società di De Laurentiis, poi arretrata davanti alla richiesta di 40 milioni.

Il suo nome potrebbe però tornare d’attualità, all’interno di un ipotetico scambio che riguarderebbe alcuni azzurri che Gattuso vorrebbe portare con sé. Demme e Politano, ad esempio, che in questo caso verrebbero utilizzati dal Napoli come contropartite per arrivare al talento pugliese.