PSG-Barcellona, Champions League: probabili formazioni, pronostici

PSG-Barcellona
Mbappé esulta dopo il terzo gol al Camp Nou (Getty Images)

PSG-Barcellona è una partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League e si gioca mercoledì alle 21:00 al Parco dei Principi di Parigi, in Francia: statistiche, probabili formazioni, pronostici, diretta tv e streaming.

PSG – BARCELLONA | mercoledì ore 21:00

Memori della famosa remuntada della stagione 2016-17, al Paris Saint-Germain stavolta useranno la massima cautela e, malgrado il rassicurante 1-4 del Camp Nou nella gara d’andata, nessuno si azzarderà a dare per scontata la qualificazione ai danni del Barcellona, anche solo per una questione scaramantica.

Ma quello di quattro anni fa, ad essere onesti, era uno scenario completamente diverso: nonostante gli ingenti investimenti della ricca proprietà qatariota, il gap tra le due squadre in campo era ancora abbastanza evidente e lo storico 6-1 a favore dei catalani – chiamati a ribaltare un clamoroso 4-0 rimediato in Francia – fu una diretta conseguenza delle profonde differenze tra una squadra abituata a vincere e un’altra ambiziosissima ma con un’esperienza internazionale quasi nulla.

Oggi la situazione non si è completamente capovolta, ma è innegabile che il divario tra Psg e Barcellona sì sia assottigliato. E anche di un bel po’, come si è visto in modo palese nel primo atto della sfida più interessante – almeno sulla carta – di questi ottavi di finale.

Netto dominio a centrocampo degli uomini di Pochettino e blaugrana a tratti quasi impotenti sulle velocissime ripartenze di Mbappé, che ha fatto letteralmente scempio della difesa di Koeman. La tripletta del 22enne talento transalpino in un tempio come il Camp Nou e soprattutto davanti ad un “mostro sacro” Leo Messi, è suonata come una sorta di passaggio di consegne, addirittura c’è chi ha parlato di ricambio generazionale.

PSG-Barcellona
Messi esulta dopo un gol (Getty Images)

Barcellona in ripresa

Per realizzare una seconda remuntada il Barcellona dovrà fare un’altra impresa memorabile, molto più complicata di quella del 2017. Per qualificarsi è obbligatorio segnare almeno 4 gol al Parco dei Principi senza subirne nemmeno uno. Le speranze catalane sono dunque ridotte al lumicino, ma con Messi in campo la parola “impossibile” applicata al gioco del calcio non esiste.

Tutt’al più adesso che il Barça sembra finalmente fuori dalla crisi: dopo la batosta in Champions ha vinto – e convinto – quattro partite su cinque tra Liga e Coppa del Re, mostrando una ritrovata solidità difensiva (ha subito solo un gol, peraltro su calcio di rigore nell’1-1 contro il Cadice). Anche la bufera societaria è acqua passata: solo pochi giorni fa è stato eletto il nuovo presidente del club, Joan Laporta – al vertice durante l’indimenticabile era Guardiola – che ha messo fine all’esperienza burrascosa di Bartomeu e apre nuovi spiragli per la possibile permanenza di Messi, in scadenza a giugno.

Come se la passa il Psg

Il Psg è invece reduce da un facile successo sul Brest (0-3) in Coppa di Francia, ma in campionato non riesce ancora a scalzare l’ostico Lille, che in classifica lo precede di due punti. Un ritardo giustificabile non solo con i troppi infortuni ma anche con un percorso non sempre lineare – un esempio lampante è la sconfitta casalinga con il Monaco (0-2) dopo il trionfo in Catalogna – a cui neanche la gestione Pochettino finora ha saputo porre rimedio.

PSG-Barcellona: le ultime notizie sulle formazioni

Ci ha sperato fino all’ultimo, ma è molto improbabile che Neymar possa rientrare in tempo per affrontare la sua ex squadra, il Barcellona. Oltre all’asso brasiliano, nel Psg mancheranno anche Kean – l’ex juventino è risultato positivo al Covid-19 ed ora è in isolamento – Bernat e restano in dubbio Florenzi e Kehrer. Pochettino si affiderà dunque ai ritrovati Di Maria e Verratti, mentre in attacco c’è l’ex Inter Icardi. In regia invece largo a Gueye e Paredes.

Koeman ha qualche grattacapo in più rispetto al collega argentino, vista che la lista degli infortunati che ha in mano il tecnico del Barcellona è più lunga: non ci saranno Piqué, Coutinho, Ansu Fati, Sergi Roberto e Araujo. L’unico che potrebbe recuperare è quest’ultimo, così come Jordi Alba, che ha subito una brutta botta contro l’Osasuna in Liga. L’allenatore olandese confermerà il 3-5-2 atipico – con Busquets davanti alla difesa – che ha funzionato alla grande nelle ultime partite. In coppia con Messi verosimilmente ci sarà Dembelé.

Come vedere PSG-Barcellona in diretta tv e streaming

PSG-Barcellona è in programma mercoledì alle 21:00 e si giocherà al Parco dei Principi di Parigi, in Francia. Si può vedere in diretta TV su Sky Sport Uno (canale 201) e su Sky Sport Hd (canale 251). La stessa trasmissione sarà disponibile anche in diretta streaming tramite Sky Go, il servizio per dispositivi mobili a disposizione degli abbonati a Sky.

Il pronostico

A differenza di qualche anno fa, il Psg è una squadra matura e difficilmente sprecherà questa grande occasione di vendicarsi per la dolorosa remuntada del 2016-17 e di eliminare una concorrente per la vittoria finale, sfumata per una soffio la scorsa stagione. Gli uomini di Pochettino dovrebbero evitare la sconfitta in una gara da almeno quattro gol complessivi, in cui anche il Barcellona riuscirà ad andare a segno. È molto probabile che Messi e Mbappé possano finire entrambi nel tabellino dei marcatori.

Le probabili formazioni di PSG-Barcellona

PSG (4-2-3-1): Navas; Florenzi, Marquinhos, Kimpembe, Kurzawa; Gueye, Paredes; Di María, Verratti, Mbappé; Icardi.
BARCELLONA (3-1-4-2): Ter Stegen; Mingueza, Lenglet, Umtiti; Busquets; Dest, De Jong, Pedri, Alba; Messi, Dembélé.

PSG-Barcellona: chi vince?

  • Psg (47%, 175 Votes)
  • Barcellona (29%, 108 Votes)
  • Pareggio (24%, 91 Votes)

Total Voters: 374

Loading ... Loading ...
POSSIBILE RISULTATO: 2-2