Juventus-Lione, Champions League: formazioni, pronostici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:55
Juventus-Lione
Cristiano Ronaldo (Bigstockphoto/canno73)

Juventus-Lione è una partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League e si gioca allo Juventus Stadium di Torino venerdì alle 21: statistiche, approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

JUVENTUS – LIONE | venerdì ore 21:00

Al momento del sorteggio degli ottavi di finale, alla Juventus – pur portando il solito rispetto per l’avversario – erano tutti ben felici di affrontare il Lione. Una squadra in crisi, che si era qualificata per miracolo dalla fase a gironi e che nella Ligue 1 era in grande difficoltà. Penalizzata dagli infortuni di alcuni calciatori molto importanti come Memphis Depay e Jeff Reine-Adelaide e con altri calciatori bersagliati dai tifosi, con cui c’erano stati anche battibecchi poco edificanti.

La partita di andata giocata il 26 febbraio prima del lockdown è invece andata molto male: il Lione ha vinto 1-0 e la qualificazione ai quarti di finale per la Juventus è diventata molto più difficile e per nulla scontata. I punti interrogativi per questa partita di ritorno saranno moltissimi. C’è da considerare l’assenza del pubblico che renderà il fattore campo meno incisivo in questa partita di ritorno. Il fatto anomalo che il Lione è tornato a giocare pochi giorni fa una partita ufficiale a quasi cinque mesi dall’ultima. E il finale di campionato della Juventus tutt’altro che esaltante, nonostante la vittoria dello Scudetto.

Come sta la Juventus

Uno Scudetto che la Juventus ha vinto anche per i demeriti delle inseguitrici, in particolare di Lazio e Inter, che non hanno saputo sfruttare nelle partite post lockdown i tanti passaggi a vuoto della squadra allenata da Sarri. Brutta in Coppa Italia, dove dopo lo 0-0 contro il Milan in semifinale pur giocando la quasi intera partita in superiorità numerica, poi sconfitta ai calci di rigore dal Napoli in finale. Qualche miglioramento c’è stato in alcune brevi parentesi nelle successive prestazioni, ma la Juventus ha perso tre delle ultime quattro partite ufficiali e ne ha vinte appena due delle otto più recenti, subendo gol con una continuità preoccupante (17 in questo parziale, in media poco più di due a partita).

Come sta il Lione

Il 31 luglio il Lione è tornato a giocare ufficialmente una partita, non lo faceva dallo scorso 8 marzo vista che l’ultima edizione di Ligue 1 è stata sospesa per via dell’emergenza coronavirus. Nella finale di Coupe de la Ligue, il Lione ha tenuto testa al Psg pareggiando 0-0 anche ai supplementari, perdendo soltanto ai calci di rigore. Lopes ha confermato di essere un portiere affidabile e il 3-5-2 voluto dall’allenatore Rudi Garcia ha saputo contenere senza particolari difficoltà gli attacchi del Psg.

Rispetto alla partita di andata l’allenatore ha nel frattempo recuperato Memphis Depay e Jeff Reine-Adelaide, ha tutti i calciatori in rosa a disposizione ma ha perso nel frattempo Tousart. L’autore del gol decisivo nella partita di andata è stato ceduto all’Hertha Berlino. Fuori perché ceduto nel frattempo anche Terriere.

Juventus-Lione
Cristiano Ronaldo esulta con i compagni della Juventus (Bigstockphoto/canno73)

Leggi anche: Champions League, le partite in diretta TV e streaming gratis

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore della Juventus è consapevole del fatto che sarà importante evitare di subire gol in ottica qualificazione, dopo la sconfitta 1-0 dell’andata. In caso di gol segnato dal Lione le possibilità di rimonta si farebbero ridotte, perché servirebbero a quel punto almeno tre gol e comunque una vittoria con due gol di scarto. Per questo motivo Sarri confermando il modulo 4-3-3 dovrebbe scegliere il jolly Cuadrado come esterno d’attacco, per assicurarsi una maggiore copertura in fase di non possesso palla. In assenza di Douglas Costa e con Dybala non al meglio, Cristiano Ronaldo e Higuain giocheranno titolari. Sarà per questo motivo consigliabile tenere le altre alternative offensive inizialmente in panchina. Per il resto la formazione è quasi certa, con il rientro di Pjanic in mezzo al campo e Bentancur con Rabiot ad agire da interni.

Dall’altra parte il Lione scenderà in campo con il 3-5-2, la formazione titolare dovrebbe essere la stessa che ha fermato sullo 0-0 nella finale di Coupe de la Ligue il Psg. Un risultato, lo 0-0, che qualificherebbe la squadra francese. L’allenatore Rudi Garcia è consapevole dell’importanza di fare gol per aumentare le possibilità di qualificazione, ma punterà su una squadra inizialmente abbottonata. Solo nella ripresa potrebbero entrare altri calciatori offensivi come Bertrand Traoré e Reine-Adélaïde.

Il pronostico

La Juventus è favorita per la vittoria in una partita in cui sarà difficile vedere più di tre gol complessivi. Il numero di gol nel secondo tempo potrebbe essere superiore a quelli segnati nel primo parziale di gioco.

Le probabili formazioni di Juventus-Lione

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Cuadrado, Higuain, Cristiano Ronaldo.
LIONE (3-5-2): Lopes; Marçal, Denayer, Marcelo; Dubois, Aouar, Guimarães, Caqueret, Cornet; Dembélé, Depay.

POSSIBILE RISULTATO: 1-0