La sicurezza a Nadal: “può mostrarmi il pass, signore?”

Il tennista spagnolo Rafael Nadal, numero uno al mondo e tra i principali favoriti per la vittoria degli Australian Open, ha perso mercoledì a Melborune il match dei quarti di finale contro l’austriaco Dominic Thiem. Era il primo torneo dello Slam del 2020. Nadal ha perso per tre set a uno, al termine di un match molto combattuto.

Poco prima dal match contro con Thiem, nel tunnel che conduce i tennisti fuori dall’impianto della Rod Laver Arena, Nadal è stato fermato dalla sicurezza. Un addetto, non riconoscendolo, gli ha chiesto di mostrargli il pass necessario per accedere a un’area riservata. Aiutato da un collega l’addetto ha poi lasciato passare Nadal, ridendoci su. Nel video si vede poi una terza persona avvicinarsi e portarsi una mano sul volto (un “facepalm”), probabilmente in segno di incredulità per quanto aveva appena visto.

Nadal, che ha trentatré anni, è considerato insieme a Roger Federer e Novak Djokovic uno dei tennisti più vincenti e famosi della sua generazione. Un episodio simile era già capitato l’anno scorso a Federer nello stesso torneo, in Australia.