Tre azioni travolgenti del weekend di Liga spagnola

maiorca valencia

La ventesima giornata del campionato spagnolo si è conclusa con le scontate vittorie di Barcellona e Real Madrid, seppure di misura, e con qualche risultato imprevisto. Uno dei più clamorosi è stato quello allo stadio Son Moix di Palma di Maiorca, dove il Valencia ha perso 4-1 contro il Maiorca di Vicente Moreno. Il Maiorca, che arrivava a questa partita da terzultimo in classifica, si è ritrovato in vantaggio di tre gol a zero già alla fine del primo tempo.

Maiorca-Valencia 4-1 (Budimir, 40° minuto)

L’azione che ha portato al terzo gol, il secondo della partita per Ante Budimir (ex Crotone), è stata particolarmente apprezzata dai commentatori. Alla fine di uno scambio rapidissimo a centrocampo, avviato dall’esperto centrocampista Salva Sevilla, Budimir si è liberato della marcatura dell’ultimo difensore e ha superato il portiere avversario Jaume Doménech con un preciso sinistro sul secondo palo.

Barcellona-Granada 1-0 (Messi, 75° minuto)

Il “nuovo” Barcellona di Quique Setién, subentrato da una settimana a Ernesto Valverde, ha vinto per un solo gol contro il Granada, segnato da Leo Messi. Nell’azione che ha portato a quell’unico gol, la squadra ha comunque mostrato ciò che la dirigenza si aspetta e si augura di vedere molto più spesso d’ora in avanti grazie al lavoro di Setién.

Messi ha segnato con un rasoterra alla destra del portiere dopo una tipica azione del Barcellona dell’era tiki-taka, che è allo stesso tempo una tipica azione delle squadre di Setién. Il Barcellona è arrivato in porta alla fine di una serie rapidissima di passaggi, di prima o da due tocchi al massimo.

Real Madrid-Siviglia 2-1 (Casemiro, 40° minuto)

Un’altra bella azione del weekend di Liga spagnola è stato quello che ha permesso al Real Madrid di passare in vantaggio al Bernabeu contro il Siviglia, sabato. Al decimo minuto del secondo tempo Casemiro e Luka Jovic, due calciatori abilissimi ma non principalmente temuti per la loro tecnica, hanno decisamente sorpreso la difesa avversaria.

Con un bel tacco in uno spazio molto ristretto Jovic ha liberato Casemiro, che poi si è involato verso la porta e con freddezza e lucidità ha concluso con un cucchiaio, come un attaccante sgamatissimo.

Il Siviglia ha poi pareggiato poco dopo, con il terzo gol stagionale di Luuk de Jong. Ma nel giro di pochi minuti il Real Madrid, ancora una volta con Casemiro, ha segnato il gol del definitivo 2-1. Ora è ancora primo in classifica insieme al Barcellona con 43 punti, ben otto in più delle due più vicine inseguitrici, l’Atletico Madrid e il Siviglia stesso.