Le partite di Coppa del Re da tenere d’occhio

coppa del re

Martedì 17 dicembre sono in programma ben 25 partite del primo turno di Coppa del Re, la principale competizione nazionale di calcio in Spagna. In questa edizione la Federazione calcistica spagnola (RFEF) ha introdotto una nuova formula che prevede l’eliminazione diretta in una partita “secca” in tutti i turni fino alle semifinali.

Questa scelta ha permesso di allargare la base delle squadre partecipanti, salite a 125. Le partite di questo primo turno si giocano in casa della squadra di categoria inferiore tra le due.

Tra le squadre che giocheranno martedì ce ne sono diverse che militano in prima divisione. Non tutte dedicano solitamente a questa competizione la stessa attenzione, soprattutto nelle fasi iniziali. Alcune squadre, concentrate in altre coppe o nella Liga per obiettivi ritenuti primari, potrebbero approfittarne per compiere comprensibili scelte di turnover. In altri casi la presenza di molte riserve potrebbe comunque non bastare a creare squilibri tali da motivare esiti clamorosi delle partite.

Quattro squadre della Liga non partecipano a questa fase del torneo: Barcellona, Valencia, Atletico Madrid e Real Madrid. Sono le quattro che quest’anno disputeranno la “nuova” Supercoppa di Spagna, e che cominceranno a giocare la Coppa del Re solo a partire dai sedicesimi di finale.

Le partite di martedì 17 dicembre

L’Athletic Bilbao, come noto tra gli appassionati di calcio spagnolo, è la seconda squadra dopo il Barcellona per numero di Coppe del Re vinte nella storia di questa competizione. Ha vinto 23 volte su ben 37 finali disputate, ma la vittoria più recente risale a 35 anni fa. L’Athletic giocherà contro il Club de Fútbol Intercity, squadra di terza divisione (è il quarto livello del calcio spagnolo dopo la Liga, la Segunda División e la Segunda División B). Al momento il CF Intercity, squadra della città di Sant Joan di Alicante, nella Comunità Valenciana, è in zona promozione.

La squadra di Gaizka Garitano dovrebbe andare a giocarsela con molte riserve ma in una formazione comunque competitiva, con ex titolari come Beñat Etxebarria, Unai Núñez e Iago Herrerín in porta. In attacco potrebbe giocare il bosniaco Kenan Kodro, peraltro autore di un gol nella recente partita in trasferta contro l’Osasuna.

L’Eibar, altra squadra basca della Liga, giocherà non troppo lontano da casa, in trasferta contro il Logroñés nella provincia della Rioja. Anche il Logroñés milita in terza divisione, ed è al momento in seconda posizione nel torneo del suo gruppo provinciale. José Luis Mendilibar, allenatore dell’Eibar, non ha convocato titolari come Pape Diop, Paulo Oliveira e Pedro Leon. Ci saranno sicuramente Fabian Orellana, assente da tre turni in campionato per squalifica, e almeno uno tra i centravanti Charles Dias e Sergi Enrich.

L’Alaves giocherà in trasferta a Jaen, seconda nel gruppo Andalusia Orientale di terza divisione. L’allenatore dell’Alaves Asier Garitano avrà a disposizione tutta la rosa a eccezione del mediano Tomas Pina, assente da due settimane per una brutta frattura. Potrebbero giocare a Jaen riserve di buon livello come John Guidetti, ex Celta Vigo, e Luis Rioja, entrato a partita in corso anche nell’ultimo turno di campionato.

Occhio invece al Leganes, che gioca in Aragona contro l’Andorra, squadra di Seconda Divisione B in zona playoff. Il Leganes, penultimo in classifica e già a dicembre in piena lotta per salvezza, potrebbe quantomeno subire un gol dal quarto migliore attacco del gruppo 3 di Seconda Divisione B. L’allenatore Javier Aguirre, che a novembre ha preso il posto dell’esonerato Mauricio Pellegrino, ha già preannunciato un ampio turnover (almeno otto cambi rispetto alla formazione titolare).

I pronostici di Coppa del Re • 17/12/2019

Eibar vincente in SD Logroñés-Eibar, ore 19:00
Alaves vincente in Jaen-Alaves, ore 19:00
Andorra segna almeno un gol in Andorra-Leganes, ore 21:00
Athletic Bilbao vincente in CF Intercity-Athletic Bilbao, ore 21:00