Fiorentina-Inter, Serie A: probabili formazioni, pronostici

Lautaro Martinez (Bigstockphoto/Celso Pupo)

Fiorentina-Inter è il posticipo serale, ultima partita della domenica della sedicesima giornata di Serie A. La squadra allenata da Antonio Conte, prima in classifica, dovrà reagire all’eliminazione dalla Champions League ma di fronte avrà una Fiorentina determinata a superare l’attuale periodo di crisi.

FIORENTINA – INTER | domenica ore 20:45

Questa partita è molto importante per tutte e due le squadre. La Fiorentina viene da quattro sconfitte consecutive e l’allenatore Montella è inevitabilmente in discussione: un nuovo passo falso potrebbe portare all’esonero. L’Inter deve invece reagire all’eliminazione dalla Champions League. La sconfitta contro le riserve del Barcellona potrebbe avere lasciato qualche strascico, ma una nuova vittoria in campionato contro la Fiorentina confermando il primo posto, magari da conservare fino alla sosta natalizia, darebbe una grande carica.

Il problema è che la squadra allenata da Conte sembra essere arrivata col fiatone a questa parte finale del girone di andata. La rosa è forse troppo corta per quelli che sono i ritmi imposti dall’allenatore, serviranno dei rinforzi nel calciomercato invernale per provare a contendere il titolo alla Juventus fino alla fine del campionato. Inoltre gli infortuni ultimamente si sono concentrati tutti a centrocampo, e le assenze di Barella, Sensi e Gagliardini hanno inevitabilmente penalizzato la manovra della squadra.

Perché l’Inter resta comunque favorita

L’Inter ha però rispetto alla Fiorentina delle grandi certezze a livello di gioco. In attacco ad esempio Lautaro Martinez (13 gol stagionali) e Romelu Lukaku (11 gol) sembrano fatti per giocare insieme. La prestanza atletica del centravanti belga costringe molto spesso le squadre avversarie a raddoppiare le marcature su di lui. Ne beneficia Lautaro, in grado quindi di trovare con maggiore frequenza spazi da attaccare. Il punto di forza dell’Inter è l’intensità di gioco. La capacità dei reparti di rimanere vicini permette ai giocatori prima di tutto di esercitare un pressing alto, a tutto campo, senza dover coprire lunghe distanze. L’azione tipica e più pericolosa dell’Inter si verifica quando questa tela di passaggi raggiunge Marcelo Brozovic e, quasi in contemporanea, Lautaro sale a ricevere il pallone anticipando il difensore. In quella precisa azione di gioco, attualmente in Serie A, non c’è un calciatore più bravo di Lautaro a girarsi e sfuggire alla marcatura avversaria.

La Fiorentina ha invece perso per infortunio il calciatore di maggiore qualità, Ribery, e soprattutto Montella non è mai riuscito in stagione a trovare un attaccante capace di fare salire la squadra nei momenti di difficoltà. Quando i risultati erano positivi, a giocare in attacco erano Chiesa e Ribery nel 3-5-2: per schierare due attaccanti che non danno punti di riferimento serve un’ottima condizione fisica e un pressing sempre intenso, altrimenti si rischia di andare in sofferenza. Già da allora si era capito che la Fiorentina non poteva restare su alti livelli schierando un attacco così leggero. Pedro finora ha deluso, e un nuovo attaccante centrale abile nelle sponde sarebbe di grande aiuto per il girone di ritorno.

Fiorentina-Inter: le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore della Fiorentina Montella proverà a giocare a specchio contro l’Inter, schierando il 3-5-2 con Milenkovic, Pezzella e Caceres centrali, Lirola e Dalbert sulle fasce. In mezzo al campo agiranno Badelj, Pulgar e Castrovilli mentre in attacco giocheranno Chiesa e Vlahovic.

Dall’altra parte Conte deve sempre fare a meno di Asamoah, Gagliardini, Sensi, Barella e Sanchez. Stavolta dovrebbe preferire Bastoni a Godin, mentre sulla sinistra D’Ambrosio è favorito su Biraghi. Possibile anchee l’impiego di Lazaro, finora molto deludente, a destra al posto di Candreva.

Fiorentina-Inter: il pronostico

L’Inter è favorita per la vittoria e dovrebbe quanto meno evitare la sconfitta.

Le probabili formazioni di Fiorentina-Inter

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Badelj, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Vlahovic.
INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; D’Ambrosio, Vecino, Borja Valero, Brozovic, Biraghi; Lautaro, Lukaku.

POSSIBILE RISULTATO: 1-2

Probabili formazioni e pronostici Serie A