Atletico Madrid-Osasuna, Liga: news, pronostico, formazioni

Angel Correa Atletico Madrid
Ángelito Correa (bigstockphoto/Maxisports)

ATLETICO MADRID – OSASUNA | sabato ore 21:00

Mercoledì scorso l’Atletico Madrid ha giocato in casa contro la Lokomotiv Mosca giocandosi di fatto la qualificazione agli ottavi di Champions League. Diego Simeone non ha quindi potuto applicare il turnover che in altre circostanze avrebbe probabilmente valutato per una partita ininfluente. A vittoria praticamente acquisita, sul 2-0 dopo un’ora, ha dato il cambio ad Angel Correa, Koke e Joao Felix.

Il centravanti portoghese viene da un recente infortunio ed è il calciatore da cui l’Atletico conta di ricavare quel salto di qualità che in questa stagione non si è ancora visto. Prima della sosta per le feste ci saranno da giocare due partite: una in casa contro l’Osasuna, la più abbordabile, e poi una complicata trasferta a Siviglia contro il Betis. Dopo la sconfitta interna contro il Barcellona e il deludente pareggio per 0-0 contro il Villarreal, la distanza dal primo posto è salita a otto punti (come minimo nove, tenendo già in conto l’esito del Clásico di mercoledì prossimo).

Per la partita contro l’Osasuna non dovrebbero esserci assenze tra i titolari. Gli indisponibili per infortunio sono ancora Savic, Vitolo e Diego Costa, e non è in perfette condizioni neppure l’esterno sinistro Renan Lodi, non convocato, per via di un colpo subìto in allenamento.

Le assenze nell’Osasuna

L’Osasuna di Jagoba Arrasate contende al Granada il ruolo di miglior neopromossa di questa edizione della Liga spagnola. In sedici giornate ha perso soltanto tre volte, e grazie alla sua apprezzabile organizzazione tattica ha messo in difficoltà squadre nettamente superiori come il Valencia, battuto 3-1 a ottobre, o il Barcellona, contro cui ha pareggiato 2-2 alla terza di campionato.

L’ultima “grande” in ordine di tempo ad aver perso punti contro l’Osasuna è stato il Siviglia. Allo stadio El Sadar la squadra di casa ha dominato il primo tempo per lunghi tratti, e nel corso della partita ha anche colpito una traversa e un palo. È finita 1-1, ed è andata meglio al Siviglia che all’Osasuna, il cui rendimento fuori casa è però nettamente diverso. Mancheranno alcuni titolari infortunati, come il terzino destro Nacho Vidal, ma in compenso ci sarà Oier Sanjurjo, la cui squalifica per l’espulsione ricevuta contro il Siviglia è stata sospesa a seguito del ricorso dell’Osasuna.

L’assenza del terzino destro titolare potrebbe favorire il gioco dell’Atletico sulla fascia destra, dove l’Osasuna dovrà probabilmente schierare un fuori ruolo, Facundo Roncaglia, centrale non elegantissimo. Un altro problema potrebbe essere quello del portiere. Il titolare Ruben Martinez è assente da poco più di un mese per un infortunio al ginocchio. Nelle prime due partite senza di lui, Arrasate ha provato il secondo portiere, Sergio Herrera, salvo poi ricredersi e schierare il giovane Juan Manuel Perez. Ma anche Perez salterà la partita a Madrid, per un affaticamento muscolare, e in porta tornerà Herrera.

Il pronostico

L’Osasuna sta disputando un’ottima stagione e sta giocando meglio delle aspettative. Alcune assenze in difesa potrebbero però indebolire la squadra in un’occasione – una trasferta al Wanda Metropolitano – da cui difficilmente riuscirebbe a ricavare un buon risultato anche in circostanze normali.

Le probabili formazioni

ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Trieppier, Felipe, Gimenez, Saul Niguez; Koke, Thomas Partey, Hector Herrera, Angel Correa; Joao Felix, Morata.
OSASUNA (4-4-2): Sergio Herrera; Roncaglia, Aridane Hernandez, David Garcia, Estupinan; Brasanac, Oier, Ruben Garcia, Roberto Torres; Avila, Adrian Lopez.

POSSIBILE RISULTATO: 2-0