Napoli-Genk, Champions League: formazioni, pronostici

Everton-West Ham
Ancelotti (bigstockphoto/Maxisports)

Napoli-Genk è una partita della sesta giornata del gruppo E della fase a gironi di Champions League, si gioca allo stadio “San Paolo” martedì alle 18.55: le probabili formazioni e i pronostici.

NAPOLI – GENK | martedì ore 18:55

Il Napoli ha un compito sulla carta facile per ottenere la qualificazione agli ottavi di finale. Basterà infatti un pareggio in casa contro il Genk già eliminato e impossibilitato a migliorare l’attuale quarto posto per raggiungere il traguardo. In questo periodo però con il Napoli di mezzo non si può dare nulla di scontato. La squadra allenata da Ancelotti è rimasta infatti a secco di vittorie nelle ultime nove partite ufficiali, una serie lunghissima e inaspettata che ha ridimensionato le ambizioni della squadra.

Lo Scudetto ormai è andato e bisognerà darsi una mossa per rientrare quanto meno tra le prime quattro in Serie A. La Champions League potrebbe diventare una competizione in cui provare il tutto per tutto, se riuscirà a passare la fase a gironi. Del resto il Napoli contro i campioni in carica del Liverpool ha vinto in casa e pareggiato ad Anfield Road, dimostrando che nella partita secca può tenere testa anche alle grandi d’Europa.

Tra l’altro il Napoli oltre a sperare nel passaggio del turno può ambire anche alla prima posizione per arrivare al sorteggio degli ottavi di finale da testa di serie. Dovrà vincere e sperare in una mancata vittoria del Liverpool.

Le ultime notizie sulle formazioni

.
L’allenatore del Napoli Ancelotti, sempre a rischio esonero nonostante le smentite del presidente De Laurentiis, dovrebbe scegliere il 4-4-2 come modulo iniziale. Sempre fuori per infortunio Malcuit, è difficile il recupero di Maksimovic e Milik. La difesa sarà quella ormai tipo con Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e Mário Rui. A centrocampo potrebbe essere confermato Zielinski, a segno nell’ultima partita pareggiata a Udine, con Allan, Callejon e Fabian Ruiz a completare la mediana. Insigne ha deluso contro l’Udinese e potrebbe restare fuori: Mertens e Lozano sono favoriti per un posto da titolare.

Nel Genk non saranno presenti per infortunio Vukovic e Uronen. Il modulo di gioco dovrebbe essere il 4-4-2. In porta potrebbe andare il diciassettenne Vandevoordt, promosso a titolare nell’ultima partita di campionato vinta contro il Cercle Brugge in cui ha fatto molto bene. Potrebbe diventare il più giovane portiere esordiente nella storia della Champions League. In difesa da destra a sinistra dovrebbero giocare Cuesta, Dewaest, Lucumí e Mæhle, con Ndongola, Berge, Neto Borges e Ito a centrocampo e la coppia d’attacco formata da Onuachu e Samatta.

Napoli-Genk: il pronostico

Il Genk sta messo peggio del Napoli a livello di risultati. Nelle ultime sette partite tra Champion League e campionato ha perso cinque volte ed è stato pure eliminato ai calci di rigore dalla coppa nazionale. In questo parziale ha subito sempre gol e in ben sette occasioni ne ha presi almeno due. Nell’ultimo turno di campionato è tornato quanto meno a vincere, ma il nuovo allenatore Hannes Wolf, che ha sostituito Felice Mazzù a partire dal 19 novembre, avrà ancora bisogno di tempo prima di mettere a posto le cose.

Il Napoli è favorito per la vittoria e dovrebbe segnare almeno due gol.

Le probabili formazioni di Napoli-Genk

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mário Rui; Callejón, Allan, Zieliński, Fabián Ruiz; Lozano, Mertens.
GENK (4-4-2): Vandevoordt; Cuesta, Dewaest, Lucumí, Mæhle; Ndongola, Berge, Neto Borges, Ito; Onuachu, Samatta.

POSSIBILE RISULTATO: 2-0