La stizza di Sarri in allenamento, prima di Chelsea-Arsenal

sarri chelsea arsenal

Martedì allo stadio olimpico di Baku, in Azerbaijan, il Chelsea ha svolto uno degli ultimi allenamenti prima della finale di Europa League, in programma stasera alle 21 contro l’Arsenal. Verso la fine della sessione l’allenatore Maurizio Sarri, lasciando il campo molto contrariato, ha gettato a terra e tirato due calci al suo berretto. Poco prima aveva discusso a lungo con la squadra riunita a centrocampo, e in particolare con i giocatori Gonzalo Higuain e Pedro.

In precedenza, durante l’allenamento, aperto ai media, si era sviluppato un diverbio tra lo stesso Higuain e il difensore David Luiz, per un intervento di Higuain giudicato troppo rude dal suo compagno di squadra. La società ha negato che la rabbia di Sarri fosse legata a quel diverbio o ad altri eventuali gesti di insubordinazione da parte dei giocatori. “Se l’è presa per il fatto di non aver potuto svolgere almeno gli ultimi quindici minuti di allenamento a porte chiuse”, ha detto un portavoce del Chelsea.

Da diversi giorni il nome di Sarri è uno dei più citati sui giornali sportivi italiani nel dibattito riguardo al prossimo allenatore della Juventus. In più di un’occasione lui ha dichiarato di essere concentrato sul suo lavoro e sulla finale di stasera, ma non ha mai apertamente smentito le ipotesi riportate dalla stampa italiana. “Ho un contratto di due anni, e a fine stagione parlerò con la società”, ha ripetuto ieri in conferenza stampa.