Atletico Madrid-Valencia, Liga: pronostici e cose da sapere

Atletico Madrid-Valencia si gioca alle 19:30, al Wanda Metropolitano, e il risultato conta più per il Valencia, ormai vicino al quarto posto.

ATLETICO MADRID – VALENCIA | mercoledì ore 19:30

Grazie a un’eccellente serie di risultati positivi nel 2019 e a un insieme di circostanze favorevoli il Valencia sta raddrizzando una stagione cominciata non benissimo. Quando manca un mese alla fine delle competizioni si ritrova in corsa per il quarto posto in campionato (a pari punti con il Siviglia e due in meno del Getafe), in semifinale di Europa League e in finale di Coppa del Re. Un passo fondamentale in campionato lo ha compiuto nel turno scorso battendo per 2-1 a Siviglia il Betis, un potenziale avversario diretto finito ormai fuori dalla corsa per il quarto posto.

A risolvere la partita è stato ancora una volta il portoghese Gonçalo Guedes, in forma eccezionale. Ha segnato entrambi i gol, alla fine del primo tempo e all’inizio del secondo, con due tiri rasoterra da fuori area. È una caratteristica di questo esterno d’attacco, riuscire a calciare con potenza in poco spazio e procurarsi quello necessario per tirare anche sotto marcatura. In occasione di entrambi i gol il portiere avversario è arrivato sul pallone troppo tardi e con la visuale parzialmente ostruita dalle gambe dei difensori. Marcelino ha intuito le potenzialità di Guedes, e infatti sta cominciando a schierarlo in posizione più avanzata, come probabilmente avverrà anche a Madrid contro l’Atletico.

Guedes aveva cominciato come seconda punta già nel 4-4-2 schierato a Siviglia contro il Betis. Aveva dovuto poi riprendere la sua posizione più abituale sulla fascia sinistra a causa di un infortunio capitato a Denis Cheryshev. Al posto di Cheryshev è entrato Rodrigo Moreno, che però è stato espulso negli ultimi dieci minuti e sarà quindi certamente assente contro l’Atletico. Oltre a questi due giocatori mancheranno ancora Kondogbia e Piccini.

L’Atletico, che non ha più granché da chiedere a questa deludente stagione, sarà un “arbitro” della corsa per il quarto posto. Dopo aver battuto il Getafe a gennaio giocherà ora contro il Valencia e poi, sempre in casa, contro il Siviglia alla penultima giornata. Sabato scorso ha battuto per 1-0 l’Eibar all’Ipurua, senza Griezmann, che era squalificato. Pur subendo diverse azioni d’attacco da parte dell’avversario è riuscito a segnare un gol a cinque minuti dalla fine grazia a un contropiede concluso in rete da Thomas Lemar, entrato nel secondo tempo al posto di un deludente Correa.

Dopo una lunga assenza per infortunio il centrale montenegrino Stefan Savic dovrebbe rientrare dal primo minuto. Il suo atteso rientro arriva in un momento molto opportuno, dato che contro l’Eibar si è fatto male l’uruguaiano Gimenez, che salterà la partita contro il Valencia. In coppia con Griezmann in attacco ci sarà Morata, che all’Ipurua si è reso protagonista di uno scontro verbale con l’arbitro. L’arbitro, Alberola Rojas, è stato a sua volta molto criticato per alcuni atteggiamenti poco ortodossi nei confronti di Morata, ed è stato sospeso dal collegio arbitrale per una partita. Non tornerà ad arbitrare prima di maggio.

Come vedere Atletico Madrid-Valencia in diretta TV o in streaming

Tutte le partite di Liga spagnola della stagione 2018-2019 si possono vedere in diretta streaming su DAZN, la piattaforma in possesso dei diritti di trasmissione in esclusiva in Italia.

Il pronostico

L’ottimo momento di forma della squadra e in particolare del suo esterno d’attacco Goncalo Guedes dovrebbe permettere al Valencia di non perdere questa partita contro l’Atletico. Le assenze di giocatori come Rodrigo Moreno, Cheryshev e Kondogbia, per quanto influenti, saranno probabilmente compensate dalle motivazioni della squadra a raggiungere il quarto posto. Dovesse venirne fuori anche soltanto un punto, potrebbe comunque rivelarsi un punto guadagnato sul Getafe (che giovedì ospiterà il Real Madrid).

Le probabili formazioni

ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Juanfran, Savic, Godin, Filipe Luis; Saul Niguez, Koke, Rodri, Lemar; Griezmann, Morata.
VALENCIA (4-4-2): Neto; Roncaglia, Gabriel Paulista, Garay, Gayá; Daniel Wass, Parejo, Coquelin, Carlos Soler; Guedes, Gameiro.

PROBABILE RISULTATO: 1-1