Ajax-Juventus, Champions League (mercoledì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Ajax-Juventus è l’unica partita dei quarti di finale di Champions League con in campo una squadra italiana, si giocherà mercoledì alle 21.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico.

AJAX – JUVENTUS | mercoledì ore 21:00

Due squadre di grande tradizione nel calcio europeo si affrontano nei quarti di finale di Champions League: per l’Ajax è la prima volta dopo sedici anni di attesa, mentre Juventus cerca l’accesso alle semifinali per la terza volta nelle ultime cinque stagioni. L’ultima volta che l’Ajax ha raggiunto i quarti di finale di questa competizione è stata eliminata proprio dalla Juventus, che l’anno prima l’aveva sconfitta in finale ai calci di rigore allo stadio “Olimpico” di Roma.

Tutte e due le squadre sono state protagoniste di rimonte clamorose nel turno precedente. L’Ajax dopo avere perso non senza sfortuna la partita di andata in casa contro il Real Madrid col risultato di 2-1, è riuscito a ribaltare il punteggio nel ritorno al “Santiago Bernabeu” dove ha centrato una storica vittoria per 4-1 eliminando i campioni in carica con una partita magistrale. Anche la Juventus ha giocato alla grande la partita di ritorno: sconfitta a Madrid 2-0 dall’Atletico, ha effettuato la rimonta grazie a una tripletta di Cristiano Ronaldo.

Come se la passa l’Ajax

Alla grande. L’Ajax ha vinto nove delle ultime dieci partite ufficiali giocate con l’eccezione della sconfitta per 1-0 in casa dell’Az Alkmaar il 17 marzo. Una sconfitta che sembrava un duro colpo alle speranze di titolo, e invece poi è arrivata la vittoria nello scontro diretto contro il Psv con il risultato di 3-1 pur giocando parte del secondo tempo in dieci contro undici e nell’ultimo turno c’è stato l’aggancio in classifica per via del pareggio del Psv contro il Vitesse. Nelle ultime tre partite l’Ajax ha segnato la bellezza di dodici gol confermando lo stato di grazia dei suoi attaccanti. Il brasiliano David Neres, che ha recentemente conquistato la convocazione in nazionale, ha segnato sei gol nelle ultime sette partite mentre Dušan Tadić autore di una partita strepitosa al Santiago Bernabeu ha sempre segnato nelle ultime quattro partite casalinghe di Eredivisie per un totale di sei gol.

Come se la passa la Juventus

Se l’Ajax è impegnato in un appassionante testa a testa con il Psv per la vittoria dell’Eredivisie, la Juventus ha ormai ipotecato lo Scudetto da tempo immemore, una vittoria che non è mai stata in discussione nel corso di questa stagione. Troppo evidente la superiorità rispetto a tutte le altre squadre del campionato italiano. Alla Juventus basterà non perdere sabato prossimo a Ferrara contro la Spal per diventare la prima squadra a vincere aritmeticamente il campionato italiano con sei turni d’anticipo.

Dopo la straordinaria rimonta all’Atletico Madrid, la Juventus ha perso la successiva partita di campionato contro il Genoa e ha giocato male anche la prima partita disputata dopo la sosta per le nazionali, vincendo 1-0 contro l’Empoli grazie a un gol di Kean. Il giovane attaccante capace di segnare anche con la nazionale italiana ha segnato anche nelle due successive partite vinte contro Cagliari e Milan, confermando di essere una validissima alternativa agli attaccanti titolari. In tutte queste partite non ha giocato Cristiano Ronaldo che si è infortunato con la nazionale del Portogallo ma rientrerà in tempo proprio per questa sfida di Champions League.

Le ultime notizie sulle formazioni

Se la bella notizia per la Juventus è il recupero di Cristiano Ronaldo, quella brutta è l’infortunio di Giorgio Chiellini costretto a saltare la partita di andata contro l’Ajax. Al suo posto molto probabilmente giocherà Rugani in coppia con Bonucci in una linea difensiva schierata a quattro con Cancelo e Alex Sandro come terzini. L’allenatore Massimiliano Allegri ha numerose opzioni a disposizione e potrebbe ancora una volta sorprendere nella scelta della formazione iniziale. La Juventus ha dimostrato nel corso di questa stagione di potere alternare con successo numerosi moduli. Contro l’Ajax le alternative sembrano essere il 4-3-3 e il 4-4-2 con i sicuri titolari che al momento sembrano essere Pjanić, Bernardeschi, Mandžukić e Cristiano Ronaldo. I due posti vacanti dovrebbero essere occupati da Bentancur e Matuidi, perché Emre Can ha un problema a una caviglia e Khedira non ha ancora il ritmo partita. Dybala e Kean sono due opzioni che Allegri probabilmente si terrà per il secondo tempo.

Nell’Ajax rispetto alla formazione tipo non ci sarà per squalifica il terzino destro Mazraoui. Per il resto l’allenatore Erik ten Hag potrà contare sui titolari. L’esperto Blind giocherà probabilmente al centro della difesa al fianco di De Ligt con Tagliafico e Veltman terzini. Ziyech verrà spostato da centrocampo in attacco, l’Ajax giocherà senza una punta centrale di riferimento con Neres e Tadić a completare il tridente. A centrocampo l’allenatore punterà sulla regia di De Jong e sull’intensità nel pressing e gli inserimenti di Van de Beek e Schöne.

Il pronostico

Il sorteggio è stato favorevole alla Juventus che dovrebbe passare il turno, ma la partita di andata è molto rischiosa. Nelle ultime partite la Juventus ha rallentato il ritmo e dovrà essere brava a reggere quello altissimo dell’Ajax quando gioca in casa, inoltre ha dei calciatori come Cancelo e Cristiano Ronaldo al rientro da infortuni e in difesa mancherà il carismatico Chiellini. L’Ajax ha perso una sola partita delle 23 giocate in casa in questa stagione (19 vittorie), 1-2 contro il Real Madrid e tra l’altro non senza sfortuna. Un risultato positivo contro la Juventus non sarebbe una sorpresa clamorosa, in una partita in cui l’evento più probabile è quello di vedere tutte e due le squadre a segno almeno una volta. L’Ajax in casa ha sempre segnato, per la Juventus fare almeno un gol in trasferta agevolerebbe il compito in vista della partita di ritorno.

Le probabili formazioni di Ajax-Juventus

AJAX (4-3-3): Onana; Tagliafico, Blind, De Ligt, Veltman; De Jong, Van de Beek, Schöne; Neres, Tadić, Ziyech.
JUVENTUS (4-3-3): Szczęsny; Cancelo, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Bentancur, Pjanić, Matuidi; Bernardeschi, Mandžukić, Ronaldo.

PROBABILE RISULTATO: 2-2