Si parla molto di Callum Hudson-Odoi

Hudson-Odoi
Hudson-Odoi (foto: Twitter)

Da qualche giorno diversi media britannici e internazionali si stanno occupando di Callum Hudson-Odoi, diciottenne esterno d’attacco promosso da Maurizio Sarri in prima squadra nel Chelsea. Pur tra risultati deludenti o al di sotto delle aspettative da parte della squadra, Hudson-Odoi è riuscito ultimamente a ritagliarsi uno spazio sulle prime pagine. È da tempo ritenuto un obiettivo di mercato di molti grandi club. Nato nel quartiere Wandsworth di Londra e cresciuto nelle giovanili del Chelsea, ha fatto stabilmente parte della nazionale inglese dall’under 16 all’under 18. Lunedì è stato convocato da Gareth Southgate nella nazionale maggiore per la prima volta, sebbene al momento abbia giocato in Premier League soltanto per 120 minuti scarsi.

Hudson-Odoi si trovava già per la prima volta in ritiro con la nazionale Under 21 di Aidy Boothroyd quando ha ricevuto la convocazione da Southgate. “Pensavo fosse uno scherzo di Boothroyd”, ha raccontato ai cronisti. “Nemmeno il profilo certificato su Twitter, ancora, e già convocato in nazionale… che gran momento che stai vivendo, amico! benvenuto”, ha commentato Raheem Sterling sui social.

Sarri ha parlato molto bene di Hudson-Odoi da subito, già durante il ritiro prestagionale, dichiarandolo pronto a giocare per la prima squadra. Lo schierò titolare nella Community Shield persa contro il Manchester City ad agosto scorso. Poi a novembre Hudson-Odoi ha segnato il suo primo gol, alla sua prima da titolare in una partita di Europa League, vinta 4-0 dal Chelsea contro il PAOK. Da gennaio sta giocando più frequentemente, quasi sempre come sostituto a partita in corso. Nelle uniche tre partite del 2019 giocate per intero, contro lo Sheffield in FA Cup e contro il Malmo e la Dinamo Kiev in Europa League, ha sempre segnato un gol.

Come molti calciatori della nazionale inglese degli ultimi anni, Hudson-Odoi è un esterno d’attacco estremamente rapido, dotato di buona tecnica e abile nei dribbling. Può giocare come esterno alto su entrambe le fasce benché sia più spesso impiegato su quella sinistra. È utilissimo al Chelsea perché a differenza di altri esterni della rosa tende ad allargare moltissimo il gioco e, indirettamente, a liberare spazi al centro. Di lui si è parlato molto, ma per motivi spiacevoli, anche dopo la partita della settimana scorsa vinta dal Chelsea per 5-0 a Kiev contro la Dinamo, nel ritorno degli ottavi di Europa League. Ha giocato da titolare e ha anche segnato un gol. Nei giorni seguenti il Chelsea ha presentato una denuncia ufficiale all’UEFA per una serie di cori razzisti rivolti a Hudson-Odoi durante la partita da parte di un gruppo di tifosi della Dinamo Kiev.

La prima partita dell’Inghilterra nelle qualificazioni a Euro 2020 è in programma venerdì prossimo contro la Repubblica Ceca. Se Hudson-Odoi dovesse giocare in questa partita o in quella successiva, contro il Montenegro, diventerebbe il secondo calciatore più giovane di sempre, dopo Wayne Rooney, a giocare per l’Inghilterra in una partita di un torneo internazionale.