Manchester United-Psg, Champions League (martedì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Manchester United-Psg è una delle partite più attese e spettacolari degli ottavi di finale di Champions League, la partita di andata si giocherà martedì alle 21.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico.

MANCHESTER UNITED – PSG | martedì ore 21:00

Nel giorno del sorteggio degli ottavi di finale di Champions League tifosi, dirigenti, allenatori e calciatori del Psg probabilmente hanno pensato di non avere pescato poi così male: il Manchester United è pur sempre un club di grande tradizione, ma la squadra giocava male e l’allenatore Mourinho era stato sfiduciato da buona parte dello spogliatoio. Nel frattempo però sono cambiate tante cose, quella più importante riguarda proprio Mourinho che è stato esonerato a causa dei risultati deludenti della squadra. Al suo posto la società del Manchester United ha deciso di puntare su un traghettatore fino a giugno: Ole Gunnar Solskjaer.

Da quando è stato silurato Mourinho, il Manchester United è diventato un’altra squadra e ha vinto ben dieci partite su undici ufficiali giocate tra campionato e coppe nazionali. Nel frattempo il Psg ha vinto in media qualche partita in meno rispetto alla prima parte di stagione in cui non perdeva un colpo, una situazione comunque inevitabile visto che il campionato è stato ormai vinto senza problemi. I guai per l’allenatore Tuchel sono piuttosto gli infortuni di Meunier e soprattutto Neymar e Cavani. Le alternative di qualità non mancano, ma quello che si presenterà a Manchester sarà un Psg meno competitivo del solito e non al massimo del suo potenziale.

Negli ultimi anni gli ottavi di finale sono stati fatali per tutte e due le squadre. Il Manchester United non si qualifica ai quarti di finale dalla stagione 2013/2014, mentre il Psg nonostante i proclami di vittoria finale è uscito agli ottavi nelle ultime due partite.

Come se la passa il Manchester United

Alla grande. Da quando è finito il girone di Champions League, dopo l’esonero di Mourinho, il Manchester United ha vinto dieci delle ultime undici partite, incluso il netto 3-0 rifilato nello scorso weekend al Fulham, con doppietta di uno scatenato Pogba arrivato a quota undici gol complessivi. In una stagione iniziata malissimo e con continui litigi con Mourinho, Pogba ha svoltato con l’arrivo di Solskjaer segnando otto gol nelle ultime otto partite. Come otto sono state le vittorie ottenute nelle prime otto partite da Solskjaer, record per un allenatore nella storia del club. A Old Trafford il Manchester United è imbattuto dalla sconfitta subita contro la Juventus nella terza giornata, da allora ha vinto sette partite su dieci. In totale ha vinto nove volte, pareggiato sei e perso in due occasioni, e va a segno almeno una volta da diciassette partite consecutive.

Come se la passa il Psg

Finora il Psg ha condotto una stagione trionfale, anche se le avversarie nel campionato di Ligue 1 sono di basso livello e spesso non rappresentato test probanti in vista della Champions League in cui il livello si alza di parecchio. Nelle ultime undici partite il Psg è andato incontro a due sconfitte inaspettate, ma la notizia positiva è il rendimento migliorato della difesa che nel parziale ha subito soltanto sei gol. I gol segnati sono stati invece 31.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Manchester United Solskjaer dovrebbe scegliere la formazione che da quando è arrivato in sostituzione di Mourinho gli ha dato maggiori soddisfazioni e ha permesso alla sua squadra di risalire velocemente la classifica di Premier League. Rispetto alla partita vinta con Fulham torneranno titolari Lindelof in difesa e Lingard e Rashford in attacco a completare il tridente con Martial. In mezzo al campo Pogba ha un ruolo centrale, con Herrera e Matic che danno protezione per dare la possibilità al francese di svariare. Solskaer ha responsabilizzato Pogba dandogli piena libertà, senza i compiti difensivi che lo avevano reso quasi innocuo nella gestione Mourinho. A protezione del portiere De Gea, che sta assicurando un rendimento a tratti straordinario, giocheranno Lindeloff e uno tra Bailly e Smalling, con Dalot e Shaw terzini.

Dall’altra parte l’allenatore del Psg Tuchel dovrà fare a meno di Meunier, Cavani e Neymar, motivo per cui l’attacco cambierà radicalmente fermo restando un’impostazione di base molto offensiva. Mbappé, che solitamente gioca da esterno, stavolta sarà più centrale e avrà per questo maggiori possibilità di fare gol. Il portiere titolare sarà Buffon, in difesa da destra a sinistra giocheranno Kehrer, Thiago Silva, Kimpembe e Bernat. In mezzo al campo potrebbe esserci subito il nuovo acquisto Paredes, in ballottaggio con Marquinhos. Tuchel potrebbe scegliere Paredes per provare a sfruttare meglio la velocità di Mbappé con le verticalizzazioni sia dell’argentino che di Verratti. Sull trequarti giocheranno Dani Alves, schierato in una posizione più avanzata per l’assenza di Neymar, Draxler e Di Maria.

Il pronostico

Il Manchester United dovrebbe evitare la sconfitta: gioca nel suo stadio dove è sempre temibile, ha il morale molto alto e sta giocando bene nell’ultimo periodo. Sarà però difficile non subire gol contro una squadra che pur priva di Neymar e Cavani ha a disposizione un fenomeno come Mbappé, che in posizione centrale potrebbe essere ancora più decisivo.

Le probabili formazioni di Manchester United-Psg

MANCHESTER UNITED (4-3-3): De Gea; Young, Lindelöf, Jones, Shaw; Herrera, Matić, Pogba; Lingard, Rashford, Martial.
PSG (4-2-3-1): Buffon; Kehrer, Thiago Silva, Kimpembe, Bernat; Paredes, Verratti; Dani Alves, Draxler, Di María; Mbappé.

PROBABILE RISULTATO: 1-1