Atalanta-Spal, Sampdoria-Frosinone e Torino-Udinese, Serie A (domenica)

Serie A
Serie A

Atalanta-Spal, Sampdoria-Frosinone e Torino-Udinese sono le tre partite di Serie A che si giocheranno questa domenica alle 15.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e i pronostici.

ATALANTA – SPAL | domenica ore 15:00

L’Atalanta è in gran forma e grazie agli ottimi risultati ottenuti nell’ultimo periodo (tra cui la netta vittoria in Coppa Italia per tre a zero contro la Juventus) è ormai una seria candidata al quarto posto che vale la qualificazione alla prossima Champions League. Per proseguire la serie positiva la squadra allenata da Gasperini dovrà sfatare il tabù Spal, che da quando è tornata in Serie A non ha mai perso contro l’Atalanta, incapace di andare oltre due pareggi su tre partite con appena due gol complessivi messi a segno. Tra l’altro la Spal arriva a giocare questa partita da imbattuta nelle ultime tre partite di campionato, un motivo in più per l’Atalanta per non snobbarla.

Le ultime notizie sulle formazioni

La buona notizia per l’allenatore dell’Atalanta Gasperini è il ritorno dall’infortunio di Ilicic. Con lo sloveno in campo il tasso tecnico e qualitativo dell’attacco cresce in modo esponenziale: sarà titolare con Gomez e Zapata. Il modulo sarà il solito 3-4-2-1 con Toloi, Palomino e Mancini titolari in difesa e il centrocampo a quattro formato da Hateboer, Freuler, De Roon e Castagne. Quest’ultimo è in gran forma, motivo per cui Gosens resterà ancora in panchina.

Dall’altra parte l’allenatore della Spal Semplici dovrà fare a meno degli squalificati Felipe e Fares: in difesa tornerà a giocare dall’inizio il recuperato Vicari, mentre a sinistra ci sarà Costa. A centrocampo potrebbe ritrovare un posto da titolare Valdifiori al posto di Schiattarella, con Missiroli e Kurtic interni e Lazzari sulla fascia destra. In attacco con Antenucci giocherà l’ex di turno Petagna, che ha scontato la squalifica.

Il pronostico

Gli ultimi precedenti indicano qualche difficoltà da parte dell’Atalanta nell’affrontare la Spal, ma in questo momento per quanto visto nelle scorse giornate di campionato viene difficile pensare a un risultato diverso dalla vittoria dell’Atalanta.

Le probabili formazioni di Atalanta-Spal

ATALANTA (3-4-2-1): E. Berisha; Toloi, Palomino, G. Mancini; Hateboer, Freuler, De Roon, Castagne; Ilicic, A. Gomez; D. Zapata.
SPAL (3-5-2): Viviano; Vicari, Cionek, Bonifazi; M. Lazzari, Valdifiori, Missiroli, Kurtic, Costa; Petagna, Antenucci.

PROBABILE RISULTATO: 2-0

SAMPDORIA – FROSINONE | domenica ore 15:00

La netta vittoria del Frosinone sul campo del Bologna non ha trovato riscontro nella successiva partita giocata in casa, in cui è arrivata l’ennesima sconfitta, stavolta contro la Lazio. E così la vittoria di Bologna rischia di rimanere un caso isolato come lo fu nel girone di andata quella di Ferrara contro la Spal.

Fare punti a Marassi contro la Sampdoria che ha vinto le ultime quattro partite giocate in casa sarà molto complicato. Il crollo di Napoli non preoccupa più di tanto l’allenatore Giampaolo che ha a disposizione una forza offensiva di alto livello nonostante l’infortunio di Caprari. Quagliarella proverà a riaprire il conto dopo essere rimasto a secco a Napoli dopo undici partite consecutive in cui era andato a segno, e al suo fianco ci sarà probabilmente Gabbiadini, desideroso di sfruttare al meglio questa seconda possibilità in Serie A dopo l’esperienza non entusiasmante in Premier League. Tanta qualità anche sulla trequarti dove se non gira Ramirez c’è la possibilità di ricorrere a Saponara.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il Frosinone tra l’altro ha dei problemi di formazione. Ghiglione, Ariaudo, Brighenti e Simic sono infortunati, mentre in attacco Pinamonti non si è allenatore negli ultimi giorni per una brutta influenza. Il modulo sarà il solito 3-5-2 e l’allenatore Baroni conta di recuperare quanto meno Goldaniga in difesa, da schierare con Salamon e Krajnc. Gli esterni saranno Zampano e Beghetto, con Chibsah, Maiello e Cassata al centro. In attacco con Ciano – già a quota cinque gol in trasferta – dovrebbe giocare Trotta, favorito su Ciofani.

Dall’altra parte invece l’allenatore Giampaolo deve rinunciare soltanto allo squalificato Murru e all’infotunato Caprari. Il ruolo di terzino sinistro potrebbe essere occupato da Tavares, per il resto formazione titpo con Bereszynski, Andersen, Colley in difesa, Praet, Ekdal, Linetty a centrocampo e con Quagliarella i soliti ballottaggi Ramirez/Saponara e Gabbiadini/Defrel.

Il pronostico

La Sampdoria è favorita per la vittoria in una partita in cui c’è da aspettarsi almeno tre gol complessivi.

Le probabili formazioni di Sampdoria-Frosinone

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Andersen, Colley, Tavares; Praet, Ekdal, Linetty; Ramirez; Quagliarella, Gabbiadini.
FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Krajnc; Zampano, Chibsah, Maiello, Cassata, Beghetto; Ciano, Trotta.

PROBABILE RISULTATO: 3-1

TORINO – UDINESE | domenica ore 15:00

Se nel girone di andata il Torino ha fatto più punti in trasferta che in casa, in questo girone di ritorno la sensazione è che la squadra allenata da Mazzarri poss migliorare il suo rendimento nel suo stadio. Nella prima partita del girone di ritorno ha battuto l’Inter, ed è stata la seconda vittoria consecutiva interna dopo quella contro l’Empoli. Ora contro l’Udinese c’è la possibilità di continuare la serie e avvicinare la zona Europa League, obiettivo stagionale.

L’Udinese nello scorso turno ha fatto il primo punto di questo 2019 in casa contro la Fiorentina. Le precedenti sconfitte erano state però parecchio preoccupanti per una squadra che nel calciomercato invernale non è stata rinforzata più di tanto. L’allenatore Nicola è riuscito a centrare una salvezza miracolosa alla guida del Crotone, l’Udinese ha più qualità di quella squadra ma il suo gioco a volte troppo difensivo non le permette di metterlo in mostra. Contro il Torino l’Udinese scenderà in campo con lo stesso modulo della squadra avversaria provando a lasciare pochi spazi, ma la maggiore fisicità del Torino negli uno contro uno potrebbe fare la differenza.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Torino Mazzarri deve fare a meno degli squalificati Nkoulou in difesa e Zaza in attacco. Al loro posto ci saranno Djidji in difesa e Iago Falque in attacco. Il modulo sarà il consueto 3-5-2: Izzo e Moretti completeranno la difesa, il centrocampo sarà molto fisico con Meité e Rincon e la qualità di Baselli. Sulle fasce giocheranno Ansaldi e Ola Aina, in gran forma e insostituibile al momento: ecco perché potrebbe restare fuori De Silvestri.

Dall’altra parte i dubbi maggiori riguardano l’attacco: nel 3-5-2 il ruolo di seconda punta o trequartista sarà occupato da De Paul, motivo per cui c’è solo un posto disponibile per tre pretendenti: Pussetto, Lasagna e Okaka che a questo giro dovrebbe spuntarla. In difesa a protezione di Musso dovrebbero giocare De Maio, Troost-Ekong, Nuytinck, con Stryger Larsen a destra e il più offensivo D’Alessandro a sinistra. La cerniera di centrocampo sarà formata comeal solito da Fofana, Behrami e Mandragora, con quest’ultimo che pur essendo molto attivo in fase di non possesso palla è tra i calciatori dell’Udinese che tentano più volte il tiro dalla distanza.

Il pronostico

Considerati i due moduli di gioco speculari e difensivi, Torino-Udinese non dovrebbe offrire un grande spettacolo in termini di gol. Il Torino ha comunque più qualità e anche più forza fisica, motivo per cui parte favorito.

Le probabili formazioni di Torino-Udinese

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Djidji, Moretti; Ansaldi, Meitè, Rincon, Baselli, Aina; Belotti, Iago Falque.
UDINESE (3-5-2): Musso; De Maio, Troost-Ekong, Nuytinck; Stryger Larsen, Fofana, Mandragora, Behrami, D’Alessandro; De Paul, Okaka.

PROBABILE RISULTATO: 1-0