Huesca-Atletico Madrid, Liga spagnola (sabato)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

L’Atletico Madrid di Simeone gioca in trasferta contro l’ultima in classifica ma dopo una gran brutta figura in Coppa del Re.

HUESCA – ATLETICO MADRID | sabato ore 18:30

Mercoledì scorso al Wanda Metropolitano a Madrid l’Atletico ha ospitato il Girona di Eusebio Sacristán per il ritorno degli ottavi di Coppa del Re. All’andata era finita 1-1. Di conseguenza, sebbene l’Atletico schierasse diverse riserve, le probabilità che il Girona potesse superare il turno erano ritenute scarse o persino nulle, quando Kalinic ha segnato il gol del vantaggio al dodicesimo minuto. E invece è finita 3-3, con l’Atletico clamorosamente eliminato dalla competizione. Intorno alla mezz’ora il Girona ha prima pareggiato il gol di Kalinic con un gran gol del diciannovenne Valery Fernández.

E nel secondo tempo è passato in vantaggio grazie a uno stacco di testa di Stuani, lasciato smarcato dalla difesa solitamente molto attenta dell’Atletico Madrid. A quel punto la partita è cambiata totalmente. L’Atletico aveva bisogno di due gol per passare e ha trascurato la fase difensiva. È andata benissimo fino a pochi minuti dalla fine, perché Correa e Griezmann – entrato in campo dopo un’ora di gioco – erano riusciti a segnare un gol ciascuno e a ripristinare il vantaggio dell’Atletico. All’ottantasettesimo minuto il Girona ha recuperato una palla persa e si è portato in attacco. Borja García ha colpito di prima il pallone ricevuto tramite un traversone dalla destra, che dopo una deviazione di Doumbia è finito in rete. Fine di una partita pazzesca.

L’eliminazione imprevista ha lasciato qualche insoddisfazione comprensibile ma soprattutto qualche infortunato di troppo. L’Atletico – già privo di Filipe Luis, Diego Costa, Vitolo e Gelson Martins – ha perso anche Savic la settimana scorsa dopo la partita contro il Levante, vinta 1-0. È un infortunio muscolare abbastanza serio: mancherà per almeno un mese. Dopo la Coppa si sono fatti male anche Saul Niguez e Kalinic. Saul si è procurato uno strappo muscolare al quadricipite della gamba sinistra: mancherà per almeno tre settimane. E Kalinic si è preso una brutta tonsillite, niente di grave, ma salterà la partita contro l’Huesca.

L’Huesca non ha dato continuità alla notevole vittoria per 2-1 contro il Betis, due settimane fa. Nel turno scorso ha subìto la sua dodicesima sconfitta in campionato, per 1-0 in casa del Leganes. Pochi giorni fa, per cercare di migliorare le cose quantomeno in attacco, la società ha preso il trentaduenne spagnolo Enric Gallego, un centravanti di lunga esperienza nelle categorie minori e alto un metro e novanta. Stava disputando una gran stagione con l’Estremadura in seconda divisione (15 gol in 19 partite) ed è stato pagato tre milioni di euro: ha firmato un contratto fino al 2022. L’Huesca ha anche preso in prestito il ventunenne venezuelano Yangel Herrera, un mediano di proprietà del Manchester City che finora ha giocato soltanto in prestito (New York City).

Come vedere Huesca-Atletico Madrid in diretta TV o in streaming

Huesca-Atletico Madrid si potrà vedere alle 18:30 in diretta streaming su DAZN, la piattaforma in possesso dei diritti di trasmissione delle partite di Liga spagnola in esclusiva in Italia.

Il pronostico

L’ipotesi che l’Atletico possa sbagliare una seconda partita di fila sembra abbastanza irrealistica. Si potrebbero tuttavia presentare delle inevitabili difficoltà dovute alle numerose assenze nella formazione iniziale. Un’iniziale fase di adattamento alla partita potrebbe determinare che l’Atletico segni più gol nel secondo che nel primo tempo, fermo restando che una vittoria larghissima è quasi sempre un’ipotesi rischiosa e improbabile, per l’Atletico Madrid (persino contro l’ultima in classifica).

Le probabili formazioni

HUESCA (4-4-2): Santamaría; Akapo, Etxeita, Ínsua, Pulido; Ferreiro, Rivera, Moi Gómez, Miramon; Cucho, Gallego.
ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Juanfran, Gimenez, Godin, Lucas Hernandez; Thomas Partey, Koke, Rodri, Lemar; Griezmann, Correa.

PROBABILE RISULTATO: 0-2