Marsiglia-Apollon Limassol, Rennes-Astana, Copenhagen-Bordeaux e Slavia Praga-Zenit San Pietroburgo, Europa League (giovedì)

I pronostici sulle partite di calcio della Europa League

Ultima giornata della fase a gironi di Europa League. Ecco i pronostici su quattro partite: Marsiglia, Rennes, Copenhagen e Slavia Praga affrontano rispettivamente Apollon Limassol, Astana, Bordeaux e Zenit San Pietroburgo.

MARSIGLIA – APOLLON LIMASSOL | giovedì ore 18:55

Entrambe le squadre sono già ampiamente tagliate fuori dalla corsa verso la qualificazione ai sedicesimi di Europa League.

L’uscita di scena dell’Apollon Limassol era prevedibile, visto il non elevatissimo livello tecnico del club cipriota. Quella del Marsiglia, invece, ha fatto notizia: dopo aver raggiunto la finale nella scorsa edizione, la squadra allenata da Rudi Garcia non è riuscita a mantenersi su alti livelli di rendimento.

Visto che metterà di fronte due formazioni prive di obiettivi, la sfida del Vélodrome non dovrebbe essere caratterizzata da grandi tatticismi. Già di solito, peraltro, il Marsiglia brilla molto più in fase di possesso palla che a livello difensivo: a maggior ragione, dunque, assumerà verosimilmente un atteggiamento tattico spregiudicato in un match di questo tipo, in cui potrebbe avere l’opportunità di mettersi in mostra dalla trequarti in su, ma anche concedere ripartenze interessanti all’Apollon.

Il pronostico

Tutte e due le squadre sembrano avere buone possibilità di segnare. È probabile che i gol totali siano almeno tre.

Le probabili formazioni di Marsiglia-Apollon Limassol

MARSIGLIA (4-3-3): Escales; Sarr, Kamara, Caleta-Car, Amavi; Lopez, Luiz Gustavo, Strootman; Thauvin, N’Jie, Ocampos.
APOLLON LIMASSOL (4-2-3-1): Bruno Vale; Vasiliou, Roberge, Ouedraogo, Soumah; Spoljaric, Kyriakou; Adrian Sardinero, Markovic, Schembri; Faupala.

PROBABILE RISULTATO: 2-2

RENNES – ASTANA | giovedì ore 18:55

Scontro diretto per il passaggio del turno. L’Astana è secondo nel gruppo K di Europa League – alle spalle della Dinamo Kiev, già certa di chiudere questo girone al primo posto – e ha due punti di vantaggio sul Rennes, che ha bisogno di una vittoria per approdare ai sedicesimi di finale.

La squadra francese tenterà di dare continuità agli ottimi risultati degli ultimi giorni: arriva da due vittorie consecutive, centrate sotto la guida tecnica di Julien Stephan, il quale ha preso il posto dell’esonerato Sabri Lamouchi in panchina e si è immediatamente calato bene nel ruolo assegnatogli.

Un pareggio basterebbe all’Astana, che abitualmente presta molta attenzione alla fase difensiva e punta su un coperto 4-1-4-1.

A Roazhon Park, gli ospiti potrebbero gestire con tranquillità la situazione nei minuti iniziali, quando la freschezza atletica li aiuterà a coprire gli spazi in modo adeguato. Poi, però, faticheranno presumibilmente a contenere il Rennes, recentemente tornato ad avere entusiasmo, dopo aver attraversato un periodo difficile.

Il pronostico

Non più di un gol dovrebbe essere segnato nel primo tempo, mentre almeno due reti caratterizzeranno verosimilmente il secondo. È probabile che il Rennes esca imbattuto da questo match.

Le probabili formazioni di Rennes-Astana

RENNES (4-2-3-1): Diallo; Traoré, Da Silva, Mexer, Bensebaini; André, Grenier; Sarr, Ben Arfa, Bourigeaud; Siebatcheu. 
ASTANA (4-1-4-1): Eric; Rukavina, Postnikov, Anicic, Zainutdinov; Maevski; Tomasov, Kleinheisler, Richard Almeida, Henrique; Kabananga.

PROBABILE RISULTATO: 2-1

COPENHAGEN – BORDEAUX | giovedì ore 21:00

Queste due squadre si trovano in una situazione identica: per raggiungere i sedicesimi di Europa League, infatti, hanno bisogno di vincere il proprio match e di una sconfitta dello Slavia Praga contro lo Zenit San Pietroburgo.

Il Bordeaux non potrà schierare Igor Lewczuk in difesa, né affidarsi alla fisicità di Younousse Sankharé a centrocampo. In compenso, però, ha recuperato tre attaccanti: si tratta di Samuel Kalu, Yann Karamoh e François Kamano, che avevano saltato l’allenamento di lunedì scorso, ma poi sono riusciti a superare i propri guai fisici. Sempre nel reparto offensivo, oltretutto, ci sono ulteriori opzioni importanti: Nicolas De Préville, Jimmy Briand e Andreas Cornelius, atteso ex di turno.

Il Copenhagen sarà messo sotto pressione, ma dovrà cercare di ripartire spesso. Abitualmente si affida a un 4-4-2 molto compatto, con l’obiettivo di concedere poco ai propri avversari. Stavolta, invece, non avrà l’opportunità di fare calcoli: ecco perché sarà chiamato a interpretare il proprio modulo in modo più spregiudicato del solito, attraverso una continua spinta degli esterni di centrocampo, i quali dovranno sostenere le punte.

Il pronostico

È probabile che entrambe le formazioni segnino. I gol complessivi saranno probabilmente più di due.

Le probabili formazioni di Copenhagen-Bordeaux

COPENHAGEN (4-4-2): Andersen; Ankersen, Vavro, Bjelland, Boilesen; Skov, Zeca, Gregus, Falk; Sotiriou, N’Doye.
BORDEAUX (4-3-3): Costil; Palencia, Koundé, Pablo, Sabaly; Otavio, Tchouméni, Lerager; Kalu, Cornelius, De Préville.

PROBABILE RISULTATO: 3-2

SLAVIA PRAGA – ZENIT SAN PIETROBURGO | giovedì ore 21:00

Lo Zenit San Pietroburgo è ormai sicuro di chiudere il gruppo C di Europa League al primo posto, mentre lo Slavia Praga è attualmente secondo in questo girone, ma non può ancora essere tranquillo.

Nel caso in cui ottenesse almeno un pareggio, il club ceco sarebbe certo del passaggio del turno. Se perdesse, invece, si qualificherebbe soltanto qualora la partita tra il Copenhagen e il Bordeaux finisse in parità.

Le maggiori motivazioni dello Slavia potrebbero fare la differenza. In campo continentale, peraltro, lo Zenit non è sempre efficacissimo in trasferta, mentre è molto più competitivo in casa, dove non ha mai perso una partita valida per il tabellone principale di Europa League, competizione in cui ha collezionato venti vittorie e due pareggi in ventidue match disputati nel proprio stadio. La squadra di San Pietroburgo, inoltre, rischierà di essere già mentalmente in vacanza: il suo campionato, infatti, si è appena fermato per una lunga sosta invernale.

Il pronostico

Lo Slavia Praga dovrebbe uscire imbattuto da questa sfida.

Le probabili formazioni di Slavia Praga-Zenit San Pietroburgo

SLAVIA PRAGA (4-2-3-1): Kolar; Coufal, Ngadeu-Ngadjui, Kudela, Frydrych; Soucek, Husbauer; Zmrhal, Traoré, Stoch; Baluta.
ZENIT SAN PIETROBURGO (3-5-2): Lunev; Anyukov, Ivanovic, Neto; Kuzyaev, Paredes, Hernani, Erokhin, Shatov; Driussi, Zabolotny.

PROBABILE RISULTATO: 2-1