Udinese-Roma, Serie A (sabato)

Serie A
Serie A

Udinese-Roma è la prima partita del sabato della tredicesima giornata del campionato di Serie A: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico. Sarà la prima partita dell’Udinese con Nicola come allenatore al posto di Velazquez, esonerato dopo l’ennesima sconfitta contro l’Empoli.

UDINESE – ROMA | sabato ore 15:00

Nelle prime dodici partite di campionato l’Udinese ha vinto soltanto due partite: nelle ultime due occasioni in Serie A in cui è successo, è poi retrocessa a fine stagione (1989/90 e 1993/94). Anche per questo motivo la dirigenza ha deciso di esonerare l’allenatore Velazquez, nonostante la prestazione tutto sommato positiva nell’ultima partita persa contro l’Empoli non senza sfortuna. Una scelta, quella di puntare sullo spagnolo, che era sembrata azzardata, come scritto sul Veggente a inizio stagione.

Si prospetta un campionato difficile per l’Udinese, che dopo il pessimo girone di ritorno della scorsa stagione e una salvezza ottenuta con affanno rischia di ritrovarsi nelle stesse condizioni in cui ha finito la scorsa Serie A. La società ha deciso di affidarsi a un giovane allenatore spagnolo alla prima esperienza in assoluto in Serie A, Julio Velázquez. Appena 36 anni, in Spagna è già molto conosciuto e ha iniziato la carriera da allenatore molto presto guidando Murcia, Betis, Belenenses e Alcorcon. In Spagna ha però allenato nella Segunda Division e il salto in Serie A potrebbe essere molto complicato.

Il sostituto di Velazquez è Davide Nicola, che due anni fa è riuscito a portare alla salvezza con una rimonta incredibile il Crotone. Rispetto a Velazquez, Nicola è allenatore che conosce meglio il campionato italiano, però non è detto che sarà la scelta giusta per fare riprendere quota a una squadra che ha parecchi limiti in tutti i reparti.

Già per quanto riguarda il ruolo del portiere il continuo ballottaggio tra Musso e Scuffet non fa bene a nessuno dei due. Con Nicola si passerà molto probabilmente a un modulo più difensivo, il 3-5-2. Eppure già con Velazquez si è visto come difendere con il baricentro basso non è la scelta migliore per l’Udinese visti che i centrali non sono il massimo a livello tecnico e di concentrazione. Se Fofana, Mandragora e Behrami formano un centrocampo di grande copertura, la difesa non dà comunque sicurezze. Con tutti questi difensori e centrocampisti l’Udinese ha pochi calciatori offensivi in grado di mettere in difficoltà la squadra avversaria, in questo caso la Roma che pure in fase di non possesso palla ha concesso tanto in stagione.

Contro la Roma servirebbe forse un atteggiamento tattico più offensivo, pensare principalmente a difendersi lasciando come probabile i soli De Paul e Lasagna in attacco non dovrebbe essere una buona idea perché la Roma ha calciatori in grado di trovare il gol anche con una giocata individuale, inoltre i giallorossi sono fortissimi sui calci piazzati (già sette gol in stagione) perché disposti di tanti ottimi colpitori di testa.

Le ultime notizie sulle probabili formazioni

Il nuovo allenatore dell’Udinese Nicola dovrebbe adottare un nuovo modulo, il 3-5-2. Fuori per infortunio Barak, Ingelsson, Badu e Teodorczyk, il ballottaggio in porta dovrebbe essere risolto in favore di Musso, favorito su Scuffet. I centrali di difesa dovrebbero essere Stryger Larsen, Troost-Ekong e Nuytinck, con Ter Avest e Samir sulle fasce. Il centrocampo sarà formato da Fofana, Mandragora e Behrami, con De Paul trequartista in appoggio a Lasagna, che nell’ultima partita in nazionale ha sbagliato dei gol facili e non è in fiducia.

Dall’altra parte l’allenatore della Roma Eusebio Di Francesco farà parecchi cambi anche in vista della partita di Champions League della prossima settimana contro il Real Madrid. In porta ci sarà Mirante (Olsen ha accusato un problema fisico), in difesa Santon potrebbe spuntarla su Florenzi, mentre Manolas non sarà convocato motivo per cui i centrali saranno Fazio e Juan Jesus. Kolarov è recuperato e giocherà titolare. A centrocampo sempre assente De Rossi sarà ancora Cristante il partner di Nzonzi. In attacco Di Francesco ha detto che giocherà Schick, sulla trequarti potrebbero trovare spazio Under, Lo. Pellegrini ed El Sharaawy, senza escludere l’impiego di Dzeko. In quel caso sarebbe Schick a occupare il posto di esterno destro d’attacco.

Il pronostico

La Roma ha vinto tutte le ultime dieci partite di campionato contro l’Udinese, segnando ventidue gol nel parziale: anche in questa partita parte favorita per la vittoria.

Le probabili formazioni di Udinese-Roma

UDINESE (3-5-2): Musso; Stryger Larsen, Troost-Ekong, Nuytinck; Ter Avest, Fofana, Mandragora, Behrami, Samir; De Paul, Lasagna.
ROMA (4-2-3-1): Olsen Mirante; Santon, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Under, Lo. Pellegrini, El Sharaawy; Schick.

PROBABILE RISULTATO: 1-2