Livorno-Cittadella, Padova-Carpi, Venezia-Brescia e Benevento-Perugia, Serie B (sabato)

I pronostici sulle partite di calcio della Serie B
I pronostici sulle partite di calcio della Serie B, il campionato italiano di calcio di seconda divisione

Livorno-Cittadella, Padova-Carpi, Venezia-Brescia e Benevento-Perugia sono le quattro partite della tredicesima giornata di Serie B che si giocheranno sabato alle 15.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e i pronostici.

Come vedere la Serie B in diretta TV o in streaming

Livorno-Cittadella, Padova-Carpi, Venezia-Brescia e Benevento-Perugia si potranno vedere in diretta su DAZN (il primo mese è gratuito), la piattaforma di streaming in possesso dei diritti di trasmissione delle partite di Serie B in esclusiva per l’Italia.

LIVORNO – CITTADELLA | sabato ore 15:00

Il cambio di allenatore con Breda al posto di Cristiano Lucarelli non è bastato al Livorno per interrompere la serie di risultati negativi e per abbandonare l’ultimo posto in classifica. Fare punti a Cremona del resto era molto complicato, ora c’è la possibilità di provare a sfruttare il fattore campo, però di fronte ci sarà una formazione come il Cittadella che in trasferta ha perso solo una volta e che è imbattuta da sei giornate.

Nel Livorno in porta ci sarà il secondo Zima per via della squalifica del titolare Mazzoni. In attacco solo Diamanti è sicuro del posto da trequartista, per il resto ballottaggio a tre tra Murilo, Raicevic e Kozak per il ruolo di attaccante centrale. Camigliano-Scaglia in difesa e Scappini-Finotto in attacco sono i dubbi invece che ha dall’altra parte l’allenatore Venturato.

Il pronostico

Il Cittadella dovrebbe evitare la sconfitta in una partita in cui sarà difficile vedere più di due gol: il Livorno dovrebbe giocare con un 3-5-1-1 molto difensivo, il Cittadella fuori casa non ha mai segnato né subito più di un gol.

Le probabili formazioni di Livorno-Cittadella

LIVORNO (3-5-1-1): Zima; Di Gennaro, Bogdan, Gasbarro; Maicon, Rocca, Bruno, Agazzi, Fazzi; Diamanti; Raicevic.
CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Drudi, Camigliano, Benedetti; Settembrini, Iori, Branca; Schenetti; Strizzolo, Finotto.

PROBABILE RISULTATO: 1-1

PADOVA – CARPI | sabato ore 15:00

Padova-Carpi è uno scontro diretto molto importante in zona retrocessione tra due squadre che hanno iniziato male il campionato e che hanno già cambiato allenatore. Al Carpi l’arrivo dell’esperto Castori, che con questa squadra ha centrato una promozione in Serie A, non è bastato per voltare pagina. Quanto meno nelle ultime due partite la squadra ha mostrato carattere, pareggiando contro Crotone e Benevento.

Nell’ultimo turno il Padova ha invece centrato una vittoria fondamentale ad Ascoli Piceno, vittoria che l’ha allontanata per il momento dalla zona retrocessione diretta. In questo caso il cambio di allenatore ha funzionato, visto che con Foscarini subentrato a Bisoli è stata subito centrata una vittoria fondamentale.

Per quanto riguarda le probabili formazioni, il Padova giocherà con un modulo offensivo con Clemenza trequartista al servizio di Capello e Bonazzoli. L’allenatore ha recuperato Sarno e Ravanelli, ma solo il secondo partirà titolare. Dentro anche Pulzetti rientrato dalla squalifica. Il Carpi schiera invece una formazione molto difensiva, il 4-4-1-1, con Mokulu che dovrebbe restare ancora in panchina: in attacco ci sarà Concas in appoggio ad Arrighini.

Il pronostico

La vittoria dell’ultimo turno ha ridato fiducia al Padova, il cambio di allenatore ha sortito gli effetti sperati e il Carpi avrà un atteggiamento troppo rinunciatario che alla lunga potrebbe essere punito.

Le probabili formazioni di Padova-Carpi

PADOVA (4-3-1-2): Merelli; Cappelletti, Ravanelli, Trevisan, Contessa; Mazzocco, Belingheri, Pulzetti; Clemenza; Capello, Bonazzoli.
CARPI (4-4-1-1): Colombi, Pachonik, Sabbione, Poli, Buongiorno; Jelenic, Mbaye, Pasciuti, Piscitella; Concas; Arrighini.

PROBABILE RISULTATO: 1-0

VENEZIA – BRESCIA | sabato ore 15:00

Questa tra Venezia e Brescia si preannuncia come una delle partite più divertenti del sabato di Serie B. Il Venezia da quando Zenga ha sostituito Vecchi ha cambiato marcia, nell’ultimo turno è arrivata una sconfitta contro il Cittadella ma in precedenza aveva fatto otto punti in quattro partite, pareggiando contro avversarie toste come Verona e Palermo. Nelle ultime cinque partite il Venezia ha sempre segnato, di fronte si troverà una squadra, il Brescia, che in questo campionato non è mai rimasto a secco, ma che allo stesso tempo è riuscito a mantenere la porta inviolata soltanto in una occasione, contro il Cosenza.

Zenga ha tutti i calciatori a disposizione e confermerà il 4-3-3 offensivo con Bentivoglio e Suciu a centrocampo e Falzerano, Litteri e Di Mariano in attacco. Nel Brescia Corini dovrà fare a meno di Tremolada, che potrebbe essere sostituito da Morosini con in attacco confermatissima la coppia gol Torregrossa-Donnarumma.

Il pronostico

Il Brescia ha sempre pareggiato nelle ultime quattro partite, segnando e subendo gol in ogni occasione: risultato probabile anche stavolta contro il Venezia.

Le probabili formazioni di Venezia-Brescia

VENEZIA (4-3-3): Vicario; Zampano, Domizzi, Modolo, Garofalo; Pinato, Bentivoglio, Suciu; Falzerano, Litteri, Di Mariano.
BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Cistana, Romagnoli, Mateju; Bisoli, Tonali, Ndoj; Morosini; Torregrossa, Donnarumma.

PROBABILE RISULTATO: 1-1

BENEVENTO – PERUGIA | sabato ore 18:00

Il Benevento è incappato in una serie negativa di tre partite in cui ha raccolto un solo punto, la panchina dell’allenatore Bucchi inizia a traballare nonostante le cinque vittorie nelle precedenti sette partite. Servirà subito un risultato positivo contro il Perugia, ma non sarà semplice perché la squadra allenata da Nesta ha superato le difficoltà iniziali ed è in netta ripresa, con tre spettacolari vittorie consecutive: 3-2 contro Padova e Livorno, 2-1 contro il Crotone.

Nelle sei partite giocate finora in trasferta il Perugia ha sempre sia segnato che subito gol, un andamento che potrebbe essere confermato anche in questa partita contro il Benevento che sta avendo difficoltà in fase difensiva, con tredici gol subiti nelle ultime sette giornate.

Tutte e due le squadre del resto giocano con un atteggiamento tattico offensivo, il Benevento dovrebbe scendere in campo con il 4-3-3 mentre il Perugia avrà Verre come trequartista al servizio di due ottimi frombolieri per il campionato di Serie B come Vido e Melchiorri, che lo stanno confermando a suon di gol.

Il pronostico

Il Benevento non può permettersi un altro risultato negativo, Bucchi punta alla vittoria per salvare la sua panchina: non sarà però facile contro il Perugia, perché almeno un gol subito va messo in conto.

Le probabili formazioni di Benevento-Perugia

BENEVENTO (4-3-3): Montipò; Gyamfi, Volta, Billong, Letizia; Tello, Viola, Bandinelli; Insigne, Coda, Buonaiuto.
PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel; Ngawa, Gyombèr, Cremonesi, Falasco; Kingsley, Bianco, Dragomir; Verre; Vido, Melchiorri.

PROBABILE RISULTATO: 2-1