Islanda-Belgio, Nations League (martedì)

Uefa Nations League
Uefa Nations League

Nel raggruppamento A della UEFA Nations League si gioca anche Islanda-Belgio. Per il Belgio è la prima partita del torneo, la seconda dalla fine del Mondiale scorso. L’Islanda ha invece perso rovinosamente la sua prima partita di questa Nations League.

ISLANDA – BELGIO | martedì ore 20:45

Islanda-Belgio si giocherà stasera a Reykjavík, in Islanda, e sarà la prima partita del Belgio nel torneo UEFA Nations League. Battuta in semifinale dalla Francia, poi diventata campione del Mondo, la nazionale guidata da Roberto Martínez ha finalmente ottenuto nel Mondiale scorso un risultato all’altezza delle aspettative che da anni questa nazionale alimenta tra esperti e addetti. Il terzo posto è arrivato con una vittoria nella “finalina” contro l’Inghilterra e al termine di un torno in cui il Belgio, pur con qualche discontinuità, ha mostrato con ogni probabilità il suo miglior gioco di sempre.

Eden Hazard si è confermato un calciatore formidabile, capace di tenere la squadra in partita anche nei momenti più complicati. È principalmente a lui che il Belgio deve le altissime percentuali di possesso palla che generalmente si ritrova a fine partita: quasi mai si tratta di un possesso “sterile”. Nei momenti di difficoltà Hazard tiene alta la squadra oppure, spalle alla porta, permette alla linea difensiva di salire in fase di contrattacco. Nei momenti più favorevoli, crea regolarmente superiorità numerica e rappresenta per Lukaku il miglior partner d’attacco immaginabile.

La partita più recente giocata dal Belgio dopo i Mondiali è stata un’amichevole contro la Scozia, battuta 4-0 venerdì scorso a Glasgow. Mancavano alcuni titolari, oltre all’infortunato Kevin De Bruyne, che sarà assente anche contro l’Islanda. Dovrebbero invece rientrare Alderweireld nella linea difensiva a tre e Witsel a centrocampo.

Uscita alla fase a gruppi del Mondiale scorso dopo aver perso contro Nigeria e Croazia, l’Islanda ha cominciato la UEFA Nations League nel raggruppamento principale, che sembra tuttavia già destinata a lasciare presto. La prima partita, giocata sabato scorso a San Gallo, è finita molto male: ha perso 6-0 contro la Svizzera di Vladimir Petkovic. Venute meno quelle motivazioni che l’avevano sostenuta nei due più recenti tornei di grande rilievo (più agli Europei che ai Mondiali, a dire il vero), la nazionale islandese ha mostrato limiti tecnici al momento insuperabili.

Il pronostico

Il fatto di giocare in Islanda potrebbe rendere la partita del Belgio un po’ più impegnativa rispetto a quella che ne uscirebbe tra queste due nazionali in qualsiasi altro luogo e circostanza. La recente vittoria del Belgio in amichevole contro la Scozia, per 4-0 a Glasgow, dimostra tuttavia che si tratta di un fattore comunque molto relativo, quando il divario tecnico è così ampio. Quello notevole esistente tra l’Islanda e il Belgio, peraltro rafforzato e convalidato dai risultati ottenuti al Mondiale scorso, lascia ipotizzare con una certa approssimazione una facile vittoria per il Belgio.

Le probabili formazioni

ISLANDA (4-4-1-1): Halldorsson; Saevarsson, Arnason, R. Sigurdsson, Magnusson; Gislason, Palsson, Sigurjonsson, Traustason; G. Sigurdsson; Bodvarsson.
BELGIO (3-4-3): Courtois; Alderweireld, Kompany, Vertonghen; Meunier, Tielemans, Witsel, Carrasco; Mertens, Lukaku, Hazard.

PROBABILE RISULTATO: 0-2