Sono passate Spagna e Portogallo, prima e seconda, nel gruppo B

La Spagna si è classificata in prima posizione pareggiando 2-2 contro il Marocco, la Russia in seconda posizione pareggiando 1-1 contro l’Iran. È stato un ultimo turno tutt’altro che scontato, nel gruppo B, e per poco l’Iran non faceva fuori il Portogallo (o la Spagna, che perdeva 2-1 contro il Marocco).

Iran-Portogallo è finita 1-1 ed è stata equilibratissima fino alla fine. Il Portogallo era passato in vantaggio alla fine del primo tempo con un gol di Ricardo Quaresma alla Ricardo Quaresma: ovviamente di destro e ovviamente di esterno. La nazionale portoghese, come avvenuto anche nella precedente partita contro il Marocco, non ha mai dominato il gioco pur avendo una squadra di miglior qualità tecnica rispetto a quella dell’avversario. Nel secondo tempo Cristiano Ronaldo si è procurato un calcio di rigore (convalidato tramite VAR) che poi lui stesso ha calciato e si è fatto parare dal portiere avversario, Alireza Beiranvand.

Nei minuti finali l’Iran ha pareggiato su rigore con Karim Ansafarid, e anche stavolta è stata necessaria la verifica tramite VAR. Poco prima la consultazione del VAR si era resa necessaria anche per un altro episodio, relativo a Cristiano Ronaldo. Un fallo del portoghese su un difensore avversario, lontano dal pallone, non era stato visto dall’arbitro ed è stato poi ritenuto sanzionabile con un’ammonizione. Che il fallo potesse invece richiedere l’espulsione lo hanno sostenuto in molti tra quelli che lo hanno interpretato non come un tentativo di Ronaldo di sopravanzare l’avversario con eccessiva foga ma come un tentativo fallito di menargli proprio un pugno. Se ne parlerà, comunque.

Nell’altra partita di lunedì sera la Spagna ha faticato moltissimo per ottenere un pareggio per 2-2 contro il Marocco, già eliminato dopo il turno scorso. La nazionale marocchina è passata in vantaggio dopo un quarto d’ora con un gol di Khalid Boutaib, bravo ad approfittare di una distrazione difensiva dei centrali della Spagna. Qualche minuto dopo, al termine di una delle consuete azioni corali della Spagna, Andrés Iniesta ha servito a Isco il pallone del gol del pareggio per 1-1. Il Marocco ha continuato ad attaccare anche nel secondo tempo, colpendo peraltro una traversa con un tiro di Nordin Amrabat. A dieci minuti dalla fine della partita, il giovane Youssef En-Nesyri, attaccante del retrocesso Malaga, ha segnato il gol del 2-1 pochi minuti dopo essere entrato in campo come sostituto. In quel momento la Spagna rischiava di uscire dal Mondiale: sarebbe bastato prendere un altro gol, e che l’Iran vincesse contro il Portogallo. Il gol del pareggio per 2-2 lo ha segnato poi Iago Aspas, di tacco (bello!), nel primo minuto di recupero.

Negli ottavi di finale la Spagna affronterà la Russia, domenica pomeriggio alle 16:00. Il Portogallo giocherà contro l’Uruguay, sabato alle 20:00.