Serie A: Juventus-Roma (sabato)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Juventus-Roma è l’ultima partita della diciassettesima giornata di Serie A e anche la più attesa perché a giocarla saranno due squadre attualmente in lotta per le prime posizioni: gli approfondimenti tattici, le ultime notizie sulle formazioni e i pronostici.

JUVENTUS – ROMA | sabato ore 20:45

Juventus-Roma è un potenziale scontro diretto per lo Scudetto. Dopo diciassette giornate di campionato, la Juventus è seconda in classifica con 41 punti, uno in meno del Napoli primo in classifica. La Roma è a tre punti di distanza dalla Juventus, ma deve recuperare a Gennaio la partita non giocata a Settembre contro la Sampdoria per maltempo.

(Come vedere Juventus-Roma in diretta TV o in streaming)

Il percorso della Roma

Se già dalla scorsa estate era facile immaginare la Juventus ai primi posti della classifica alla vigilia di questa partita, diverso è il discorso della Roma. Il ritiro di Totti, le cessioni di Rudiger, Paredes e soprattutto Salah, il cambio di allenatore con Di Francesco per la prima volta alla guida di una grande squadra mettevano seri dubbi sulle potenzialità della Roma. Senza dimenticare il doppio impegno con la Champions League.

Dopo un avvio difficoltoso in cui i calciatori facevano fatica a capire i nuovi schemi di Di Francesco, la Roma a partire dalla quarta giornata di campionato, aiutata anche da un calendario agevole, ha iniziato a unire i risultati positivi a un miglioramento del gioco. Finora la Roma può rimproverarsi soltanto gli scontri diretti persi in casa contro Inter e Napoli, per il resto il rendimento è stato ottimo in campionato e anche in Champions League dove ha superato in modo brillante la fase a gironi arrivando davanti a squadroni come Chelsea e Atletico Madrid.

Tutti questi risultati sono arrivati senza potere contare sull’acquisto più costoso fatto in estate, ovvero Schick. L’ex Sampdoria è stato a lungo fermo per infortunio ed è tornato disponibile solo nelle ultime settimane. Al momento appare inconciliabile con Dzeko, non ha le caratteristiche giuste per giocare da esterno nel 4-3-3 e Di Francesco dovrà essere bravo a inserirlo in squadra. Come, al momento non si sa. Per ora sarà una valida alternativa a Dzeko, in difficoltà nelle ultime dieci partite in cui ha segnato un solo gol, o un calciatore da impiegare come jolly nel secondo tempo. L’anno scorso Schick alla Sampdoria segnò numerosi gol entrando a partita in corso, e la Juventus – che lo aveva a lungo cercato nel corso del calciomercato estivo – dovrà fare molta attenzione a un suo eventuale ingresso in campo.

I progressi della Juventus

Come negli anni passati Allegri ha impiegato due o tre mesi per trovare il giusto abito tattico alla Juventus. Se nella scorsa stagione ha svoltato nel momento in cui è passato al 4-2-3-1, stavolta ha migliorato il rendimento della sua squadra passando al 4-3-3 e inserendo gradualmente Matuidi e Douglas Costa, i nuovi acquisti estivi, nella formazione titolare.

Ora la Juventus ha il migliore attacco del campionato con 44 gol dopo 17 giornate, solo la stessa Juventus c’era riuscita nella stagione 1959/60, e non ha subito gol nelle ultime sette partite ufficiali. Tra i protagonisti di questo ottimo periodo della Juventus ci sono due ex calciatori della Roma. Benatia ha ridato solidità alla difesa, Pjanic nel centrocampo a tre è messo nelle migliori condizioni per disegnare le sue geometrie di gioco.

C’è poi da tenere conto dei precedenti e della scarsa tradizione della Roma contro la Juventus, quasi sempre impaurita dalla forza dell’avversaria. La Juventus ha infatti sempre vinto nelle ultime sei partite giocate in casa contro la Roma in Serie A, mantenendo la porta inviolata in quattro di queste partite. Più in generale ha segnato in 23 degli ultimi 24 precedenti in Serie A, per un totale di 46 gol: nel parziale 15 vittorie, 5 pareggi e solo 4 sconfitte.

Vedremo se Di Francesco riuscirà nel miracolo di rendere più autorevole la Roma anche nelle partite contro la Juventus.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il dubbio principale di Allegri riguarda Mandzukic, che si è infortunato contro il Bologna. L’attaccante croato è sempre prezioso da un punto di vista tattico e farà di tutto per recuperarlo, altrimenti sarà titolare Dybala che in Coppa Italia contro il Genoa è tornato al gol. In porta Buffon non è ancora disponibile e ci sarà l’ex Szczesny. L’allenatore non cambierà il 4-3-3 che ha dato grandi soddisfazioni nelle ultime partite confermando il centrocampo titolare formato da Khedira, Pjanic e Matuidi. Gli altri due attaccanti dovrebbero essere Douglas Costa, in ballottaggio con Cuadrado, e Higuain.

Pochi i dubbi di Di Francesco. La difesa sarà quella titolare con Florenzi, Manolas, Fazio e Kolarov a protezione di Alisson. Centrocampo a tre con Nainggolan, De Rossi, Strootman, in attacco Perotti, Dzeko e probabilmente El Shaarawy che ha giocato una gran partita contro il Torino in Coppa Italia, confermando il suo ottimo stato di forma.

Il pronostico

La Juventus è in crescita, non ha subito gol nelle ultime sette partite, in casa ha vinto le ultime sei partite contro la Roma e allo Stadium in Serie A ha perso solo una delle 38 partite più recenti. La Roma ha la migliore difesa del campionato ma sta avendo difficoltà in attacco. Escludendo i tre gol fatti alla Spal rimasta in dieci dopo pochi minuti dall’inizio, ha segnato solo quattro gol nelle ultime sei partite.

Sarà una partita tesa, come sempre tra queste due squadre. E l’alto numero di ex calciatori della Roma nella Juventus potrebbe rendere la partita ancora più nervosa.

Le probabili formazioni di Juventus-Roma

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Lichtsteiner, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Dybala, Higuain, Douglas Costa.
ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Perotti, Dzeko, El Shaarawy.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.82, GoldBet)
1X + UNDER 4.5 (1.33, GoldBet)
SCHICK SEGNA NEL SECONDO TEMPO (5.00, GoldBet)
OVER 5.5 CARTELLINI (1.86, Unibet)
#