Liga: Depor-Alavés, Real Madrid-Betis, Siviglia-Las Palmas (mercoledì)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Nel turno infrasettimanale di Liga spagnola il Real Madrid, strafavorito dal pronostico, gioca in casa contro il Betis. Intanto il Siviglia ospita il Las Palmas al Ramón Sánchez-Pizjuán: nella formazione dei canari mancano diversi titolari.

DEPORTIVO LA CORUNA – ALAVÉS | mercoledì ore 21:00

Quella tra il Deportivo La Coruna e l’Alavés si presenta come una partita piuttosto equilibrata, alla luce di quanto concluso dalle due squadre in queste prime quattro partite di campionato. L’Alavés non assomiglia più neanche lontanamente alla squadra sorprendente della passata stagione, e dopo la quarta sconfitta in quattro partite di campionato la società ha scelto di esonerare Luis Zubeldia, l’allenatore argentino chiamato in estate al difficile compito di sostituire Mauricio Pelegrino, passato al Southampton. Quanto al Deportivo, non è ancora riuscito a concludere una partita senza subire almeno un paio di gol. Le quote lo danno favorito, ma questo vantaggio sembra determinato forse più dal fattore campo che da una concreta valutazione della forza della squadra allenata da Pepe Mel.

Nella sconfitta per 2-1 al Benito Villamarín contro il Betis, sabato scorso, l’unico che non ha fatto una bruttissima figura è stato il ventiquattrenne argentino Fede Cartabia, autore del suo secondo gol stagionale (un bel tiro di sinistro da fuori area). Ha compiuto anche qualche buona parata il trentenne rumeno Costel Pantilimon, incolpevole sui due gol del Betis: era la sua prima partita da titolare al posto di Przemyslaw Tyton, a sua volta riserva del titolare Rubén Martínez, che a causa di un infortunio a una mano non tornerà a disposizione prima di novembre. Il principale problema del Deportivo – a parte la fragilità della difesa – è la sproporzione tra il numero di giocatori offensivi (Andone, Cartabia, Colak, Lucas Perez, Adrian Lopez) e la mediocre quantità di occasioni da gol create, segno di una non perfetta coesione tra i reparti e integrazione tra i giocatori.

Dopo la pesante sconfitta per 3-0 nella partita contro il Villarreal, finita tra i fischi del Mendizorrotza, l’Alavés ha affidato la prima squadra all’allenatore in seconda Javier Cabello, in attesa di capire chi potrebbe ricoprire l’incarico di allenatore (si parla di Javi Gracia, ex Malaga, già svincolato dal Rubin Kazan da giugno scorso). Nel frattempo Cabello dovrà fare certamente a meno di Bojan Krkic, che ha subìto un infortunio muscolare (non grave) durante la partita contro il Villarreal.

Le probabili formazioni:
DEPORTIVO LA CORUNA: Pantilimon; Juanfran Moreno, Schar, Arribas, Luisinho; Guilherme, Fede Valverde, Borges; Bruno Gama (o Colak), Cartabia, Lucas Perez.
ALAVÉS: Pacheco; Vigaray, Ely, Alexis Ruano (o Maripán), Alfonso Pedraza; Manu Garcia, Tomas Pina, Alvaro Medran, Burgui, Romero; Munir.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X + UNDER 3,5 (1.52, Eurobet e Goldbet)
UNDER 5,5 CARTELLINI (1.85, Eurobet)




 

REAL MADRID – BETIS | mercoledì ore 22:00

Ancora una volta – e cominciano a essere tante – una scelta di formazione di Zinedine Zidane si è dimostrata azzeccata in una partita molto difficile per il Real Madrid. Domenica scorsa al Municipal de Anoeta contro la Real Sociedad l’allenatore francese – che non aveva a disposizione né Ronaldo, squalificato, né Benzema, infortunato – ha schierato dal primo minuto il nazionale spagnolo Under 21 Borja Mayoral, in attacco con Bale e Asensio. In molti si aspettavano che quel posto lasciato libero da Benzema potesse essere occupato da un quarto centrocampista (Ceballos) o tutt’al più da Lucas Vazquez.

E invece è sceso in campo Mayoral, dal primo minuto, e ha giocato una gran partita: ha segnato il primo gol dopo venti minuti, e un suo cross ha poi provocato l’autogol della Real Sociedad in un momento delicatissimo della partita. Garteh Bale, autore del terzo gol nel secondo tempo, ha giocato una partita di grande sacrificio e, finalmente, è tornato a segnare un gol dei suoi, grazie alle sue incontrastabili accelerazioni.

È difficile immaginare che il Betis possa impedire al Real Madrid di vincere la partita del turno infrasettimanale di mercoledì sera. Sarà tra l’altro la partita del rientro di Cristiano Ronaldo, che ha finito di scontare la sua lunga squalifica (cinque partite) per l’espulsione ricevuta in Supercoppa di Spagna ad agosto scorso. A giudicare dalla sua recente partita in Champions League contro l’APOEL (due gol) – e anche dalle cose che mostra abitualmente in allenamento – Ronaldo non sembra aver risentito di questa lunga assenza forzata, e anzi sembra in forma eccellente.

Il Betis viene dalla bella vittoria in casa contro il Deportivo la Coruna per 2-1 (due gol di Joaquin). In conferenza stampa Quique Setién ha annunciato diversi cambi rispetto alla formazione titolare di sabato scorso, e i principali sospetti di turnover ruotano intorno a Joaquin e Guardado (gran partita anche lui, contro il Deportivo). Per vedere stabilmente in campo il trequartista algerino ex Montpellier Ryad Boudebouz, invece, toccherà aspettare ancora un po’: Setién non ritiene che sia ancora pronto per giocare un’intera partita (è da poco guarito da un infortunio a un ginocchio, e ha esordito negli ultimi dieci minuti sabato scorso).

Le probabili formazioni:
REAL MADRID: Keylor Navas; Carvajal, Nacho Fernandez, Sergio Ramos, Marcelo; Casemiro, Kroos, Modric (o Isco); Ronaldo, Bale, Mayoral.
BETIS: Adan; Navarro, Mandi, Jordi Amat, Durmisi; Javi Garcia, Fabian Ruiz, Camarasa; Cristian Tello, Joaquin (o Francis Guerrero), Sanabria.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1/1 PARZIALE/FINALE (1.40, Bet365 e Betfair)
CALCIO D’ANGOLO NEI PRIMI 10 MINUTI (1.53, Bet365)
ASENSIO MARCATORE (2.00, SNAI e Goldbet)

 

SIVIGLIA – LAS PALMAS | mercoledì ore 22:00

Nella partita giocata a Gran Canaria domenica scorsa il Las Palmas è riuscito a ottenere la seconda vittoria di campionato consecutiva, dopo il 3-1 a Malaga. Ha battuto 1-0 l’Athletic Bilbao alla fine di una partita molto equilibrata, decisa da un gran gol dell’attaccante francese Loïc Rémy, entrato al ventesimo del secondo tempo. È il secondo gol in due partite, per l’ex attaccante del Chelsea acquistato dal Las Palmas quest’estate, e anche nella scorsa partita contro il Malaga era entrato a partita in corso.

Remy è un buon attaccante, che al Chelsea non è riuscito a emergere a causa della troppa concorrenza e della sua fragilità fisica. Al Las Palmas potrebbe tornare utile, a condizione che stia bene. E già in questa partita del turno infrasettimanale al Ramón Sánchez-Pizjuán contro il Siviglia, purtroppo, non ci sarà: è stato escluso dai convocati a causa di un problema fisico non specificato. La sua assenza graverà su una formazione già piuttosto indebolita da altre assenze più o meno rilevanti: nella partita contro l’Athletic Bilbao, il trequartista Alen Halilovic – quest’anno titolare stabile – ha subìto una distensione del legamento della caviglia sinistra e probabilmente starà fermo almeno una settimana. Manca anche l’attaccante marocchino Oussama Tannane, a causa di una febbre. Sulla fascia sinistra il Las Palmas dovrà anche rinunciare a Dani Castellano, per un infortunio muscolare alla gamba destra.

Non che il Siviglia – secondo in classifica – abbia bisogno di questo indebolimento dell’avversario, per batterlo al Ramón Sánchez-Pizjuán. Ma certamente le assenze nel Las Palmas rendono questa partita ancora più squilibrata di quanto sia immaginabile. Non per questo si tratta di una partita da sottovalutare, tanto più se si considera che il Siviglia non avrà ancora a disposizione Guido Pizarro, il centrocampista che finora aveva giocato meglio insieme a Ganso. E manca anche Nolito.

Le probabili formazioni:
SIVIGLIA: Sergio Rico; Mercado, Pareja, Kjaer, Escudero; N’Zonzi, Ganso (o Vazquez), Banega; Joaquin Correa, Jesus Navas, Ben Yedder (o Muriel).
LAS PALMAS: Chichizola; Michel Macedo, Ximo Navarro, Lemos, Borja Herrera; Aquilani, Vicente Gomez; Viera, Momo, Vitolo; Calleri.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
OVER (1.50, Betfair)
1 + OVER 2,5 (1.85, Goldbet)