Premier League: Newcastle-Tottenham e Manchester United-West Ham (domenica)

I pronostici sulla Premier League, il principale campionato di calcio inglese

La prima giornata di Premier League si chiude domenica con due posticipi: analisi, probabili formazioni e pronostici.

NEWCASTLE – TOTTENHAM | domenica ore 14:30

Il Newcastle dopo un solo anno di Championship è subito riuscito a tornare in Premier League, e Rafa Benitez ha fatto un ottimo lavoro perché è riuscito ad adattarsi a un campionato particolare a cui non aveva mai preso parte. L’allenatore – esonerato due anni fa dal Real Madrid che poi con il suo sostituto Zidane ha vinto tutto quello che c’era da vincere – torna ad allenare in Premier League dopo la breve parentesi in cui non era riuscito a portare in salvo proprio il Newcastle due stagioni fa. Benitez ha una grande voglia di fare tornare a parlare di sé, ma si trova a guidare una squadra non troppo competitiva in un campionato in cui ci sono parecchie formazioni di altissimo livello. L’allenatore avrebbe voluto una campagna acquisti decisamente migliore rispetto a quella attuale in cui sono arrivati il pur bravo difensore Lejeune dall’Eibar, Manquillo dall’Atletico Madrid, Jacob Murphy dal Norwich e Mikel Merino in prestito dal Borussia Dortmund. Il Newcastle ha una rosa di calciatori in grado di assicurarsi la salvezza, ma Benitez ha ben altre ambizioni e queste potrebbero contrastare con la dirigenza del Newcastle, non a caso è l’allenatore con la quota più bassa per il prossimo esonero in Premier League secondo i bookmaker inglese.

La prima partita che segnerà il ritorno in Premier League del Newcastle potrebbe tra l’altro trasformarsi in un incubo, perché l’avversaria sarà il Tottenham, forse la squadra più difficile da affrontare in questo momento perché è tra le più competitive (l’anno scorso ha vinto 12 delle ultime 13 partite di campionato) e allo stesso tempo quella che ha cambiato meno. L’allenatore Pochettino ha mantenuto tutti i suoi pezzi pregiati e finora l’unica cessione è stata quella del terzino Walker: Alli e Kane sono rimasti e il Tottenham che già negli ultimi due anni ha fatto benissimo ha più esperienza nei giocatori chiave e sembra pronta a lottare per il titolo. Il precampionato è andato abbastanza bene, recentemente ha battuto in amichevole la Juventus e ci sono buone possibilità di vedere un esordio vincente.

Probabili formazioni:
NEWCASTLE: Elliot, Dummett, Lejeune, Clark, Manquillo, Shelvey, Hayden, Atsu, Pérez, Ritchie, Mitrovic.
TOTTENHAM: Lloris, Davies, Vertonghen, Alderweireld, Dier, Dembélé, Winks, Eriksen, Alli, Sissoko, Kane.

PROBABILE RISULTATO: 1-3
X2 + OVER 1.5 (1.47, GoldBet)
2 (1.70, Bet365)

MANCHESTER UNITED – WEST HAM | domenica ore 17:00

La stagione del Manchester United non è iniziata benissimo: perdere la finale di Supercoppa Europea contro il Real Madrid può anche starci, ma la squadra ha messo in mostra gli stessi difetti dello scorso anno, con Mourinho che ancora non è riuscito a dare un gioco valido a livello offensivo, né ha trovato un modulo di base. Eppure i rinforzi non sono mancati nemmeno in questa stagione, dopo i tanti milioni spesi lo scorso anno anche per Pogba.

Mourinho ha deciso di fare pochi acquisti ma di qualità, uno per ogni reparto: il nazionale svedese Lindelof dal Benfica per la difesa, il nazionale serbo Matic dal Chelsea per il centrocampo e il nazionale belga Lukaku dall’Everton per provare a risolvere i problemi che la squadra ha avuto l’anno scorso in attacco. Grazie a questi acquisti il Manchester United dà la sensazione di essere una squadra più forte e soprattutto ancora più solida a livello fisico. Fare gol a De Gea – uno dei migliori portieri d’Europa – era già difficile lo scorso anno, lo sarà ancora di più con Lindelof in difesa (l’approccio non è stato dei migliori ma lo stesso Mourinho ha detto che avrà bisogno di tempo) e Matic piazzato nel ruolo di mediano per dare più libertà d’azione a Pogba.

La partita contro il Real Madrid – che è pur sempre la migliore d’Europa – ha evidenziato i difetti del Manchester United in fase di impostazione. Manca un regista classico, Matic è bravissimo in fase di interdizione ma ancora una volta mancherà un calciatore in grado di dettare i ritmi di gioco della squadra, cosa che Mourinho non può chiedere a Pogba. La sensazione è che il Manchester United anche quest’anno non avrà un gran gioco, baderà a difendere con ordine e a vincere le partite sfruttando la grande forza fisica che ha e le giocate individuali dei suoi campioni.

Non è bastato per avere ragione del Real Madrid, potrebbe bastare per battere il West Ham che in estate tra l’altro ha cambiato parecchie pedine e potrebbe partite svantaggiato per questo motivo. I rinforzi arrivati sono di buona qualità e il West Ham con gli arrivi di Hart, Zabaleta, Arnautovic e il Chicharito Hernandez sembra destinato a migliorare la scorsa pessima stagione, ma partire uscendo imbattuti da “Old Trafford” sarà molto complicato.

Probabili formazioni:
MANCHESTER UNITED: De Gea, Darmian, Bailly, Lindelof, Valencia, Pogba, Matic, Herrera, Martial, Lukaku, Mkhitaryan.
WEST HAM: Hart, Ogbonna, Reid, Zabaleta, Obiang, Noble, Arnautovic, Lanzini, Antonio, Chicharito.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
MULTIGOL CASA 1-3 (1.31, GoldBet)
UNDER 3.5 (1.44, Bet365)