Europa League: Milan-Universitatea Craiova, Ruzomberok-Everton, Domzale-Friburgo e Athletic Bilbao-Dinamo Bucarest (giovedì)

I pronostici sulle partite di calcio della Europa League

Approfondimenti, probabili formazioni e pronostici per le partite di ritorno del terzo turno preliminare di Europa League che vedranno impegnate squadre di Serie A, Liga, Bundesliga e Premier League.

MILAN – UNIVERSITATEA CRAIOVA | giovedì ore 20:45

Il Milan ha vinto uno a zero la partita di andata in Romania contro l’Universitatea Craiova e il ritorno dovrebbe essere solo una formalità. L’allenatore Montella non potrà però accontentarsi solo di un eventuale passaggio del turno: la faraonica campagna acquisti di questa estate ha risvegliato l’entusiasmo dei tifosi del Milan e sono previsti ben sessantamila spettatori allo stadio San Siro, e i tifosi si aspettano una prova convincente e magari tanti gol da parte dei rossoneri.

La partita di andata è stata più difficile del previsto: l’Universitatea Craiova ha dimostrato di essere una squadra ben messa in campo tatticamente dall’allenatore italiano Mangia, e con una tecnica individuale generale non troppo bassa grazie anche a un paio di individualità di spicco (per il contesto in cui giocano) come Fausto Rossi e l’ex Pescara Mitrita. Il Milan ha rischiato addirittura di passare in svantaggio, ma se Donnarumma ha ottenuto un rinnovo del contratto da “big” è proprio per fare parate come quella che ha salvato lo zero a zero sette giorni fa. Il Milan è stato comunque superiore per tutta la partita e proprio nel finale del primo tempo quando ha spinto di più ha trovato il gol vittoria grazie a un calcio di punizione di Rodriguez.

Il Milan sceso in campo contro il Craiova era ancora molto differente da quello che sarà probabilmente titolare in campionato, e anche in questa partita di ritorno non ci saranno ad esempio Romagnoli, Bonucci e Biglia. Rispetto all’andata ci saranno però dei cambiamenti: entreranno nella formazione titolare Andrea Conti a destra al posto di Abate, Locatelli in cabina di regia per Montolivo, André Silva al posto di Cutrone e Suso per Borini. Sarà un Milan più competitivo rispetto alla scorsa settimana e con sette giorni di preparazione fisica in più nelle gambe. André Silva dovrebbe assicurare maggiore cattiveria in zona gol rispetto al pur bravo Cutrone, e Suso più fantasia e abilità nel dribbling rispetto a Borini. All’andata i nuovi arrivati Musacchio e Rodríguez sono stati tra i migliori, Kessié è uscito alla distanza mentre a deludere è stato Niang che avrà però un’altra possibilità.

Il Craiova pur essendo sotto nel punteggio farà una partita difensiva cercando di colpire in contropiede, ma Montella chiederà massima attenzione e la squadra con l’instancabile Kessié a centrocampo e i terzini che salgono solo uno alla volta sembra bene equilibrata: superare Donnarumma non sarà facile.

Aggiornamento ore 09:30 A causa di un problema a un piede, André Silva dovrebbe partire nuovamente dalla panchina con Cutrone titolare.

Probabili formazioni:
MILAN: Donnarumma, Conti, Musacchio, Zapata, Rodríguez, Kessié, Locatelli, Bonaventura, Suso, Cutrone, Niang.
UNIVERSITATEA CRAIOVA: Calancea, Dimitrov, Spahja, Kelic, Briceag, Bancu, Gustavo, Rossi, Zlatinski, Mitrita, Baluta.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
1 + NO GOL (1.72, Bet365)
MULTIGOL 2-4 SQUADRA IN CASA (1.53, GoldBet)

RUZOMBEROK – EVERTON | giovedì ore 20:45

L’Everton ha giocato la scorsa settimana nell’andata del terzo turno preliminare di Europa League la prima partita ufficiale senza l’attaccante Lukaku, ceduto in estate al Manchester United per 85 milioni di euro, e l’assenza del belga si è fatta sentire visto che la vittoria è arrivata solo per uno a zero e grazie a un tiro di un terzino, Baines. Come già scritto la scorsa settimana, se l’allenatore Koeman dovrà inventarsi qualcosa di nuovo a livello offensivo vista la partenza di Lukaku, va comunque ammesso che la società ha reinvestito bene parte dei soldi incassati (incluse le cessioni di Deulofeu e Cleverley) ingaggiando ottimi calciatori in tutti i reparti: il portiere Pickford, futuro numero uno della nazionale inglese, il difensore centrale ex Burnley Keane, altro giovane dall’ottimo potenziale, e ancora il centrocampista offensivo ex Ajax Klassen, il vice-campione d’Europa Under 21 Sandro Ramirez e soprattutto Wayne Rooney, che ha fatto il suo ritorno all’Everton dopo avere vinto tutto nel Manchester United che però dall’arrivo di Mourinho come allenatore gli aveva riservato raramente un posto da titolare.

Rispetto alla partita di andata Pickford dovrebbe prendere il posto di Stekelenburg in porta, e Sandro Ramirez quello di Dominic Calvert-Lewin in attacco. L’Everton dovrà fare comunque molta attenzione alla squadra slovacca del Ruzomberok che nei turni precedenti ha eliminato Vojvodina e Brann riuscendo proprio nelle partite di ritorno a rimediare alle sconfitte dell’andata.

Il Ruzomberak non ha dei calciatori di grande talento, il più conosciuto è l’esperto Marek Sapara, che vanta 38 presenze con la nazionale slovacca, mentre quello di maggiore prospettiva è il difensore Dominik Kruzliak. In estate la prossima avversaria dell’Everton ha ceduto il suo migliore attaccante, Jakub Mareš.

Il Ruzomberok pur dovendo recuperare il gol di svantaggio dell’andata conoscendo i suoi limiti tecnici rispetto agli avversari farà comunque una partita prevalentemente difensiva, cercando di mantenere lo zero a zero per poi provare il tutto per tutto nella parte finale del secondo tempo.

L’Everton da parte sua ha bisogno di segnare almeno un gol, che darebbe molto probabilmente la qualificazione: in quel caso infatti il Ruzomberok dovrebbe vincere con due gol di scarto per passare il turno.

Sarà possibile vedere la partita dell’Everton in diretta streaming su Bet365 per gli utenti registrati e con il saldo in attivo.

Probabili formazioni:
RUZOMBEROK: Macik, Curma, Menich, Kruzliak, Kupec, Kochan, Takac, Sapara, Kunca, Kostadinov, Haskic.
EVERTON: Pickford, Martina, Keane, Williams, Baines, Gueye, Schneiderlin, Klaassen, Rooney, Mirallas, Sandro Ramirez.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
MULTIGOL 1-3 SQUADRA IN TRASFERTA (1.31, GoldBet)
DOMZALE – FRIBURGO | giovedì ore 21:05

Il Friburgo ha vinto uno a zero la partita di andata (sbagliando anche un calcio di rigore) ma il passaggio del turno non è ancora al sicuro: il Domzale – che ha fallito l’accesso alla fase finale di Europa League già in nove occasioni – proverà a fare valere la sua migliore condizione fisica e il fattore campo. Nelle prime tre partite della nuova stagione giocate in casa, il Domzale tra Europa League e campionato ha sempre vinto segnando complessivamente nove gol.

Il Friburgo l’anno scorso è riuscito a centrare la qualificazione ai preliminari di Europa League soprattutto grazie all’ottimo rendimento dell’attacco, ma ha ceduto nel corso del calciomercato estivo due dei suoi migliori calciatori offensivi, i giovani Maximilian Philipp e Vincenzo Grifo. La difesa del Friburgo nella scorsa Bundesliga ha mantenuto la porta inviolata in trasferta solo in una occasione, e il Domzale a caccia della rimonta giocherà con un 4-3-3 offensivo: almeno un gol potrebbe farlo, anche se per la qualificazione restano favoriti i tedeschi.

Probabili formazioni:
DOMZALE: Milič, Klemenčič, Dobrovoljc, Balkovec, Rom, Matjašič, Žužek, Ibričić, Franjić, Čerin, Ožbolt.
FRIBURGO: Schwolow, Stenzel, Lienhart, Söyüncü, Günter, Höfler, Abrashi, Frantz, Kleindienst, Niederlechner, Petersen.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
MULTIGOL CASA 1-3 (1.51, GoldBet)
ATHLETIC BILBAO – DINAMO BUCAREST | giovedì ore 20:45

Il pareggio per uno a uno ottenuto nella partita di andata giocata in Romania permette all’Athletic Bilbao di ottenere la qualificazione anche in caso di pareggio per zero a zero, ma contro la modesta Dinamo Bucarest e in uno stadio caldo come il San Mames c’è da aspettarsi una netta affermazione della squadra in casa, che del resto ha cambiato davvero poco nel corso di questa estate. La formazione tipo è rimasta pressoché invariata, a cambiare è stato soltanto l’allenatore: Ernesto Valverde è passato al Barcellona e al suo posto la dirigenza ha scelto Cuco Ziganda. Si tratta di una scelta “in famiglia”, visto che Ziganda era il tecnico della squadra B ed è in questo club dal 2011. C’è per questo motivo una certa continuità con quella che era la filosofia di gioco dell’anno passato – basata principalmente sul pressing alto sui portatori di palla avversari e sul 4-2-3-1 come modulo -, anche perché i calciatori sono sostanzialmente gli stessi della scorsa stagione. Anche quest’anno l’attaccante titolare sarà Aduriz e ancora una volta l’Athletic proverà a fare male alle difese avversarie con gli inserimenti di Raul Garcia – sempre abilissimo nel gioco aereo – e con la tecnica di Muniain e la velocità di Inaki Williams che assente la scorsa settimana stavolta sarà nella lista dei convocati e dovrebbe giocare almeno un tempo.

La Dinamo Bucarest allenata da Cosmin Contra – che conosce bene il calcio spagnolo avendo allenato in passato il Getafe – nella partita di andata è riuscita a mettere in difficoltà l’Athletic nel secondo tempo, sfruttando la migliore condizione fisica. Il Bilbao ha dominato nella prima mezzora, poi la Dinamo ha migliorato il suo gioco fino a trovare il gol del pareggio con Rivaldinho, figlio dell’ex calciatore di Barcellona e Milan Rivaldo.

L’Athletic l’anno scorso in casa ha perso solo contro Barcellona e Real Madrid, per la Dinamo Bucarest si prevede un avvio di partita molto difficile, con i baschi che dovranno essere bravi a fare almeno un paio di gol per evitare una eventuale nuova rimonta degli avversari che hanno comunque più minuti di gioco nelle gambe.

Probabili formazioni:
ATHLETIC BILBAO: Herrerín, De Marcos, Etxeita, Laporte, Balenziaga, Beñat, Vesga, Susaeta, Raúl García, Muniain, Aduriz.
DINAMO BUCAREST: Penedo, Romera, Nedelcearu, Maric, Filip, Mahlangu, Paul Anton, Hanca, Rivaldinho, Salomao, Nemec.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 PRIMO TEMPO (1.57, Bet365)
SQUADRA OSPITE SEGNA NEL SECONDO TEMPO (4.33, Bet365)
MULTIGOL 2-4 SQUADRA IN CASA (1.56, GoldBet)