I pronostici sulle amichevoli del weekend (29-30 luglio)

Analisi e pronostici per le partite amichevoli che si giocheranno nei giorni 29 e 30 luglio: si gioca per la International Champions Cup e per l’Emirates Cup.

Mancano ormai poche settimane all’inizio dei principali campionati europei (qui c’è un calendario che potrà tornarvi utile) e le squadre che saranno protagoniste della prossima Champions League iniziano a prendere forma. Il calciomercato resterà aperto fino alla fine di agosto e ancora qualcosa si muoverà, nel frattempo le amichevoli dell’International Champions Cup e dell’Emirates Cup serviranno a capire lo stato di forma anche in vista dell’avvio di Serie A, Liga, Premier League, Bundesliga e Ligue 1: Chelsea-Inter, Manchester City-Tottenham, Real Madrid-Barcellona e Roma-Juventus saranno tutte visibili in diretta streaming su Bet365 che offre ai nuovi clienti un bonus del 100% del primo versamento (di almeno 10 euro) fino a un massimo di 100 euro (a determinate condizioni).

La prima amichevole di lusso in ordine cronologico si giocherà sabato mattina (alle 13:20 ora italiana) e vedrà di fronte il Chelsea e l’Inter. Questa sarà una stagione molto importante per Antonio Conte, che tornerà a mettersi in gioco in Champions League, competizione che da allenatore non gli ha mai portato troppa fortuna. Al Chelsea Conte si è confermato infallibile in campionato, vincendo la Premier League al primo tentativo, l’obiettivo di quest’anno è quello di andare il più avanti possibile anche in Champions League. Per provare a farlo il Chelsea – che ha messo Diego Costa fuori squadra per decisione dell’allenatore – ha tesserato il difensore Rudiger, il centrocampista Bakayoko e l’attaccante Morata, spendendo in totale 140 milioni di euro, forse un po’ troppi. Si tratta però di calciatori funzionali al gioco di Conte, veloci e capaci di reggere i ritmi di pressing altissimi richiesti dall’allenatore. Il calciomercato dell’Inter è stato invece finora abbastanza piatto, e Spalletti sta lavorando con la squadra dello scorso anno, che scarsa non era ma ha ottenuto risultati non in linea con le ambizioni di inizio stagione. Dopo la sconfitta contro il Norimberga, l’Inter è cresciuta e ha vinto le ultime due amichevoli contro Lione e Bayern Monaco. Ripetersi contro il Chelsea sarà più complicato, Conte vuole testare la condizione fisica dei suoi in vista della finale di Supercoppa della prossima settimana contro l’Arsenal, e si aspetta delle risposte in tal senso dai suoi calciatori.

Continuando il programma dell’International Champions Cup, nella notte tra sabato e domenica si giocheranno due amichevoli che promettono gol e spettacolo, perché in fondo sono partite amichevoli e perché si affronteranno squadre che giocano un calcio offensivo e che hanno a disposizione tanti campioni: Manchester City-Tottenham e Real Madrid-Barcellona.

Il Manchester City ha già speso 240 milioni di euro nel corso di questa sessione estiva di calciomercato, eppure di campionissimi finora non ne sono arrivati. Guardiola ha badato al sodo, pensando soprattutto al reparto arretrato e agli esterni, pagando a peso d’oro ottimi calciatori che potranno essere funzionali alla sua nuova idea di gioco: sono arrivati il portiere Ederson (Benfica), i terzini Danilo (Real Madrid), Walker (Tottenham) e Mendy (Monaco) più il trequartista Bernardo Silva (Monaco). Gli esterni titolari del Manchester City 2017/2018 saranno probabilmente Mendy e Walker, due calciatori molto abili nella corsa e nell’attaccare la profondità, ma non molto tecnici: l’impressione è che Guardiola per adattarsi al calcio inglese modificherà parzialmente il suo tiki taka, staremo a vedere. Il 4-1 rifilato al Real Madrid è un buon inizio, contro il Tottenham non sarà però scontato ottenere un nuovo risultato positivo visto che gli avversari hanno invece mantenuto la stessa squadra dell’anno scorso (resistendo alle offerte per Alli e Kane), fatta eccezione per Walker ceduto proprio al City all’irrinunciabile cifra di 55 milioni di euro.

Real Madrid-Barcellona non è mai un’amichevole e non lo sarà nemmeno in questo caso, nonostante in palio ci sia ben poco. I calciatori delle due squadre daranno comunque il massimo vista la rivalità che c’è tra le due squadre, anche se il Real Madrid dovrà fare ancora a meno di Cristiano Ronaldo mentre il Barcellona può contare su Messi, Suarez e Neymar. Le amichevoli tra l’altro sono andate finora meglio al Barcellona – che ha battuto Juventus e Manchester United – che al Real Madrid, battuto ai rigori dal Manchester United e poi travolto dal Manchester City.

Roma e Juventus si sfideranno nella loro ultima partita della tournée negli Stati Uniti, domenica quando in Italia saranno le 22. La Roma ha fatto abbastanza bene nelle prime due amichevoli: con una formazione rimaneggiata ha pareggiato 1-1 contro il Psg (perdendo poi ai rigori) ma con i titolari in campo nel primo tempo ha battuto 3-2 il Tottenham. Questi primi due risultati hanno confermato come con il nuovo allenatore Di Francesco la Roma giocherà un calcio offensivo, e non è una novità rispetto alla passata stagione, a cambiare sarà però il modulo di riferimento. Spesso Spalletti l’anno scorso ha usato la difesa a tre, che molto probabilmente non si vedrà più con Di Francesco, che punta sul 4-3-3. A cambiare sarà anche la zona di campo occupata da Nainggolan – fresco di rinnovo del contratto -, che da trequartista tornerà a fare l’interno di centrocampo.

Il direttore sportivo Monchi sta facendo sulla carta un buon lavoro, la Roma ha fatto delle cessioni importanti (Rudiger, Paredes e Salah) ma ha incassato da tutti e tre delle ottime somme di denaro che sono state finora reinvestite per dare a Di Francesco due calciatori di alto livello per ogni ruolo. Allo stato attuale dopo gli arrivi di Gonalons, Karsdorp, Kolarov, Defrel e Under manca solo il sostituto naturale di Salah, e ci sono delle trattative ben avviate per Mahrez del Leicester. Nel frattempo Di Francesco sta cercando di fare comprendere ai calciatori attualmente a sua disposizione (ci sono da considerare gli infortuni di Emerson Palmieri e Karsdorp, motivo per cui i titolari saranno inizialmente Kolarov e Bruno Peres) i movimenti del suo 4-3-3, e ci sarà bisogno di tempo non tanto per migliorare in attacco quanto per mettere a posto la difesa, visto che si tratta di un modulo comunque molto offensivo. Anche contro la Juventus c’è da aspettarsi una partita con gol: la squadra di Allegri deve rimettere a posto l’organizzazione della difesa – il punto forte di questo ultimo infinito ciclo vincente in Italia dei bianconeri – dopo le cessioni di Dani Alves e soprattutto Bonucci: i quattro gol presi nelle prime due partite rappresentano un piccolo allarme. La vittoria contro il Psg ha però rialzato il morale dopo la sconfitta col Barcellona, e oltre a Marchisio che ha fatto una doppietta si è messo in evidenza anche il giovane attaccante Kean. In attesa di capire se i nuovi arrivati Douglas Costa e Bernardeschi prenderanno parte all’amichevole, la Juventus ha comunque Dybala e Higuain che hanno fatto vedere grandi giocate nelle prime due amichevoli e che rappresenteranno un pericolo costante per la difesa della Roma.

Sabato pomeriggio si giocheranno le semifinali dell’Emirates Cup: prima toccherà a Lipsia e Siviglia, poi si affronteranno l’Arsenal padrone di casa e il Benfica. Il Lipsia – che l’anno scorso in Bundesliga è riuscito da matricola a centrare una clamorosa qualificazione in Champions League – si è rinforzato continuando però a puntare sui giovani, una politica che finora ha portato ottimi risultati. Sono arrivati gli attaccanti Bruma e Augustin, più il portiere Mvogo e il centrocampista Laimer per irrobustire una rosa che per la prima volta dovrà reggere due competizioni come Bundesliga e Champions League. Il Siviglia – che ha scelto Berizzo come sostituto di Sampaoli – ha riabbracciato Banega dopo la deludente stagione all’Inter, e ha preso Nolito e Muriel per l’attacco. La rosa si è un po’ svuotata dopo le partenze di Nasri, Jovetic, Vietto, Mariano, Rami, e soprattutto Iborra e Vitolo, ma la squadra resta molto competitiva soprattutto da centrocampo in su.

Nell’altra partita del sabato l’Arsenal del nuovo acquisto Lacazette parte favorito contro il Benfica che in estate ha venduto parecchi pezzi pregiati: il portiere Ederson, il difensore Lindelof e il terzino Semedo, incassando per questi tre ben 105 milioni di euro finora non reinvestiti.

Pronostici International Champions Cup:
sabato ore 13:20 Chelsea – Inter 1 (1.74, GoldBet) ; 1X + OVER 1.5 (1.38, GoldBet)
domenica ore 00:00 Manchester City – Tottenham OVER 2.5 (1.40, GoldBet) ; GOL (1.37, GoldBet)
domenica ore 02:00 Real Madrid – Barcellona GOL (1.33, GoldBet) ; OVER 2.5 (1.37, GoldBet) ; X2 (1.37, GoldBet)
domenica ore 22:00 Roma – Juventus GOL (1.50, GoldBet)

Pronostici Emirats Cup:
sabato ore 15:00 Lipsia – Siviglia GOL (1.53, GoldBet)
sabato ore 17:20 Arsenal – Benfica 1 (1.50, GoldBet)