Liga: Betis-Alavés ed Eibar-Leganés (domenica)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Le probabili formazioni, i pronostici e le altre cose da sapere di Betis-Alavés ed Eibar-Leganés, le due partite di domenica pomeriggio nella Liga spagnola.

BETIS – ALAVÉS | domenica ore 16:15

Il fatto che l’Alavés e il Betis, rispettivamente in decima e in quindicesima posizione, non abbiano più stringenti motivazioni di classifica potrebbe rendere questa partita forse meno combattuta ma non per questo meno divertente. Nel suo stadio, il “Benito Villamarín”, il Betis due settimane fa ha già battuto una squadra messa molto meglio in classifica, l’Eibar. All’inizio di questa stagione il presidente Ángel Haro García aveva reso pubblica l’ambizione di migliorare il risultato della stagione precedente, conclusa con il decimo posto. E sulla base di questa fiducia la società, a giugno scorso, aveva preannunciato che, nel caso in cui il Betis non si fosse classificato tra i primi dieci in questa stagione, gli abbonati avrebbero ricevuto una riduzione del 10 per cento sul prezzo degli abbonamenti della stagione 2017-2018. La partita contro l’Alavés sarà per il Betis l’ultima occasione per cercare di raggiungere questo obiettivo, a questo punto piuttosto improbabile comunque: ci sono altre quattro squadre in mezzo, tra l’Alavés e il Betis.

Nel turno infrasettimanale sia l’Alavés che il Betis hanno giocato giovedì. L’Alavés ha pareggiato 0-0 contro l’Eibar, e il Betis ha perso 2-1 contro l’Athletic a Bilbao, dove tra le altre cose si è parlato di un’aggressione compiuta da un presunto tifoso del Betis avvenuta prima della partita in un bar della città. L’Athletic ha giocato abbastanza bene, e il portiere del Betis, Adán, è stato probabilmente il migliore in campo nel Betis. Ma dopo il gol del 2-1, segnato da Ruben Castro, per poco il Betis non ne segnava un altro con Ruben Pardo, a cinque minuti dalla fine della partita.

Oltre all’obiettivo del decimo posto, in sé piuttosto ininfluente, a motivare il Betis potrebbe essere piuttosto la voglia di alcuni giocatori – soprattutto quelli meno utilizzati finora, come Joaquín, infortunato per gran parte della stagione – di dimostrare le proprie qualità malgrado l’annata sfortunata. L’Alavés non ha convocato tre titolari: Kiko Femenia, Marcos Llorente e Gaizka Toquero.

Le probabili formazioni:
BETIS: Adán; Rafa Navarro, Mandi (o Bruno Gonzalez), Tosca, Pezzella, Durmisi; Pardo, Ceballos, Brasanac; Joaquín, Ruben Castro (o Alex Alegria).
ALAVÉS: Pacheco; Vigaray, Rodrigo Ely, Feddal, Theo Hernandez; Daniel Torres, Manu Garcia; Camarasa, Oscaro Romero (o Katai), Ibai Gomez; Deyverson.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X + UNDER 3,5 (1.60, Betfair)




 

EIBAR – LEGANÉS | domenica ore 18:30

Una serie di tre partite consecutive senza vittorie (e, aspetto più sorprendente, senza gol) ha costretto l’Eibar a rinunciare al proposito di competere con altre due più forti e note squadre basche, l’Athletic Bilbao e la Real Sociedad, per un posto nell’Europa League della prossima stagione. Il margine da recuperare sulla Real Sociedad, ora al settimo posto, è di sette punti: troppi per pensare di poterli recuperare nelle quattro giornate che restano. Molto più concreto e realizzabile è l’obiettivo del Leganés di mantenere il quartultimo posto fino alla fine ed evitare la retrocessione: ha sei punti di vantaggio sullo Sporting Gijón, l’unica squadra che può realisticamente – e neanche tanto – sperare di potercela ancora fare.

Sarebbe quindi rischioso ma comunque ragionevole, in virtù delle cosiddette motivazioni di classifica, ritenere il Leganés in grado di far punti all'”Ipurúa”. Ma viene piuttosto difficile immaginare un Eibar del tutto remissivo e privo di stimoli, tanto più se la vittoria e i gol mancano da tre giornate. Vale anche in questo caso, e anche di più, quanto detto per il Betis: pur non avendo motivazioni di classifica, alcune squadre di metà classifica hanno da poco recuperato giocatori a lungo assenti – come Kike Garcia nell’Eibar – in grado di rappresentare, già semplicemente per la loro gran voglia di giocare, un valore aggiunto per le loro rispettive squadre.

Un vantaggio in meno però l’Eibar lo avrà a centrocampo, in cui manca Gonzalo Escalante per squalifica e, già da molte settimane, Fran Rico per un infortunio al ginocchio. Sulle fasce ci saranno quasi certamente Pedro Leon e Takashi Inui, dal momento che è infortunato anche Bebé, un’alternativa utilizzata un po’ più spesso da Mendilibar in questo finale di stagione. Al Leganés mancherà il trequartista David Timor, squalificato (e più riserva che titolare, in queste ultime giornate).

Le probabili formazioni:
EIBAR: Yoel Rodriguez; Capa, Ramis, Lejeune, Arbilla; Rivera, Dani Garcia, Inui, Pedro Leon; Sergi Enrich, Kike García.
LEGANÉS: Herrerín; Tito, Mantovani, Slovas, Diego Rico; Ruben Perez, Erik Moran; Gabriel Pires, El Zhar, Luciano Neves; Miguel Angel Guerrero.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.95, Betfair e Bet365)