Serie A: Atalanta-Pescara, Bologna-Chievo, Cagliari-Lazio, Crotone-Fiorentina e Sampdoria-Juventus (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Approfondimenti, probabili formazioni e pronostici per le cinque partite di Serie A in programma domenica alle 15.

ATALANTA – PESCARA | domenica ore 15:00

La pesante sconfitta per sette a uno subita dall’Atalanta contro l’Inter a San Siro non ha rappresentato un dramma per i tifosi che orgogliosi per quanto fatto finora dalla loro squadra hanno accolto comunque con applausi e cori di incitamento i calciatori al rientro da Milano e sono pronti a dare come sempre il massimo sostegno in vista della prossima partita di campionato, ben più agevole, contro il Pescara. L’Atalanta è stata superata dall’Inter in classifica, ma il sogno di qualificarsi alla prossima Europa League è ancora intatto, anche perché potrebbe bastare la sesta posizione a seconda di quale squadra vincerà nel frattempo la Coppa Italia.

Diversa la situazione nel Pescara, che dopo l’ennesima sconfitta in casa contro l’Udinese col risultato di tre a uno appare sempre più rassegnata alla retrocessione. L’effetto Zeman è durato appena una partita, e in verità nel cinque a zero con cui ha battuto il Genoa, c’è stato molto demerito degli avversari. L’allenatore boemo sta facendo il possibile, ma la realtà è che alcuni calciatori non sono all’altezza della categoria e che in estate si erano fatte della aspettative errate. Il Pescara del resto aveva ottenuto la promozione solo tramite i playoff, e pur avendo una delle peggiori difese del torneo già in Serie B.

La sconfitta contro l’Inter dovrebbe essere stato solo un incidente di percorso, in una sola partita l’Atalanta ha subito un gol in più rispetto a tutte le precedenti undici partite di campionato. Inoltre in vista della partita contro il Pescara c’è ottimismo anche per via del rendimento interno, quattro vittorie seguite da un pareggio senza subire gol nelle ultime quattro partite.

Il Pescara ha invece perso ben nove delle ultime dieci partite di campionato, ha raccolto due soli punti nelle ultime tredici trasferte di Serie A, subendo gol in tutte queste partite (in media 2.5 ogni novanta minuti) ed è al pari dell’Osasuna una delle due squadre che ha subito più gol in questa stagione nei cinque maggiori campionati europei (65)

L’over 2.5 è a quota 1.35 su SNAI che farà vedere la partita in diretta streaming agli utenti registrati al sito e con un conto attivo.

Probabili formazioni
ATALANTA: Berisha, Toloi, Caldara, Masiello, Conti, Freuler, Kessié, Spinazzola, D’Alessandro, Petagna, Gomez.
PESCARA: Bizzarri, Zampano, Coda, Bovo, Biraghi, Verre, Muntari, Memushaj, Benali, Cerri, Kastanos.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 (1.23, SNAI)
OVER 2.5 (1.35, SNAI)




BOLOGNA – CHIEVO | domenica ore 15:00

Il Bologna domenica scorsa contro il Sassuolo ha ritrovato la vittoria dopo sette giornate di campionato in cui aveva ottenuto appena due punti: un’affermazione che ha ridato fiducia al gruppo di calciatori allenati da Donadoni che ora però vorranno conquistare un risultato positivo anche in casa dove hanno perso tutte le ultime quattro partite. L’avversaria non sarà delle più agevoli, visto che il Chievo pur essendo ormai salvo da tanto tempo sta continuando a giocare molto bene e nell’ultimo turno ha preso a pallate l’Empoli vincendo quattro a zero. Del resto anche i precedenti recenti tra le due squadre non sono granché favorevoli al Bologna, che non batte il Chievo da cinque partite di Serie A, e ha segnato un solo gol in questo parziale.

Il Chievo farà la solita partita attenta in fase difensiva, e il Bologna dovrà fare attenzione a non scoprirsi troppo per non dare spazi da attaccare agli avversari. Donadoni non dovrebbe cadere in questa trappola e c’è da aspettarsi un Bologna guardingo, anche perché dopo la vittoria sul Sassuolo e vista la classifica tranquilla non c’è l’ansia di fare risultato a tutti i costi. Potrebbe uscirne una partita molto equilibrata, e se sarà sbloccata probabilmente sarà su palla inattiva: il Chievo è molto abile a sfruttare i calci piazzati battuti da Birsa anche con i colpi di testa dei suoi difensori, mentre il Bologna ha a disposizione Viviani e Verdi che sono due dei sei calciatori di Serie A capaci finora di segnare un gol su calcio di punizione diretto (uno degli altri quattro è Birsa del Chievo).

Probabili formazioni
BOLOGNA: Mirante, Krafth, Helander, Maietta, Oikonomou, Dzemaili, Pulgar, Donsah, Verdi, Destro, Di Francesco.
CHIEVO: Sorrentino, Cacciatore, Spolli, Cesar, Gobbi, Castro, Radovanovic, Hetemaj, Birsa, Inglese, Pellissier.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X + UNDER 3.5 (1.61, SNAI)
METODO DEL PRIMO GOL PUNIZIONE (13.00, SNAI)/METODO DEL PRIMO GOL COLPO DI TESTA (6.00, SNAI)
CAGLIARI – LAZIO | domenica ore 15:00

La Lazio non ha giocato una delle sue migliori partite stagionali contro il Torino, eppure è arrivata l’ennesima vittoria (3-1) di questo ultimo periodo molto positivo per la squadra allenata da Simone Inzaghi: sei vittorie e un pareggio (subito in rimonta dal Milan con gol negli ultimi minuti di Suso) nelle ultime sette partite. La partita della svolta è stata quella vinta a inizio febbraio a San Siro contro l’Inter nei quarti di finale di Coppa Italia: è stato il primo successo stagionale contro una “grande” e ha dato maggiore consapevolezza nei propri mezzi a una squadra che fino a quel punto era stata quasi infallibile contro le squadre di media o bassa classifica ma non in grado di reggere il confronto con le prime della classe. Dopo la vittoria sull’Inter, la Lazio ha preso a pallate il Pescara segnando sei gol e dopo lo sfortunato pareggio col Milan in cui ha dominato per l’intera partita, ha vinto contro Empoli, Udinese, Bologna e Torino in campionato, col dolce intermezzo rappresentato dall’importante vittoria per due a zero nella semifinale di andata di Coppa Italia contro la Roma. Simone Inzaghi sta facendo un ottimo lavoro, è riuscito a dare le giuste motivazioni a parecchi calciatori che venivano da una stagione storta come De Vrij, Felipe Anderson e Immobile, e ha dimostrato di conoscere come pochi l’ambiente Lazio riuscendo a creare un gruppo molto affiatato.

Prima della sosta e prima di pensare alla partita di ritorno delle semifinali di Coppa Italia contro la Roma, la Lazio vorrà chiudere questo ciclo positivo con una bella vittoria, sfruttando il periodo negativo del Cagliari, squadra che subisce almeno un gol a partita ininterrottamente da ventiquattro giornate e che ha perso le ultime due partite. Il Cagliari a dire il vero in casa ha un rendimento ben diverso rispetto a quello disastroso in trasferta, ma contro le squadre di alta classifica si è spesso arreso, prendendo cinque gol a partita da Fiorentina, Napoli e Inter, perdendo contro la Juventus e riuscendo solo a pareggiare contro la Roma 2-2 in rimonta dopo essere stato sotto 2-0. La Lazio sembra avere una maggiore organizzazione tattica e in attacco può contare su Immobile in gran forma che tra l’altro ha sempre segnato nelle ultime tre partite di Serie A giocate contro il Cagliari, per un totale di quattro gol. In più Simone Inzaghi ha la carta Keita che dovrebbe tornare titolare per l’assenza dello squalificato Milinkovic Savic: con in campo il nazionale senegalese la Lazio segna in media 2.2 gol a partita, media che si abbassa a 1.1 quando non gioca.

Probabili formazioni
CAGLIARI: Rafael, Isla, Pisacane, Bruno Alves, Murru, Dessena, Tachtsidis, Ionita, Barella, Joao Pedro, Sau.
LAZIO: Strakosha, Basta, Wallace, Hoedt, Radu, Parolo, Biglia, Lulic, Felipe Anderson, Immobile, Keita.

PROBABILE RISULTATO: 1-3
X2 + OVER 1.5 (1.25, SNAI)
GOL (1.65, SNAI)
OVER 2.5 (1.57, SNAI)
CROTONE – FIORENTINA | domenica ore 15:00

La Fiorentina ha ancora qualche piccola speranza di rimontare in classifica quanto meno Atalanta e Milan per cercare di qualificarsi in Europa League arrivando al sesto posto, visto che è molto probabile che la vincente della Coppa Italia (una tra Juventus, Napoli, Lazio e Roma) risulti qualificata per l’Europa già attraverso il campionato. Il gol segnato in extremis da Kalinic nell’ultima giornata contro il Cagliari è servito a dare ancora qualche speranza alla Fiorentina che però d’ora in avanti non potrà più commettere altri errori, soprattutto in partite come questa contro una squadra di bassa classifica come il Crotone, che tra l’altro l’ha già fermata sul pareggio all’andata.

Paulo Sousa manderà in campo una Fiorentina offensiva per cercare i tre punti, dall’altra parte Nicola potrebbe rispondere col solito Crotone guardingo, fermo restando che anche solo un pareggio servirebbe a ben poco ai rossoblù che per sperare ancora nella salvezza dovrebbero provare a vincere. Una salvezza che nonostante i risultati negativi è ancora teoricamente possibile, visto che l’Empoli quart’ultima in classifica ha sempre perso nelle ultime cinque giornate di campionato. Per questo motivo se anche il Crotone dovesse riuscire nel primo tempo a mantenere un risultato di pareggio, c’è da aspettarsi una squadra più offensiva quanto meno nella ripresa: per vincere serve fare gol, il Crotone ne ha segnato uno soltanto nelle ultime sette giornate e Nicola dovrà per forza di cose provare uno schema più offensivo.

Quando la Fiorentina gioca in trasferta di solito i gol non mancano, tra fatti e subiti in media sono 3.35 a partita, e non a caso è la primatista del segno “over 2.5” relativamente alle partite fuori casa (sono undici su quattordici). Vista la tendenza del Crotone – confermata anche nella trasferta di Napoli della scorsa settimana – a subire gran parte dei gol nel secondo tempo si può provare l’over 1.5 secondo tempo.

Probabili formazioni
CROTONE: Cordaz, Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella, Rohden, Capezzi, Crisetig, Stoian, Tonev, Falcinelli.
FIORENTINA: Tatarusanu, Sanchez, Rodriguez, Astori, Chiesa, Borja Valero, Vecino, Tello, Saponara, Bernardeschi, Kalinic.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
X2 + OVER 1.5 (1.34, SNAI)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (1.92, SNAI)
SAMPDORIA – JUVENTUS | domenica ore 15:00

La Juventus ha pescato il temibile Barcellona al sorteggio dei quarti di finale di Champions League, e a maggior ragione l’allenatore Allegri per preparare al meglio la doppia sfida che deciderà l’accesso alle semifinali vorrà nel frattempo provare ad aumentare il vantaggio sulle inseguitrici in campionato, in modo tale da potere permettersi un maggiore turn over nelle partite che precederanno le due sfide col Barcellona. Vincere questa partita contro la Sampdoria sarebbe molto importante, anche perché al rientro dalla sosta per le nazionali, la Juventus avrà due delicate partite consecutive contro il Napoli in trasferta, una di campionato e una valida per il ritorno delle semifinali di Coppa Italia.

Fare risultato pieno in casa della Sampdoria non sarà però una passeggiata nemmeno per questa Juventus schiacciasassi in Serie A, visto che la squadra allenata da Giampaolo è in gran forma e può permettersi di giocare questa partita in modo spensierato, senza assilli di classifica e col massimo supporto dei tifosi già contenti per la doppia vittoria nei derby contro il Genoa. La Sampdoria è imbattuta da sette partite di campionato nelle quali ha ottenuto ben cinque vittorie, e ha gli attaccanti in una condizione fisica strepitosa: Muriel ha preso parte attiva a 15 gol in questa stagione (10 gol, cinque assist), suo primato personale in un singolo campionato di Serie A, Quagliarella da quando ha risolto alcuni sui problemi personali è tornato a segnare con grande regolarità e poi c’è Schick che ha già segnato sei gol da subentrato e che potrebbe essere un pericolo per la difesa della Juventus anche a partita in corso. La squadra di Allegri per vincere questa partita dovrà avere la solita fame di vittorie e lottare fino al novantesimo e oltre senza perdere mai la concentrazione (del resto ha perso solo tre punti nelle partite in cui ha segnato il gol per prima), visto che la Sampdoria è una squadra che non molla mai quando è sotto nel punteggio, è infatti quella che ha recuperato più punti da situazione di svantaggio, ben diciassette.

La Juventus è favorita ma la quota per il “gol” (entrambe le squadre segnano) ingolosisce visto anche che ha subito almeno un gol in tre delle ultime quattro partite di Serie A, restando imbattuta con l’Empoli che però ha il peggiore attacco dei cinque massimi campionati d’Europa.

Probabili formazioni
SAMPDORIA: Puggioni, Sala, Silvestre, Skriniar, Regini, Barreto, Torreira, Praet, Fernandes, Quagliarella, Muriel.
JUVENTUS: Buffon, Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Pjanic, Cuadrado, Khedira, Mandzukic, Dybala, Higuain.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (1.90, SNAI)
X2 + OVER 1.5 (1.36, SNAI)