Serie B: Ascoli-Cittadella, Avellino-Novara, Brescia-Spezia e Carpi-Spal (sabato)

I pronostici sulle partite di calcio della Serie B
I pronostici sulle partite di calcio della Serie B, il campionato italiano di calcio di seconda divisione

Approfondimenti, probabili formazioni e pronostici per quattro delle otto partite di Serie B che si giocheranno sabato pomeriggio a partire dalle 15.

ASCOLI – CITTADELLA | sabato ore 15:00

L’Ascoli dopo tre sconfitte di fila nello scorso turno di campionato è riuscito ad ottenere un preziosissimo pareggio in casa del Verona. Avere conquistato almeno un punto in una sfida cosi complicata ha permesso all’Ascoli non solo di ritrovare più fiducia nei propri mezzi dopo i recenti risultati negativi, ma soprattutto di mantenere i quattro punti di vantaggio sulla zona retrocessione. L’Ascoli in questa prima parte del girone di ritorno ha fatto appena otto punti, due in meno del Cittadella che però a differenza dei prossimi rivali si ritrova in piena corsa per un posto playoff. Il Cittadella non sembra avere più la stessa brillantezza mostrata durante la prima parte del campionato, ma rimane una squadra sempre molto temibile da affrontare, come dimostrato anche nelle ultime due partite giocate contro Frosinone e Perugia. L’Ascoli – reduce da otto “Gol” casalinghi consecutivi – in casa è la squadra che ha fatto meno punti di tutte, solo 16 in 14 partite, mentre il Cittadella fuori casa ha perso sette delle ultime dieci partite giocate non riuscendo mai a tenere la propria porta inviolata. Per quanto appena detto è preferibile tralasciare i segni “1X2” e concentrarsi sui gol: le partite casalinghe dell’Ascoli si sono rivelate spesso molto movimentate, difatti prendendo in considerazione le ultime dieci sfide interne la squadra di Aglietti ha segnato 16 gol e ne ha subiti ben 19, quindi una media superiore ai tre gol a partita. La partita del “Del Duca” fra Ascoli e Cittadella sarà anche la sfida fra le formazioni più prolifiche della Serie B dal 46’ al 60’ di gioco, con 9 reti segnate ciascuna come il Frosinone.

Probabili formazioni
ASCOLI: Lanni, Almici, Augustyn, Mengoni, Felicioli, Gatto, Bianchi, Addae, Cassata, Favilli, Cacia.
CITTADELLA: Alfonso, Salvi, Pascali, Scaglia, Benedetti, Iori, Schenetti, Bartolomei, Chiaretti, Litteri, Arrighini.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.75, Bet365)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (2.10, Bet365)

AVELLINO – NOVARA | sabato ore 15:00

Le due sconfitte subite contro Perugia e Spezia hanno interrotto una serie positiva di risultati che durava da otto giornate, ma nonostante ciò l’Avellino continua ad avere cinque punti in più rispetto alla quintultima, un vantaggio più che positivo se si considera che prima dell’arrivo di Novellino al posto di Toscano la squadra campana era penultima in classifica ed era stata capace di vincere solo quattro delle diciotto partite giocate e sconfitta in ben nove occasioni. Il Novara nel girone di ritorno sta dimostrando di essere tra le squadre più in forma: ha già conquistato sedici punti ed ha vinto quattro delle ultime cinque partite giocate. Che il Novara fosse in netta crescita sia sotto l’aspetto del gioco che dei risultati era parso più che evidente già a partire dalla parte finale del girone d’andata, prendendo in considerazione le ultime quindici partite di campionato solo la Spal prima in classifica ha conquistato più punti della squadra di Boscaglia.

Probabili formazioni
AVELLINO: Radunovic, Gonzalez, Djimsiti, Migliorini, Laverone, Verde, Moretti, Omeonga, D’Angelo, Ardemagni, Castaldo.
NOVARA: Da Costa, Chiosa, Troest, Lancini, Kupisz, Cinelli, Casarini, Calderoni, Sansone, Macheda, Galabinov.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.90, Bet365)
OVER 1.5 (1.36, Bet365)
BRESCIA – SPEZIA | sabato ore 15:00

Il Brescia dopo la sconfitta subita in casa della Salernitana una settimana fa ha esonerato Brocchi e al suo posto ha ingaggiato l’esperto Gigi Cagni, che un anno fa fece per un breve periodo il secondo alla Sampdoria guidata da Zenga e che ritorna ad allenare a distanza di quasi quattro anni dopo la poco felice esperienza alla guida dello Spezia. Il Brescia in questo delicatissimo momento ha deciso di affidare la propria panchina a un allenatore di esperienza, che non avrà comunque un compito facile visto che dovrà rivitalizzare una squadra in grandissima difficoltà, che ha perso sette delle ultime nove partite giocate e che in questo girone di ritorno ha fatto appena quattro punti, peggio di qualsiasi altra formazione del campionato cadetto.

A rendere ancor più complicato l’esordio del nuovo allenatore ci saranno anche le tre assenze per squalifica dei difensori Blanchard, Calabresi e Coly, che potrebbero rivelarsi particolarmente penalizzanti sopratutto tenendo conto dell’ottimo momento di forma dello Spezia che, pur avendo perso le ultime due trasferte giocate, è tra le squadre che hanno fatto più punti in questa prima parte del girone di ritorno, sedici in nove partite. In questi casi il cambio in panchina tende a responsabilizzare maggiormente i giocatori ed è facile aspettarsi in questa partita un Brescia particolarmente determinato, sfruttando anche la spinta dei propri tifosi che si è rivelata molto determinante prima di questo periodo di difficoltà, basti pensare che nel girone d’andata il Brescia non aveva mai perso in casa e conquistando venti dei trenta punti disponibili.

Probabili formazioni
BRESCIA: Minelli, Untersee, Romagna, Prce, Lancini, Martinelli, Mauri, Dall’Oglio, Sbrissa, Bonazzoli, Caracciolo.
SPEZIA: Chichizola, De Col, Valentini, Terzi, Migliore, Errasti, Maggiore, Djokovic, Piccolo, Fabbrini, Granoche.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X (1.66, Bet365)
GOL (1.90, Bet365)
CARPI – SPAL | sabato ore 15:00

La sconfitta subita dal Frosinone a Bari e il pareggio del Verona in casa con l’Ascoli hanno permesso alla Spal di conquistare il primo posto in classifica, un risultato a dir poco eccezionale per una squadra che da neopromossa aveva come principale obiettivo quello di conquistare la salvezza. La Spal sabato scorso ha conquistato il suo undicesimo risultato utile consecutivo e la sua terza vittoria nelle ultime quattro partite giocate, e con i 19 punti conquistati in queste prime nove partite del girone di ritorno è anche la squadra che fatto meglio di tutte. L’unica nota negativa a seguito della vittoria sul Cesena è che la Spal dovrà rinunciare in questa trasferta agli squalificati Mora, Costa e Schiattarella, assenze che quindi costringeranno Semplici a ridisegnare quasi completamente il centrocampo. Al di là delle assenze sarà in ogni caso una partita molto complessa per la Spal, il Carpi, oltre a essere una squadra molto ben organizzata a livello tattico, arriva a questa sfida rinvigorito dai successi ottenuti contro Latina e Spezia che tra l’altro si sono rivelati fondamentali per rimanere a ridosso della zona playoff. Il Carpi per fare risultato cercherà di proporre la sua solita partita difensiva cercando di colpire gli avversari nelle ripartenze sfruttando la velocità dei propri attaccanti, un po’ come è accaduto nelle ultime tre partite dove è riuscito a tenere la propria porta inviolata. Difficile però pensare che la Spal non riesca ad andare a segno visto che grazie ai diciannove gol segnati nelle ultime 11 partite l’attacco della Spal è diventato il migliore del campionato, senza poi dimenticare che la squadra di Semplici in trasferta ha perso solo una delle ultime nove partite giocate.

Probabili formazioni
CARPI: Belec, Struna, Lasicki, Gagliolo, Poli, Fedato, Lollo, Mbaye, Letizia, Lasagna, Beretta.
SPAL: Meret, Vicari, Bonifazi, Cremonesi, Lazzari, Castagnetti, Schiavon, Arini, Del Grosso, Floccari, Antenucci.

PROBABILE RISULTATO: 0-1
X2 (1.61, Bet365)
UNDER 2.5 (1.53, Bet365)