Liga: Osasuna-Real Madrid (sabato)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Sabato sera nella Liga spagnola si gioca quello che (solo) i giornalisti sportivi che si occupano di calcio definiscono “testacoda” riuscendo a farsi capire lo stesso.

OSASUNA – REAL MADRID | sabato ore 20:45

La settimana scorsa il Real Madrid ha tentato di tutto pur di giocare la partita prevista per domenica sera a Vigo contro il Celta, rinviata a causa dei danni provocati dalla pioggia e dalle forti raffiche di vento allo stadio “Balaídos”. Ma dopo la comunicazione data dalla Lega nella giornata di sabato non c’erano altri stadi, in Galizia, pronti e adatti a ospitare una partita di prima divisione in tempi così brevi. Come risultato, il Real Madrid ha avuto un’intera settimana di riposo in più ma presto dovrà recuperare un’altra partita oltre a quella già rinviata a dicembre (contro il Valencia) a causa della concomitanza della Coppa del mondo per club. E ciononostante – per capire come se la passano le altre squadre – il Real Madrid è ancora primo in classifica con un punto di vantaggio sul Barcellona e tre sul Siviglia.

L’Osasuna è ultimo in classifica con tre punti in meno rispetto alla squadra penultima e almeno nove punti da ottenere in più rispetto ad almeno tre squadre, entro la fine del campionato, per evitare la retrocessione. In altre parole: una missione impossibile. In questo campionato ha vinto soltanto una partita, in modo anche piuttosto rocambolesco (in trasferta contro l’Eibar), e in tutta la stagione ne ha vinto un’altra soltanto, in Coppa del Re contro il Granada, altra squadra spagnola messa molto male. La sola cosa che potrà fare contro il Real Madrid è cercare di non prenderne cinque come nella partita del girone di andata, finita 5-2.

Nella partita del turno scorso – un derby basco in trasferta contro la Real Sociedad – l’Osasuna ha anche avuto una cosa che, date le circostanze, proprio non aiuta: molta sfortuna. Dopo aver segnato un gol, su un campo notevolmente bagnato dalla pioggia, non è riuscito a mantenere il vantaggio a lungo, e nel secondo tempo ne ha subiti tre in un quarto d’ora (era la prima di Sirigu, il portiere italiano preso in prestito dal Paris Saint-Germain dopo la deludente parentesi in prestito al Siviglia). Senza perdere la concentrazione, come ci si aspetterebbe da una squadra ultima in classifica in una situazione del genere, l’Osasuna è poi comunque riuscito a segnare un altro gol – un gran gol di Sergio León, entrato nel secondo tempo – e anche a colpire una traversa clamorosa a pochi secondi dalla fine della partita.


Nel Real Madrid sarà assente Toni Kroos, che non avendo giocato la settimana scorsa non ha ancora scontato il suo turno di squalifica per somma di ammonizioni. A parte questa assenza, Zidane non ne ha altre (anche Marcelo si è ripreso); e anzi in conferenza stampa ha detto di contare di riavere Bale a disposizione quantomeno prima della partita di ritorno contro il Napoli, tra due settimane. Qualche perplessità riguarda l’utilizzo di Carvajal e Modric, che non sono in gran forma ma comunque convocati. All’Osasuna mancherà Roberto Torres, squalificato per somma di ammonizioni: è il trequartista più forte, nonché il miglior marcatore della squadra (5 gol) dopo Sergio León (6 gol).

Le probabili formazioni:
OSASUNA: Sirigu; Tano Bonnin, Oier Sanjurjo, Vujadinovic, Fuentes; Causic, Fausto Tienza, Berenguer, Jaime Romero; Sergio León, Emmanuel Riviere.
REAL MADRID: Navas; Carvajal (o Danilo), Varane, Ramos, Marcelo; Casemiro, Modric, Kovacic; Ronaldo, Lucas Vazquez, Benzema.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 + OVER (1.55, Eurobet e SNAI)
X2 + GOL (1.95, Betfair e SNAI)